Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


23
Legge di STABILITA’: ritocchi in vista

Diverse le modifiche sotto la lente, ma le detrazioni fiscali rimangono il nodo più scottante.

Il Disegno di Legge sulla Manovra di Stabilità ha iniziato il suo iter parlamentare dal quale emergono le prime modifiche possibili. Viene data quasi per certa la cancellazione della tassazione sulle pensioni di guerra (per i redditi superiori a 15.000 euro) e sul Tfr.

Rimane ferma l’applicazione retroattiva ai redditi del 2012 della franchigia di 250 euro sulle detrazioni e deduzioni (nessuno "sconto" per le spese inferiore a questa soglia), e il tetto di spesa complessivo di 3 mila euro sulle detrazioni. Al riguardo la voce più evidente è la detrazione per chi ha contratto un mutuo ipotecario prima casa. Attualmente il limite massimo degli interessi passivi pagati è di 4.000 euro. Quindi il bonus massimo detraibile è di 760 euro (19% di 4.000 euro). Con il nuovo tetto di 3.000 euro, la detrazione scende a 570 euro con una perdita secca di 190 euro per il contribuente. Non solo: con la nuova regola la sola detrazione degli interessi passivi sul mutuo basterà ad escludere tutte le altre detrazioni.

Oggi il ministro dell’Economia Vittorio Grilli, nel corso dell’audizione alla Camera sulla Legge di stabilità ha sottolineato che il 99% dei contribuenti avrà effetti positivi dalla manovra. “Il vantaggio complessivo va per il 54% a favore di contribuenti con lavoro dipendente, per il 34% a pensionati, il 10% ai cittadini con reddito da lavoro autonomo, il restante 2% agli altri”. In particolare, il beneficio medio pro capite atteso sarà di 160 euro, “con un massimo fra i 25mila e i 45mila euro di reddito (220-230 euro). Oltre questi livelli il beneficio si riduce progressivamente”.

Riguardo poi all'aumento delle aliquote Iva il Ministro ha precisato che ''riguarda il 50% dei consumi'' e colpiscono i ''consumi meno rilevanti per fasce di reddito più basse''.

Infine, il Ministro ha annunciato che sono in arrivo 180 milioni per la social card.

Sulle ricadute dell’aumento dell’Iva è intervenuto anche il Presidente dell’Istat Enrico Giovannini.  L'aumento dell'Iva, incluso nella Legge di Stabilità, "interesserà prezzi di beni e servizi relativi a quasi l'80% della spesa per consumi". Più in dettaglio, "il previsto incremento riguarda per intero le divisioni di spesa delle Bevande alcoliche e tabacchi e dell'Abbigliamento e calzature, mentre ha un'incidenza superiore al 95% per quanto riguarda i Trasporti, le Comunicazioni e i Servizi ricettivi e di ristorazione".

Per le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori, l’Iva non compenserà gli eventuali benefici della riduzione Irpef. “I provvedimenti contenuti nella Legge di Stabilità determineranno aggravi di 201,06 euro annui nel 2013 e 219,06 euro annui nel 2014. Tutto questo peggiorerà sempre di più le condizioni di vita delle famiglie e l’andamento dell’economia, che dovrà continuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi”. La richiesta: modificare radicalmente la Legge di Stabilità, evitando l’aumento dell’Iva e disponendo misure in grado di portare più risorse alle famiglie meno abbienti, attraverso una detassazione delle tredicesime e delle pensioni minime.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.