Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


19
Carriera a 50 ANNI? Si può
Secondo uno studio condotto dall'Università di Haifa (Israele), sono proprio i cinquantenni ad ottenere i migliori risultati nel mondo del lavoro in termini di vitalità professionale e ottenendo in cambio soddisfazioni professionali.

Sono diversi ormai gli studi che dimostrano la vitalità degli over 50 nella carriera lavorativa sfatando il luogo comune che dopo i 50 anni si è troppo vecchi per crescere nel mondo del lavoro. Come osserva Luigi dell'Olio su Il Sole 24 ore, questa convinzione comune, è suffragata dalla constatazione di quanto avvenuto negli ultimi anni nel mondo del lavoro italiano: migliaia di professionisti con una lunga esperienza sono stati lasciati a casa perché ritenuti ormai poco flessibili e produttivi, e magari sostituiti con colleghi più giovani e meno costosi. Un trend preoccupante, che si sta cercando di contrastare con piani ad hoc per il ricollocamento degli over 50.

Eppure i dati emersi dall'Università di Haifa smentiscono queste percezioni.
Esaminando, infatti, le performance di 545 manager dei settori hi-tech, engineering e infrastructrure, gli autori della ricerca hanno rilevato che proprio i cinquantenni - con un picco a 57 anni - ottengono i migliori risultati in termini di vitalità professionale, un concetto che sta a indicare la capacità di svolgere compiti con passione, vigore e competenza, ottenendo in cambio soddisfazioni professionali.

Un risultato che generalmente, proseguono i ricercatori, si ripercuote anche sulla fedeltà all'azienda, che in questo modo non si vede costretta a sopportare costi aggiunti per il turn-over. «La vitalità professionale oggi è uno degli elementi più importanti per fare la differenza nella competizione internazionale», è la loro conclusione. Un invito, insomma, a ripensare le politiche di tagli per le figure senior.

Del resto, la percezione sociale oggi è ben diversa da quella di molte aziende. Un sondaggio condotto da Euro Rscg Worldwide su 7.213 adulti di 19 Paesi rivela che l'allungamento progressivo dell'età, combinando con l'allungamento dell'età scolare e la tendenza a fare figli sempre più tardi sta spostando in avanti l'inizio della vecchiaia. Gli intervistati collocano la mezza età dopo i 49 anni e la vecchiaia dai 71 anni in avanti. E, anche chi ha superato questa soglia, non tende più a mascherare la propria età, percependo un atteggiamento della società meno penalizzante del passato verso l’età che avanza.

Anche dalla Germania arriva la constatazione che la produttività nelle aziende cresce del 2% quando c’è un buon equilibrio generazionale della forza lavoro: giovani, over 40 e over 50. Forte di questo dato, il ministro del Lavoro tedesco  Ursula von der  Leyen ha esortato le aziende ad assumere lavoratori maturi e di non prepensionarli: aumentano la produttività,  sono affidabili, hanno esperienza e relazioni,  sono flessibili, le loro capacità non vanno messe da parte, senza contare che con il prolungamento dell’età pensionabile possono essere ancora strategici.

Tornando all'Italia secondo un recente studio di Accenture ha calcolato che, complice l’allungamento dell’età pensionabile con la riforma Fornero, il numero dei lavoratori over 50 crescerà in media dell’1,3% del totale della forza lavoro nel 2014, del 7,2% entro il 2020 e del 17,30% entro il 2050.

Saranno lavoratori poco motivati e produttivi? Al riguardo Stefano Trombetta, responsabile Talent&Organization di Accenture, ha dichiarato:  “Vanno sfatati alcuni luoghi comuni, non è vero che gli over 50 si considerino a fine carriera e con meno entusiasmi dei giovani. Anzi, si sentono al centro dell’attività e vorrebbero far contare di più la loro esperienza e competenze”.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.