Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Economia e Finanza


16
Carrello della SPESA al 4,3%
Il tasso di inflazione rallenta ma aumenta il costo dei prodotti acquistati con maggior frequenza. Lo certifica l’Istat.

Nel dicembre scorso,  i prezzi riferiti ai prodotti acquistati con maggior frequenza, il cosiddetto carrello della spesa, mostrano un tendenziale rallentamento, mentre la media annua del 2012 registra un aumento del  4,3% contro il  3,5% registrato nel 2011. Un carrello della spesa dunque ancora più salato rispetto al tasso di inflazione medio annuo che per il 2012 si attesta al 3,0%, in rialzo rispetto al 2,8% del 2011

L'Istat conferma per dicembre una lieve decelerazione del costo della vita: l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività, comprensivo dei tabacchi, registra infatti un +0,2% rispetto al mese precedente e del 2,3% nei confronti di dicembre 2011 (la stima provvisoria era +2,4%), con una decelerazione a novembre 2012 (+2,5%).

Il rallentamento del tasso di inflazione, il terzo consecutivo, è dovuto principalmente all'ulteriore frenata dei prezzi dei beni energetici non regolamentati, che registrano un calo congiunturale dello 0,7% e una crescita tendenziale del 7,7%, dall'11,6% di novembre.

 Nella media del 2012, gli aumenti più elevati rispetto al 2011 interessano i prezzi dell’abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+7,1%; era +5,2% il precedente anno), dei trasporti (+6,5%, dal +6,2% del 2011), delle bevande alcoliche e tabacchi (+5,9%, dal +3,5% registrato nel 2011) e dei servizi sanitari e spese per la salute (+4,3%, dal +4,6% del 2011). I prezzi di ricreazione, spettacoli e cultura registrano l’incremento medio annuo più contenuto e pari allo 0,5% (erano aumentati dello 0,3% nel 2011) mentre quelli delle comunicazioni diminuiscono dell’1,5% (nel 2011 in flessione dell’1,2%).

Commentando i dati l’ufficio studi di Confcommercio sottolinea: "Il dato definitivo sull'andamento dell'inflazione a dicembre 2012 conferma l'aumento del 3% registrato nel complesso dell'anno, causato dalle tensioni sulle materie prime, in particolare energetiche, e dagli interventi sulle imposte. Anche i continui aumenti dei prezzi dei servizi pubblici locali (+4,9% nell'anno, +10,2% nel biennio 2011-2012) hanno contribuito ad accrescere il tasso d'inflazione. Questi fenomeni hanno, dunque, gravato pesantemente sui redditi delle famiglie insieme alla stagnazione delle retribuzioni reali, con la conseguente eccezionale contrazione dei consumi".

A proposito della diminuzione dei consumi nell’analisi periodica delle componenti del Pil dell’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) emerge che è stata la contrazione dei consumi di famiglie e imprese la maggiore causa della recessione economica in Italia nel terzo trimestre, mentre in generale tra i Paesi dell'area Ocse proprio i consumi sono stati il principale motore della crescita.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.