Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


14
IMU: siamo all’ultima chiamata
 Il 17 dicembre scade il saldo Imu. Per il 2013 si profilino possibili novità dalla Legge di Stabilità: la quota erariale dell’imposta andrà direttamente ai Comuni e l’aliquota non potrà mai superare lo 0,96% .

Lunedì è l’ultimo giorno per pagare il saldo Imu, cioè la differenza tra la tassa totale e l’anticipo versato a giugno sull’allora aliquota base.

Per effettuare il versamento si possono utilizzare sia il modello F24 che il bollettino postale disponibile gratuitamente presso gli uffici postali. Tale bollettino riporta un solo numero di conto corrente (1008857615), valido per tutti i Municipi.

Il contribuente dovrà indicare i propri dati anagrafici (nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale) e il codice catastale del Comune nel cui territorio sono ubicati gli immobili. Se i fabbricati sono situati in diversi comuni, sarà necessario compilare tanti bollettini quanti sono i comuni in cui si possiedono gli immobili. Se nell’ ambito dello stesso comune il contribuente possiede più immobili, il versamento deve essere unico e cumulativo.

Il pagamento elettronico
In entrambi i casi, che si utilizzi il modello F24 o il bollettino postale, si può optare per forme di pagamento elettroniche, con addebito diretto sul proprio conto. Attraverso i normali sistemi di home banking è possibile pagare con un semplice ordine telematico.  Il  decreto del Ministero delle Finanze del 23 novembre prevede il versamento dell'imposta tramite il servizio telematico gestito da Poste italiane.

In quest'ultimo caso, si riceve la conferma dell'avvenuta operazione insieme con l'immagine virtuale del bollettino o una comunicazione in formato testo contenente tutti i dati identificativi del bollettino e del bollo virtuale di accettazione. "L'immagine virtuale del bollettino o la comunicazione in formato testo costituisce la prova del pagamento e del giorno in cui è stato eseguito" (decreto Mef 23 novembre 2012).

Comuni: tutte le aliquote
Sul portale Ifel (Istituto Finanza e l’Economia Locale), all’indirizzo www.fondazioneifel.it sono consultabili le aliquote e i regolamenti comunali dell’Imu 2012.

Gettito triplicato
Il gettito proveniente dall'Imu nel 2012 sarà di 28,21 miliardi di euro. E' quanto stima la Confcommercio considerando la media ponderata dalle aliquote deliberate dagli 8mila Comuni.

Una stima  che, spiega Confcommercio, si scosta di ben 7 miliardi di euro rispetto alle previsioni di gettito di 21 miliardi del Ministero dell'economia e delle finanze stimati ad agosto del 2012 con le aliquote provvisorie allo 0,40% e 0,76%.

In sostanza nel 2012, secondo la Confcommercio, l'Imu vedrà triplicato il gettito rispetto ai 9,07 miliardi del 2011 provenienti dall'Ici.

Un gettito pesantissimo per i bilanci delle famiglie la cui ricchezza, secondo quanto ha annunciato ieri Bankitalia, dal 2007 al 2011 scende a -5,8%.

Le novità per il 2013
Dall’anno prossimo la quota erariale dell’imposta Imu andrà interamente ai Comuni. Lo anticipa il Sole24Ore, rendendo conto degli emendamenti presentati dall’Anci al Ddl stabilità, che in questo caso dovrebbero trovare spazio nel testo definitivo. Dal 2013, inoltre, l’aliquota non potrà mai superare lo 0,96% (oggi il massimo è l’1,06%).

Allo Stato andrà invece il gettito derivante dagli immobili strumentali delle imprese, gli alberghi, i fabbricati produttivi agricoli. A fronte di un’aliquota erariale dello 0,76%, i sindaci potranno poi applicare su questa tipologia di immobili una maggiorazione massima dello 0,3%.

50&Più Caaf è a disposizione su tutto il territorio nazionale per l'assistenza alla compilazione del modello F24 per il saldo dell'Imu.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.