Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


18
Frank ZARBA vince il Festival di 50&Più

Secondo classificato Gianni Pera, terzo il trio Walter Scaramella, Claudio Primavera, Bruno Razza di Gorizia. La finale ieri al Teatro Mediterraneo di Napoli.

di Luisella Berti

“Dedico questa canzone a mia madre e a mio padre, e a tutti gli italiani che vivono in America”. Sono le parole pronunciate da Frank Zarba, il vincitore della quattordicesima edizione Italia in… Canto 2013 con la canzone ‘O sole mio. Di madre abruzzese e di padre siciliano, Zarba, 78 anni, ha cantato il brano simbolo della canzone italiana esprimendo un talento innato, un’esibizione che ha fatto scattare in piedi il pubblico per applaudirlo. 

 “Sono figlio dell’Italia, sono cresciuto con la musica italiana e napoletana”, racconta. Nato a Boston da una famiglia di musicisti, non ha dimenticato le sue radici ed è cresciuto con la musica nel cuore. “Il mio primo amore è mia moglie, il secondo è la musica”, racconta.

Guarda il dietro le quinte di Italia in... canto:



E la musica e il canto “sono forse le espressioni più alte dell’identità di un popolo, sono la nostra identità nazionale, sono la nostra forza, una spinta a superare le difficoltà e i momenti difficili”, ha ricordato Renato Borghi, presidente nazionale di 50&Più, portando il suo saluto sul palco del Teatro Mediterraneo di Napoli. “La musica è il piacere della condivisione e dello stare insieme. Italia in… canto è anche questo”, ha detto il presidente della 50&Più di Napoli, Vincenzo Cozzolino.

“Rimettiamo al centro le nostre passioni e l’entusiasmo che ci trasmettono”, ha esortato Gabriele Sampaolo, segretario generale di 50&Più. “Oggi siamo qui per cantare la passione verso la musica e il canto, ad ottobre  - ricordando Gold Age, uno degli appuntamenti clou dell’associazione - ci ritroveremo per gridare la forza delle nostre idee e delle nostre proposte per rimettere al centro l’esperienza e la voglia di mettersi in gioco degli over 50”.

Le passioni si riscoprono anche per caso. Come è accaduto a Gianni Pera, romano, 53 anni, secondo classificato del Festival canoro di 50&Più con il brano Il mare calmo della sera, successo del Festival di Sanremo del 1994. “Da quando ho ripreso a cantare mi è tornato il sorriso”, racconta Pera in questa sua prima volta a Italia in … canto.  E’ un ex danzatore, oggi responsabile di una struttura alberghiera, ma con il sogno di vivere di musica. “Mi sto impegnando per questo, ho ripreso anche a suonare il pianoforte”.

Passioni che nascono sin da ragazzi, poi ad un certo punto della vita ci si ritrova a cantare con gli amici di una vita. E’ quello che è successo al trio di Gorizia che si è aggiudicato il 3° posto con la canzone sanremese Si può dare di più. Si tratta di Walter Scaramella, 60 anni, medico, di Claudio Primavera 62 anni, pensionato pentito in procinto di riprendere la professione di agente di commercio, e Bruno Razza, 62 anni, geometra. Progetti per il futuro? “Fare un concerto con i nostri figli musicisti”. Ma i figli ancora non lo sanno.

Il premio della critica è andato a Gabriele Listrani, di Offida (Ap) con la canzone Come sinfonia: “Questo premio mi riempie di felicità”.

Tradizione, cultura, identità, radici che non si spezzano. Questo ed altro dà la musica. Italia in… canto, realizzata con il patrocinio del Comune di Napoli, Assessorato Affari sociali, commercio e Artigianato e il contributo della Camera di Commercio di Napoli, quest’anno si è fatta internazionale, oltre a Zarba, il vincitore, c’era anche Sabatino Martucci: “Avevo 16 anni quando ho lasciato l’Italia e sono emigrato in Svizzera. Sono orgoglioso delle mie radici”, ha detto prima di esibirsi con il brano Tutta pe’ mme’.

A decretare i vincitori di Italia in… canto 2013, oltre al voto del pubblico, una giuria composta dai Dik Dik, dal paroliere Gianfranco Baldazzi, e dal presidente nazionale 50&Più Renato Borghi.

“Il nostro compito è stato particolarmente difficile, il livello delle esibizioni era molto elevato”, ha detto Emilio Salvaderi, in arte Pepe.

“Ho trovato Italia in… canto ringiovanito, ma questo può essere anche pericoloso: il rischio è di andare in pensione a 80 anni!”, ha ironizzato Baldazzi.
I Dik Dik, che saranno questa estate in tour, hanno salutato il pubblico con uno dei loro brani più famosi: L’isola di Wight.

La quattordicesima edizione di Italia in... canto, condotta da Maurizio Merolla, direttore artistico della kermesse napoletana, e Veronica Maya, presentatrice Rai, ha regalato ancora una volta la realizzazione di un sogno: cantare su un palco, con una vera orchestra, davanti a oltre 1.000 persone. Esibirsi con le canzoni più famose della  tradizione italiana e partenopea. Non per imitazione e brama di successo, ma solo per passione.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.