Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Economia e Finanza


31
Bollo AUTO: una tassa costante
In Francia e in altri Paesi europei il costo si dimezza dopo 5 anni. In Italia no. E il peso si sente.

Per molti automobilisti oggi è l’ultimo giorno per il pagamento del bollo auto. Ma quanto incide sulle nostre tasche? In 10 anni di utilizzo di una macchina, per il bollo si paga in media il 12,6% del costo iniziale della vettura. Quindi per un’auto che costa 19.300 euro, in media si spendono 2440 euro solo di bollo. E’ quanto calcola l’Adoc, secondo cui per un’utilitaria Euro 5 con una potenza pari a 63 Kw che costa circa 12.450 euro, si paga un bollo annuale di 170 euro. In questo caso, dopo 10 anni di utilizzo la spesa per il bollo arriva al 13,7% dell’importo pagato per l’acquisto, senza contare che nel frattempo il mezzo si è svalutato di almeno il 60%.

Se la famiglia è numerosa punta su una station wagon o una monovolume, di potenza pari a 111 Kw, a fronte di una spesa per l’acquisto di 25.000 euro, si pagherà un bollo annuale di 315 euro che in 10 anni raggiunge il 12,1% del valore della vettura. Il bollo incide ancora di più sulle citycar, di 50 Kw: 10.000 euro per l’acquisto e 134,5 euro di bollo. Dopo 10 anni, l’impatto è del 13,4%. Se invece il possesso dell’auto si attesta sui tre anni, in media per il bollo si sarà pagato circa il 3,8% del valore della macchina, dopo 5 anni l’incidenza sale al 6,3%.

“Il pagamento del bollo auto incide profondamente nell’economia delle famiglie italiane – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’Adoc – considerando che l’età media di un’auto si è allungata fino ai 10 anni, per saldare le rate del bollo auto una famiglia spende in media 2440 euro per ogni vettura posseduta.

Una somma pari al 12,6% di quanto speso per l’acquisto, senza contare la svalutazione del mezzo. Sono cifre importanti, che pesano nei bilanci degli italiani. Crediamo che una soluzione sia quella di prevedere il dimezzamento dell’importo del bollo auto dopo 5 anni di possesso e il totale annullamento dopo 10 anni di vita della vettura. Una soluzione – conclude Santini – già adottata in Francia e in altri Paesi Europei e che, se venisse adottata anche in Italia, permetterebbe alle famiglie di alleggerire, e di molto, le loro uscite e di partecipare alla ripresa economica”.

Stampa
È necessario essere in modalità di modifica per inserire il contenuto






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.