Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


30
Pensioni: crollo degli ASSEGNI
L'età media sale a 61,3 anni. Dimezzate le pensioni liquidate.  Oltre l'80% il calo dei lavoratori autonomi.

Nel primo semestre 2012 le nuove pensioni liquidate sono crollate della metà . Non è a causa della riforma Fornero  (che si farà sentire dal 2013), ma all'effetto combinato dello scalino per la pensione di anzianità scattato nel 2011 e la finestra mobile (riforma Sacconi) che prevede l'attesa di 12 mesi (18 mesi per gli autonomi) per l'accesso alla pensione una volta raggiunti i requisiti. Risultato è che il calo è del 47% rispetto al primo semestre 2011''. Tutte le riforme hanno funzionato'', commenta il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua: ''E' stato messo in sicurezza il sistema previdenziale. E' un segnale di stabilita' del Paese''.

Nei primi sei mesi dell'anno i nuovi assegni sono stati 84.537 a fronte dei 159.485 dello stesso periodo del 2011 (-46,99%) con un calo significativo sia per il numero dei trattamenti di vecchiaia (-51,09%), sia per quelli di anzianità (-43,12%). L'età media di pensionamento è cresciuta di quasi un anno passando da 60,4 nel 2011 a 61,3 anni nei primi 6 mesi del 2012, superando di due anni l'età di pensionamento in Francia (59,3) e arrivando a un passo dall'età di pensionamento media dei tedeschi (61,7 anni).

Nel 2012 stanno andando in pensione coloro che hanno raggiunto i requisiti nel 2011 e hanno dovuto attendere i 12-18 mesi della finestra mobile. Stanno quindi ancora andando in pensione di vecchiaia gli uomini a 65 anni e le donne a 60 (a questi si aggiungono i 12-18 mesi di finestra mobile). Si sta uscendo inoltre ancora dal lavoro con la pensione di anzianità grazie alle quote (almeno 60 anni di età con quota 96 tra età e contributi) e con 40 anni di contributi indipendentemente dall'età (anche per l'anzianità e' prevista l'attesa di 12-18 mesi della finestra mobile). Il calo del 46,99% delle pensioni liquidate è il risultato soprattutto del crollo dei nuovi assegni per i lavoratori autonomi che hanno raggiunto i requisiti nel 2011 ma hanno dovuto attendere 18 mesi per il collocamento a riposo (-73,82% per le pensioni dei coltivatori diretti, -67,43% per gli artigiani, -64,84% per i commercianti). Per i lavoratori dipendenti il calo delle nuove pensioni nel complesso e' stato del 35,58% (da 103.043 trattamenti a 66.385).

Sono diminuite soprattutto le pensioni di vecchiaia (-51,09%) passando da 77.591 dei primi sei mesi del 2011 a 37.952 dello stesso periodo 2012. In particolare le pensioni di vecchiaia dei lavoratori dipendenti sono passate da 44.652 a 34.104 (-23,62%) mentre quelle dei lavoratori autonomi hanno avuto riduzioni superiori all'80%. Le pensioni di anzianità sono diminuite nel complesso del 43,12% passando da 81.894 a 46.585 con un calo consistente soprattutto per i dipendenti (-44,72%, da 58.391 a 32.281) sempre grazie all'effetto combinato dello scalino e della finestra mobile che ha rinviato il collocamento a riposo. ''Questi sono dati dell'economia reale del Paese - dice Mastrapasqua -. E' un segnale per l'Europa e per i mercati. L'Italia ha fatto i compiti e ha i numeri in regola per rassicurare chi vuole scommettere sul futuro positivo e stabile per i conti pubblici''.

Il Patronato 50&Più Enasco è a disposizione, gratuitamente, con le sue sedi in tutta Italia, per dare assistenza e consulenza ai lavoratori che vogliono verificare il proprio diritto alla pensione.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.