Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Patronato > Contributi previdenziali > Contributi figurativi


Contributi figurativi

Servizio militare - Disoccupazione - Maternità - Malattia


Sono contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi durante i quali:
•   non ha prestato attività lavorativa né dipendente né autonoma;
•   ha percepito un’indennità a carico dell’Inps;
•   ha percepito retribuzioni in misura ridotta.

A cosa servono

Sono utilizzabili:
•   "a copertura" se il periodo, durante il quale si è verificato l’evento, è completamente scoperto di contribuzione e non risultano, quindi, accreditate settimane per attività lavorativa soggetta a contribuzione obbligatoria;
•   "ad integrazione" se nel periodo, durante il quale si è verificato l’evento, è stata corrisposta una retribuzione ridotta che ha determinato l’obbligo del versamento contributivo e, il conseguente, accredito di settimane sul conto assicurativo dell’assicurato;
•   "ad incremento" se l’attività lavorativa è stata svolta nel settore agricolo.

Accredito a domanda
Sono accreditabili solo a domanda, i periodi di:

•   servizio militare;
•   malattia e infortunio;
•   assenza dal lavoro per donazione sangue;
•   congedo per maternità durante il rapporto di lavoro (ex astensione obbligatoria per gravidanza e puerperio);
•   maternità al di fuori del rapporto di lavoro corrispondente al congedo per maternità;
•   congedo parentale (ex assenza facoltativa post partum);
•   riposi giornalieri (ex per messi per allattamento);
•   assenze dal lavoro per malattia del bambino;
•   congedo per gravi motivi familiari;
•   permesso retribuito ai sensi della Legge 104/92 (handicap grave);
•   congedo straordinario ai sensi della Legge 388/2000 (handicap grave);
•   periodi di aspettativa per lo svolgimento di funzioni pubbliche elettive o per l’assunzione di cariche sindacali.

Accredito d’ufficio
Sono accreditati d’ufficio, senza specifica domanda, i contributi figurativi per i periodi durante i quali il lavoratore è stato:
•   in cassa integrazione guadagni straordinaria;
•   assunto con contratto di solidarietà;
•   impegnato in lavori socialmente utili;

oppure ha beneficiato:

•   di indennità di mobilità;
•   di indennità di disoccupazione;
di assistenza antitubercolare a carico dell’Inps.


Servizio militare
I periodi di servizio militare, obbligatorio o volontario, prestato nelle Forze Armate Italiane, compresa l’Arma dei Carabinieri, e quelli ad esso equiparati sono utili, a domanda dell’interessato, per determinare il diritto e la misura di tutti i trattamenti pensionistici, esclusi quelli a carattere assistenziale.
Condizione essenziale per poter ottenere l’accredito figurativo è che il periodo sia scoperto di contribuzione obbligatoria, particolari condizioni, in deroga, sono previste per i lavoratori agricoli.

Condizioni e limiti per l’accredito
I requisiti contributivi
Per ottenere l’accredito è necessario almeno un contributo obbligatorio effettivamente versato anche se:
•   successivo al periodo di servizio militare;
•   riferito a un rapporti di lavoro svolto all'estero in un paese legato all'Italia da convenzione in materia previdenziale.

L’utilizzo dei contributi figurativi

I contributi accreditati sono utili per determinare:
•   il diritto e la misura di tutte le prestazioni pensionistiche (vecchiaia, anzianità, invalidità, assegno ordinario di invalidità, inabilità, superstiti) con esclusione di quelle a carattere assistenziale (pensione sociale, assegno sociale, prestazioni concesse agli invalidi civili);
•   il diritto alle prestazioni antitubercolari;
•   il diritto all’indennità di disoccupazione.

La domanda
La richiesta di accredito può essere presentata in qualsiasi momento della vita assicurativa senza alcun termine di prescrizione.

La documentazione
La documentazione probatoria che attesta l’effettivo periodo di servizio militare è costituito dalle copie integrali del:
•   del foglio matricolare, per i soldati e sottufficiali;
•   dello stato di servizio, per gli ufficiali.


Disoccupazione
Sono utili:
•   per il diritto a tutte le pensioni, escluso il requisito di 35 anni (1820 contributi) per la pensione di anzianità;
•   per la misura di tutte le pensioni.
N.B.: I contributi figurativi per periodi di trattamento speciale di disoccupazione agricola sono utili per il diritto e la misura di tutte le pensioni, senza alcuna eccezione.
Durante i periodi di disoccupazione indennizzata non si possono versare contributi volontari

Condizioni e limiti per l’accredito
Deve risultare accreditato prima del periodo da riconoscere figurativamente almeno 1 contributo settimanale obbligatorio.
Non possono essere accreditate più di 180 giornate (26 settimane).
La disoccupazione indennizzata dal 15.12.1992 è incompatibile ed incumulabile con tutte le pensioni dirette.

La domanda
Non deve essere presentata. L'accredito avviene d'ufficio.


Maternità
Sono accreditabili a domanda i periodi di astensione obbligatoria dal lavoro, anche in caso di anticipazione (per grave rischio per la madre o il bambino) o di prolungamento dopo il parto (per lavori gravosi).
Sono utili:
•   per il diritto e per la misura di tutte le pensioni;
•   per il diritto e per la misura dell'assistenza sanatoriale e dell'indennità di disoccupazione.
Non sono utili per il diritto alla prosecuzione volontaria (periodo neutro).

Le condizioni per l’accredito
Il periodo da riconoscere figurativamente si deve collocare nell’ambito di un rapporto di lavoro per il quale sussista l’obbligo del versamento dei contributi nell’assicurazione generale obbligatoria.
Dal 1.1.1997 per ottenere l’accredito figurativo non è più necessario essere in possesso di contribuzione antecedente il periodo da accreditare, è sufficiente 1 contributo settimanale in tutta la vita assicurativa.

La documentazione
Alla domanda deve essere allegata l'autocertificazione, in sostituzione del certificato per riassunto dell'atto di nascita del bambino.

La retribuzione figurativa

Nel caso in cui alla lavoratrice, per il periodo di accredito figurativo, non sia stata erogata alcuna retribuzione o sia stata erogata una retribuzione ridotta viene attribuita una corrispondente retribuzione calcolata sulla base della retribuzione intera che sarebbe comunque spettata alla lavoratrice durante l'anno in cui si è verificato l'evento o, nell’ipotesi che in tale anno non abbia percepito alcuna retribuzione intera, a quella percepita nell’anno precedente l’evento.

La maternità al di fuori del rapporto di lavoro
Possono essere accreditati, a domanda, i contributi figurativi, per la durata corrispondente a quella dell’astensione obbligatoria (congedo di maternità), anche per i periodi maternità che si sono verificati al di fuori di un rapporto di lavoro, indipendentemente dal periodo in cui si è verificato l’evento e dalla circostanza che lo stesso si sia verificato prima o dopo un rapporto di lavoro.

I requisiti richiesti per l’accredito sono i seguenti:
a) 5 anni di contribuzione per lavoro dipendente (lavoro dipendente, agricolo dipendente, domestico) al momento della presentazione della domanda.
Le donne con contribuzione mista – lavoro dipendente e autonomo – possono ottenere l’accredito, purché in possesso del requisito di 5 anni complessivi di contribuzione per lavoro dipendente.
Per le domande presentate a decorrere dal 1.5.2010, il requisito dei 5 anni di contribuzione effettiva versata in costanza di lavoro, può essere perfezionato anche con il cumulo dei periodi assicurativi fatti valere in altri Paesi UE.
b) non titolarità di pensione alla data del 27 aprile 2001.



Malattia e infortunio
I periodi accreditabili
Tutti i periodi di temporanea inabilità al lavoro dovuti a:
•   malattia indennizzata;
•   malattia tempestivamente accertata;
•   malattia professionale;
•   malattia non indennizzata per essersi verificata in periodi non lavorati;
•   malattia che non dà luogo ad indennizzo (es.: malattia per lavoro domestico...);
•   infortunio sul lavoro.

I periodi non accreditabili
•   periodi di malattia e di infortunio di durata inferiore ai 7 giorni.

Condizioni e limiti per l’accredito
Almeno 1 contributo settimanale prima del periodo di malattia o infortunio.

La domanda
Deve essere presentata dall'interessato o dai suoi superstiti senza termini di prescrizione o decadenza.
0

AREA RISERVATA SOCI
Un ventaglio di opportunità, servizi e convenienze.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.
 


Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.