Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


21
ELEZIONI: il decalogo di 50&Più

Dall’eliminazione dei privilegi alla “Banca-risorse” dei pensionati nei 10 provvedimenti di 50&Più diretti alle forze politiche.

Cosa ricordiamo alle forze politiche in campo in questa tornata elettorale? Che gli over 50 e i pensionati in generale sono stati “il salvadanaio” al quale ha attinto con abbondanza e nessuna equità molta parte della manovra “Salva Italia”; che colpire o dismettere Welfare e Sanità vuol dire colpire profondamente, tra gli altri, la parte più debole e indifesa della popolazione (anziani e bambini); che gli ultrasessantenni sono, molto spesso, una ricchezza inestimabile di saperi, capacità, competenze, professionalità di cui nessuna nazione potrebbe fare a meno e in ogni caso mai l’Italia, proprio per ciò che più la caratterizza ovvero: creatività, originalità, conoscenza. Riteniamo, allora, di poter presentare alle forze politiche un decalogo di provvedimenti da realizzare nel corso della prossima legislatura, dando in questo modo voce alle centinaia di migliaia di persone che rappresentiamo.


A tutti i nostri lettori, infine, l’invito a partecipare a questo momento fondamentale della vita democratica del nostro Paese, recandosi a votare.

1 ELIMINAZIONE DEI PRIVILEGI
. Se si vuole che i sacrifici siano accettati, è necessario abolire ogni privilegio dovuto al lavoro svolto o alla funzione esercitata, a cominciare da quelli che sono riservati ad alcune caste (politici, magistrati, dipendenti del Parlamento, ecc.).

2 RECUPERO DELL’EVASIONE E DELL’ELUSIONE FISCALE. Il nuovo Governo deve impegnare tutte le sue forze per portare a emersione almeno l’80% delle imposte e tasse evase, valutabili - secondo le ultime stime - attorno ai 160 miliardi di euro e vincolare una quota delle risorse provenienti dalla lotta all’evasione fiscale al recupero del potere di acquisto delle pensioni, a partire da quelle più basse.

3 IL PANIERE PENSIONI. Chiediamo la creazione di un paniere Istat per la rivalutazione annuale delle pensioni, composto di beni e servizi che riguardino più direttamente i pensionati, come le spese farmaceutiche e le prestazioni specialistiche non a carico del SSN, le spese per badanti dovute alla carenza di strutture pubbliche, e la neutralizzazione del drenaggio fiscale per mantenere il potere d’acquisto originario della pensione negli anni.

4 LE CASE NON SONO TUTTE UGUALI. La reintroduzione dell’Ici (Imu) sulla prima casa deve essere corretta facendo distinzione tra i possessori della sola casa di abitazione dai multiproprietari; legando l’imposta agli altri redditi posseduti; escludendo i pensionati a basso reddito o non autosufficienti o ricoverati in case di riposo.

5 EQUITÀ TRA CATEGORIE. È necessario giungere all’eliminazione di tutte le discriminazioni tra lavoro dipendente e lavoro autonomo: assegni familiari, accesso al pensionamento, ecc., considerato che con il calcolo contributivo per tutti e con l’aumento delle aliquote contributive per i lavoratori autonomi, non sono più giustificabili trattamenti differenziati e penalizzanti.

6 ASSICURARE IL RISCHIO DELLA NON AUTOSUFFICIENZA. L’aumento delle persone non autosufficienti è parallelo all’aumentare della popolazione anziana. La creazione di forme miste (pubblico/privato) volte ad assicurare la copertura del rischio di non autosufficienza, che comporta un bisogno di assistenza a lungo termine, è fondamentale per non farsi cogliere, ancora una volta, impreparati dai grandi mutamenti demografici già previsti nei prossimi anni.

7 LA BUONA ASSISTENZA È IN RETE. Le nuove tecnologie consentono ormai di realizzare una rete informativa territoriale unica per l’accesso ai servizi sanitari, socio-sanitari e assistenziali: l’istituzione di uno “Sportello salute” servirebbe a fornire servizi e informazioni al familiare o alla persona che presta le cure, sulla rete di assistenza territoriale esistente (assistenza domiciliare, strutture residenziali e semiresidenziali, servizi di trasporto, esenzioni, diritto alla casa, ecc.).

8 SCUOLE APERTE ALL’ESPERIENZA. Istituzione di corsi professionali - presso gli istituti commerciali o di formazione regionale - tenuti da formatori pensionati commercianti e artigiani disposti a trasmettere le loro competenze, conoscenze e abilità a giovani studenti.

9 PARTITA IVA DEL PENSIONATO. Per promuovere e favorire il desiderio di rimettersi in gioco delle persone che sono già pensionate, potrebbe essere istituito un registro di pensionati lavoratori-imprenditori dotati di una partita Iva con tassazione agevolata.

10 LA “BANCA-RISORSE” DEI PENSIONATI destinata a raccogliere i curricula degli anziani che possono vantare una buona accumulazione di competenze e desiderosi di metterle a disposizione delle imprese, per lavori socialmente utili o per iniziative promosse in favore dei Paesi in via di sviluppo.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.