Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Economia e Finanza


22
CRISI: insieme si affronta meglio
Spesa all'ingrosso e badante di condomino. Accade a Bologna con il progetto Confabitare.

Servizi organizzati a livello di condominio. C'è la spesa collettiva ed anche l'assistenza agli anziani. Il progetto è di Confabitare, associazione dei proprietari immobiliari, al quale hanno aderito una trentina di condomini bolognesi dalla scorsa primavera ad oggi. Il progetto da sperimentale diventerà presto definitivo. A turno, un paio di volte alla settimana, alcuni volontari del palazzo o un incaricato dell'associazione, vanno al Caab (il grande centro agroalimentare alle porte della città) ad acquistare grossi quantitativi di frutta e verdura su ordinazione dei condomini.

''Comprando all'ingrosso, i costi della spesa si riducono fino al 50%'', spiega il presidente di Confabitare Alberto Zanni. L'idea del gruppo d'acquisto non è nuova: ''Ma ora l'abbiamo portata nei condomini. Cosi non sono più soltanto i giovani a usufruirne, ma anche gli anziani. L'iniziativa è diffusa soprattutto tra le persone dai 60 anni in su e stiamo considerando la possibilità di estendere l'acquisto anche ai prodotti delle aziende locali, a chilometro zero''.

Due punti di forza del progetto: il risparmio sulla spesa e il contatto sociale che si crea tra gli abitanti del palazzo. Sono tantissimi i casi in cui gli inquilini non si conoscono tra loro pur abitando a pochi metri di distanza l'uno dall'altro. I vantaggi del gruppo d'acquisto condominiale sono condivisi anche dall'altra iniziativa sperimentale di Confabitare: l'introduzione della badante di condominio.

''Sono molti gli inquilini anziani che hanno bisogno di assistenza - spiega Zanni - ma alcuni necessitano di una persona solo per poche ore al giorno. In più molte famiglie non possono permettersi i costi di un assistente fisso''. Qui entra in gioco la badante di condominio: una persona di fiducia presente all'interno del palazzo per l'intero arco della giornata che si divide tra un assistito e l'altro a seconda delle esigenze delle famiglie. Che, da parte loro, pagano una quota in base alle ore effettivamente usufruite. ''Alcune pagano soltanto 200 euro al mese a fronte degli oltre mille che spenderebbero per una badante fissa, mantenendo il vantaggio della reperibilità costante''.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.