Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


10
Esodati: BOCCIATO il disegno di legge

Per la Ragioneria  Generale dello Stato non c’è la copertura finanziaria per estendere le tutele ad altri esodati.

Bocciato il disegno di legge che estendeva la copertura finanziaria per chi è rimasto senza lavoro né pensione dopo l'approvazione della riforma Fornero. Il provvedimento era stato approvato giovedì scorso dalla Commissione Lavoro con l'ok bipartisan.

Per la Ragioneria Generale dello Stato il complesso delle disposizioni contenute nel ddl esodati "comporta oneri di rilevante entità compromettendo gli effetti della riforma" delle pensioni, si legge nella relazione tecnica della Ragioneria. Secondo Rgs le misure contenute nel provvedimento all'esame della Camera metterebbero in pericolo anche gli effetti del "complessivo processo di riforma implementato negli ultimi 10 anni".

Nella relazione tecnica si fa riferimento in particolare alle norme dirette ad abbassare significativamente l'età media di accesso al pensionamento. Gli oneri, si sottolinea, "sarebbero di rilevante entità" e verrebbero compromessi i risultati delle riforme, "sia sul piano finanziario sia sul piano degli obiettivi di innalzamento dell'età media di accesso al pensionamento".  Ciò sarebbe in "controtendenza" rispetto a quanto previsto dal complessivo processo di riforma attuato in Italia, e dalle richieste degli organismi internazionali in materia di accesso al pensionamento anticipato.

Per finanziare un ulteriore ampliamento della platea degli esodati da tutelare, oltre i 120.000 già salvaguardati dal governo, il disegno di legge prevedeva  uno stanziamento di 5 miliardi.  Ma secondo i calcoli della Ragioneria la misura costerà 10,476 miliardi cumulati tra il 2012 e il 2025; la deroga ai requisiti per andare in pensione avrà un onere di 16,842 miliardi cumulati tra il 2013 e il 2022; mentre circa 5 miliardi sempre cumulati saranno gli oneri per l'estensione ai dipendenti pubblici dei requisiti per la salvaguardia. Sommando le varie voci si arriva a 30 miliardi di euro.

La Commissione Bilancio dal canto suo ha deciso di non esprimere un parere sul ddl dopo i giudizi contenuti nella relazione della Ragioneria generale di Stato. Il relatore Pier Paolo Baretta, parlando a margine dei lavori, spiega che il provvedimento sarà rimandato alla Commissione Lavoro che dovrà adottare le necessarie modifiche.

Intanto Cgil, Cisl e Uil premono sul governo perché si trovi una soluzione. "Bisogna definire una norma generale che garantisca il mantenimento delle condizioni precedenti", sostiene il segretario della Cgil, Susanna Camusso secondo cui "bisogna trovare i finanziamenti di anno in anno". "Se vogliono delle idee sulle risorse sappiano che basterebbe la patrimoniale. Se la sono costruiti loro la trappola, ora devono trovare una soluzione".

Con l’approvazione della Legge di Stabilità 2013-2015 si è tuttavia aperto uno spiraglio che prevede la possibilità di attingere nuove risorse per questa categoria di lavoratori dal cosiddetto Fondo Letta. Secondo il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni,  i lavoratori che hanno fatto accordi per l'uscita dal lavoro entro il 31 dicembre 2011 contando sulla possibilità di andare in pensione devono poterci andare con le regole precedenti la riforma Fornero.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.