Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


19
Imu: tutte le SANZIONI
Pagare l’IMU in ritardo comporta sanzioni paragonabili a quelle degli altri tributi, per cui in caso di ravvedimento operoso la tassa può diventare più cara a seconda dei giorni di ritardo. Se poi interviene un accertamento si rischia di sborsare il 30% in più.

Secondo un sondaggio di Unimpresa il 15% dei contribuenti potrebbe rimandare il pagamento della prima rata dell'Imu, che scadeva il 18 giugno, a dicembre quando avrà luogo il termine per saldare il conto con l’intera imposta del 2012. Un altro 25% ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di pagare l’Imu, né acconto, né saldo, preferendo aspettare il prossimo anno.   Per Stato e Comuni la perdita potrebbe oscillare tra 2 e 8 miliardi di euro. Attenzione alle sanzioni però: chi non presenta la dichiarazione Imu rischia una multa tra il 100% e il 200% dell'imposta con un minimo di 51 euro.

Ma vediamo cosa succede in caso di errato o mancato pagamento della prima rata IMU.

Pagamento in ritardo

Per chi non è riuscito a pagare in tempo la prima rata che scadeva ieri, come per altri tributi, sono previste delle sanzioni.
Nel caso in cui si decidesse per il “ravvedimento operoso”, la tassa diventerà più cara a seconda dei giorni di ritardo entro cui si effettuerà il versamento:

- per pagamento IMU da 1 a 14 giorni dopo la scadenza, si applica una sanzione ridotta dello 0,2% dell’imposta per ogni giorno di ritardo più gli interessi legali del 2,5% calcolati dal 18 giugno alla data di effettivo versamento.
- per pagamento IMU in ritardo da 15 a 30 giorni di ritardo, si paga una sanzione fissa del 3%, oltre gli interessi legali al 2,5% calcolati sempre dal 18 giugno alla data di effettivo versamento.
- per pagamento IMU oltre 30 giorni e fino a un anno dalla scadenza, la sanzione sale al 3,75% più gli interessi legali del 2,5% calcolati dal 18 giugno alla data di effettivo versamento.

In tutti casi, comunque, i versamenti vanno sempre effettuati con il modello F-24.

Mancato pagamento
Chi non paga l’Imu rischia gli accertamenti dei Comuni che possono scattare in qualsiasi momento. In un particolare momento come questo c’è da aspettarsi che i comuni intensifichino l’attività di accertamento specialmente se il gettito della prima rata sarà notevolmente al di sotto delle aspettative. In questo caso, inoltre, non sarà più possibile ricorrere al “ravvedimento operoso” e la sanzione amministrativa è pari al 30% dell’importo non versato a cui si aggiungono gli interessi moratori fissati al tasso legale del 2,5% (che il comune può anche aumentare fino a 3 punti percentuali).

Omessa o Infedele dichiarazione IMU
La dichiarazione IMU deve essere presentata entro 90 giorni dalla variazione.
Per l’anno 2012 le variazioni intervenute nei primi mesi dell’anno potranno essere comunque dichiarate entro il 30 settembre 2012.

Chi non presenta la dichiarazione Imu rischia una multa tra il 100% e il 200% dell'imposta dovuta con un importo minimo di 51 euro.

Chi invece presenta una dichiarazione “infedele”, cioè con dati non corrispondenti a quelli reali, rischia la sanzione dal 50% al 100% dell’imposta dovuta.
Anche in questi casi è previsto il ravvedimento operoso.

Per la tardiva presentazione della dichiarazione, entro 90 giorni dalla scadenza, se l’imposta è stata versata correttamente, la sanzione può essere ridotta fino a 1/10 del minimo, cioè, pagando solo 5 euro, si sanerà la propria posizione (1/10 di euro 51).

Nel caso in cui l’errore nella dichiarazione presentata abbia invece inciso sulla determinazione dell’imposta (dichiarazione infedele) la sanzione può essere ridotta a 1/8 del minimo cioè il 6,25% calcolato sulla maggiore imposta dovuta.

L’accertamento può essere effettuato dai comuni entro il 31 dicembre del 5° anno successivo a quello della violazione.

50&Più Caaf è a disposizione su tutto il territorio nazionale per l'assistenza alla compilazione del modello F24 per il pagamento dell'Imu.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.