Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


08
L’acquisto o il cambio di residenza necessitano della Dichiarazione IMU?

L’acquisto o il cambio di residenza necessitano della Dichiarazione IMU?

Risposta a cura di 50&Più Caaf


DOMANDA: Io e mio marito abbiamo acquistato come prima casa un’abitazione a febbraio 2012. Siamo però andati ad abitare nella nuova casa solo lo scorso mese di dicembre e contestualmente abbiamo anche trasferito la residenza.
Mi è stato detto che per l’acquisto della casa la dichiarazione IMU non è necessario presentarla ma per il cambio di residenza?

Cordialmente

   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

 Guarda qui le altre risposte
 
Nota trattamento dati personali


RISPOSTA:
In riferimento al quesito da lei posto, secondo le Istruzioni Ministeriali per la compilazione della Dichiarazione, le confermiamo che non sussiste, da parte vostra, l’obbligo di presentare la Dichiarazione IMU sia per l’acquisto che per il trasferimento della residenza.

Nello specifico per l’acquisto dell’Immobile, avvenuto nel mese di febbraio dello scorso anno,  la dichiarazione IMU non doveva essere presentata in quanto gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche attraverso il modello unico informatico (MUI). Si tratta del modello tramite il quale i notai effettuano la registrazione, la trascrizione, l'iscrizione e l'annotazione nei registri immobiliari, nonché la voltura catastale di atti relativi a diritti sugli immobili (tra cui appunto la compravendita).

Passando ora al suo dubbio in riferimento al trasferimento di residenza le medesime  Istruzioni precisano espressamente che “..la conoscenza da parte del comune delle risultanze anagrafiche fa venire meno la necessità di presentazione della dichiarazione.”.
Nella sostanza la Dichiarazione IMU va presentata solo quando si sono verificate variazioni che non sono conoscibili da parte del Comune di conseguenza, il semplice trasferimento di residenza, non comporta alcun obbligo dichiarativo in quanto è evidente che il Comune sia già in possesso di tutte le informazioni.

Cosa c’è da sapere…
La Dichiarazione IMU deve essere presentata entro 90 giorni dalla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni che hanno incidenza sul calcolo o sull’importo dell’imposta dovuta.
La Dichiarazione va comunque presentata quando il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare se il contribuente ha effettuato correttamente il pagamento.
Si ricorda che in caso di acquisto dell’immobile la dichiarazione non deve essere presentata in quanto il notaio ha già trasmesso il  MUI (Modello Unico Informatico).
Visto il ritardo nell’approvazione dei Modelli definitivi per il solo anno 2012 la scadenza della prima dichiarazione IMU è stata posticipata al 04 febbraio 2013.

Tra i casi più ricorrenti in cui si presenta la Dichiarazione IMU si ricordano i seguenti:
-gli immobili locati o affittati che godono di una riduzione dell’aliquota ordinaria deliberata dal comune solo nel caso in cui il contratto di locazione sia stato registrato prima del 01 luglio 2010 (per questa casistica particolare è importante verificare anche la delibera del Comune nel caso preveda diversi adempimenti).
- nel caso in cui i coniugi, non legalmente separati, abbiano la dimora e residenza in due immobili diversi nel medesimo comune al fine di comunicare su quale dei due si è usufruito delle agevolazioni per la prima casa (l’obbligo ricade sul coniuge che usufruisce dell’agevolazione);
-per il coniuge assegnatario della ex casa coniugale (unico soggetto teoricamente obbligato alla presentazione della Dichiarazione) solo nel caso in cui  il Comune nel quale è ubicata la ex casa coniugale NON coincide con quello in cui si è sposato oppure con il Comune dove è nato;
- per le aree fabbricabili al fine di comunicare il valore imponibile dell’area (a meno che il dichiarante non si sia adeguato ai valori tabellari già predeterminati dai Comuni).

Gli esperti di 50&Più Caaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

50&Più Caaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.