Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Patronato > Ammortizzatori sociali > Cassa integrazione


Cassa Integrazione Ordinaria - Cassa Integrazione Straordinaria



Cassa integrazione guadagni

La “Cassa integrazione guadagni”è un intervento a sostegno delle imprese in difficoltà che garantisce al lavoratore un reddito sostitutivo della retribuzione. Il cittadino extracomunitario residente in Italia ha diritto alle integrazioni salariali, sia ordinarie che straordinarie, purché sia titolare di un effettivo rapporto di lavoro subordinato.

Cassa integrazione guadagni ordinaria

E' prevista in caso di sospensione o riduzione dell'attività produttiva dovuta ad eventi temporanei non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori o determinati da situazioni temporanee di mercato.

A chi spetta
Agli operai, impiegati e quadri delle aziende industriali in genere e delle imprese industriali ed artigiane del settore edile e lapideo, esclusi gli apprendisti.

Quanto spetta
L'importo del trattamento ordinario corrisponde all'80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate. Quest'importo non può, però, superare un limite massimo mensile stabilito di anno in anno. I periodi di Cassa integrazione sono riconosciuti utili per il conseguimento del diritto alla pensione.

Per quanto tempo

Il trattamento ordinario può essere concesso per un massimo di 13 settimane, più eventuali proroghe fino a 12 mesi. In determinate aree territoriali il limite è elevato a 24 mesi.

Decadenza

Se il lavoratore in Cassa integrazione svolge contemporaneamente un'attività retribuita, senza averlo prima comunicato alla propria sede INPS, decade dal diritto alla prestazione.
In caso di comunicazione preventiva, la prestazione viene sospesa per il periodo di lavoro.


Cassa integrazione guadagni straordinaria

E' prevista quando l'azienda si trova in una delle seguenti condizioni:
  • ristrutturazione
  • riorganizzazione
  • conversione
  • crisi aziendale
  • procedure concorsuali
A chi spetta
Agli operai ed impiegati di:
  • aziende industriali (comprese quelle dei settori edili e lapidei), che abbiano avuto più di 15 dipendenti nei sei mesi precedenti la presentazione della domanda;
  • imprese commerciali con più di 200 dipendenti;
  • imprese artigiane con più di 15 dipendenti.
Quanto spetta
L'importo del trattamento ordinario corrisponde all'80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate. Quest'importo non può, però, superare un limite massimo mensile.

I periodi di Cassa integrazione sono riconosciuti utili per il conseguimento del diritto alla pensione.

Per quanto tempo
La 'Cassa integrazione straordinaria' ha una durata massima di:
12 mesi per le crisi aziendali;
18 mesi nei casi di fallimento, amministrazione controllata, ecc.;
24 mesi per le ristrutturazioni, salvo le proroghe previste da varie disposizioni di legge.

Decadenza
Se il lavoratore in Cassa integrazione svolge contemporaneamente un'attività retribuita, senza averlo prima comunicato alla propria sede INPS, decade dal diritto alla prestazione.
In caso di comunicazione preventiva, la prestazione viene sospesa per il periodo di lavoro.

Le aziende che richiedono la Cassa Integrazione straordinaria hanno l'obbligo di:
  • predisporre un programma che consenta la piena ripresa dell'attività lavorativa e il reimpiego dei lavoratori;
  • seguire, nella scelta dei lavoratori da porre in cassa integrazione, il criterio della rotazione tra coloro che svolgono le stesse mansioni.



AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

 

 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.