Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


08
Spending Review: è LEGGE
Il 7 agosto la Camera dei Deputati ha dato il via libera definitiva al decreto sulla spending review, che così diventa legge. Il provvedimento ha ricevuto 371 sì, 86 no e 22 astensioni. Presenti in 479, i votanti sono stati 457.

Molte le misure contenute nel provvedimento che ha come obiettivo quello di tagliare la spesa pubblica migliorando l’intera efficienza del sistema e lasciando invariati i servizi ai cittadini. Il testo dall’Aula di Montecitorio è identico a quello licenziato dal Senato.

Con il provvedimento si eviterà l’aumento dell’Iva ad ottobre prossimo. La legge, tra l’latro, amplia le tutele ad altri 55 mila esodati e aumenta le tasse universitarie per gli studenti fuori corso: +25% per redditi sotto 90.000 euro, +100% oltre 150.000 euro. Stop aumenti per chi è in regola e sotto i 40.000 euro.

Ecco le misure principali.

- STOP AUMENTO IVA: il temuto aumento dal prossimo ottobre di un punto delle due aliquote del 10% e del 21% slitta a luglio 2013. Costa 3,28 miliardi nel 2012. La legge di stabilità indicherà nuove misure per evitare l'aumento l'anno prossimo.

- ESODATI: altri 55.000 privi sia di lavoro che di pensione potranno accedere a questa con le vecchie regole.

- MINISTERI: risparmi di 1,7 miliardi nel 2013 e 1,5 miliardi nel 2014 e 2015.

- REGIONI: sforbiciata ai trasferimenti: - 700 milioni nel 2012; - un miliardo nel 2013 e 2014.

- TAGLI ACQUISTI P.A: le amministrazioni centrali dovranno ridurre dall'anno in corso le spese per acquisti di beni e servizi. Tra i tagli 5 milioni in meno per le intercettazioni.

- ORGANICI P.A.: riduzione del 20% dei dirigenti pubblici, - 10% del personale non dirigente. Buono pasto non oltre i 7 euro.

- PREFETTURE: risparmi dagli uffici statali sul territorio. Accorpati nelle Prefetture.

- AUTO BLU: tutte le amministrazioni, compresa Bankitalia, taglieranno la spesa del 50%.

- SCUOLA: dal prossimo anno le iscrizioni alle scuole statali avverranno solo on line; pagelle, registri e comunicazioni alle famiglie e agli alunni saranno in formato elettronico.

- ENTI SOPPRESSI: prima tagliati, poi salvati: tra loro il Centro sperimentale di cinematografia e la Cineteca nazionale.

- OSPEDALI: entro novembre le Regioni dovranno tagliare i posti letto ad un livello di 3,7 ogni 1000 abitanti (oggi è 4). Tagli anche alle remunerazioni che ricevono i convenzionati.

- ADDIZIONALE IRPEF: le 8 regioni in disavanzo sanitario (Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) potranno anticipare al 2013 la maggiorazione dell'addizionale regionale Irpef, dallo 0,5% all'1,1%.

- TASSE UNIVERSITARIE: Aumentano quelle per gli studenti fuori corso: + 25% per redditi sotto 90.000 euro, + 100% oltre 150.000 euro. Stop aumenti per chi è in regola e sotto i 40.000 euro.

- 800 MLN A COMUNI: Arrivano attraverso le Regioni. Le risorse verranno prese da quelle destinate ai Comuni virtuosi (300 mln) e ai rimborsi fiscali (500).

- VIA FARMACI GRIFFATI: Nella ricetta dopo la prima diagnosi va indicato il principio attivo del farmaco. Il medico può indicare anche la marca che, se accompagnata da spiegazione, diventa vincolante per i farmacisti.

- FARMACIE: vengono limati gli sconti a carico delle farmacie che scendono dal 3,65 al 2,25, mentre quelli a carico delle aziende scendono dal 6,5% al 4,1%. Dal 2013 dovrà partire il nuovo “sistema di remunerazione della filiera”. 

- STIPENDI MANAGER: tetto di 300.000 euro per la retribuzione a manager e dipendenti delle aziende partecipate dallo Stato, non quotate, Rai compresa. Ma dal prossimo contratto.

- PROVINCE. Saranno "riordinate" in modo da averne solo con almeno 350.000 abitanti e un territorio di 2.500 chilometri quadrati. Avranno per il 2012 un contributo di 100 milioni per la riduzione del debito. Rimane la cancellazione di Terni, Isernia e Matera che i senatori avevano cercato di salvare.

- CITTA' METROPOLITANE. Arriva una Conferenza in ciascuna delle dieci province trasformate in Città metropolitane.

- SOCIETA' IN HOUSE. Saranno chiuse ma non automaticamente. Regioni, Province e Comuni non saranno obbligate a sopprimere o accorpare i propri enti ed agenzie, a patto che realizzino un risparmio del 20% per la loro gestione.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.