Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


04
Quattordicesima: chi non l'ha ricevuta può fare domanda


Per circa 3,5 milioni di pensionati è in pagamento la quattordicesima mensilità. Sono quattro i trattamenti pensionistici interessati. Chi ha i requisiti, ma non l'ha ricevuta, può farne richiesta.

 A cura di 50&PiùEnasco 

Con il 1° luglio 2019, insieme al cedolino mensile della pensione, l’Inps ha accreditato  la quattordicesima mensilità a tutti i pensionati che ne hanno diritto.

La quattordicesima sulla pensione, infatti, non spetta a tutti ma solo a coloro che soddisfano determinati requisiti legati al reddito.

A differenza della tredicesima mensilità, la quattordicesima non è legata ai contributi versati o alla retribuzione pensionabile, ma consiste in una somma supplementare erogata su base reddituale, secondo l’importo stabilito dalla legge.

Con una recente messaggio l’Inps ricorda quali sono i redditi da considerare per la verifica dei limiti reddituali e l’importo da corrispondere. 

Requisiti reddituali

In caso di prima concessione, la verifica del diritto alla quattordicesima viene effettuata sulla base dei redditi da pensione memorizzati nel Casellario centrale dei pensionati dell’anno in corso e dei redditi diversi da pensione relativi all’anno precedente.

Per l’anno 2019 devono essere quindi valutati:

  • nel caso di prima concessione, tutti i redditi posseduti;
  • nel caso di concessione successiva alla prima: i redditi conseguiti nel 2019 per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati; i redditi diversi conseguiti nel 2018.

Limiti  d’età e reddituali 

In Italia ci sono poco più di 16 milioni di pensionati: solo 3,5 milioni, però, soddisfano i requisiti necessari per beneficiare della quattordicesima.

Riguardo all'età, l'Inps stabilisce che possono beneficiare di questa somma aggiuntiva alla pensione coloro che hanno compiuto i 64 anni di età.

In merito al requisito economico, invece, la quattordicesima spetta a coloro che hanno un reddito complessivo inferiore a 2 volte trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Per il 2019 il trattamento minimo mensile è pari a 513,01 ; ciò significa che il limite di reddito annuo per beneficiare della quattordicesima è pari a 13.338,26 .

Tuttavia, per beneficiare di un importo maggiore bisognerà avere un reddito non superiore ad 1,5 volte il trattamento minimo annuo, ovvero a 10.003,69 €

Va specificato che il calcolo sul reddito è individuale, vale dire che non è comprensivo di quello coniugale.

Oltre a questi requisiti l’Inps impone che possano accedere alla misura unicamente le persone che percepiscono una o più pensioni dall’assicurazione generale obbligatoria o dalle sue forme sostitutive, esclusive ed esonerative sempre che siano gestite da enti pubblici.

Quindi, secondo le norme attuali è riconosciuta la quattordicesima mensilità sui seguenti trattamenti previdenziali:

  • pensione di anzianità;
  • pensione di vecchiaia;
  • pensione di reversibilità;
  • assegno di invalidità.

Tabella riepilogativa 


 

   In evidenza...

Quattordicesima: quando è automatica e quando fare domanda

Nei casi in cui il requisito anagrafico è raggiunto successivamente (dal 1° agosto per la Gestione privata ed Enpals o dal 1° luglio per le pensioni della Gestione pubblica), comunque entro 31 dicembre 2019, oppure il pensionamento avviene nel corso del 2019, la quattordicesima sarà attribuita d’ufficio con la rata di dicembre 2019, sempre nel rispetto dei limiti reddituali richiesti.

Chi, al contrario, non riceve la quattordicesima, ma pensa di averne diritto, può presentare apposita domanda di ricostituzione dell'importo della pensione attraverso il Patronato 50&PiùEnasco.


 


Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, l'invio della domanda di indennizzo all'Inps, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre tutta la consulenza e l’assistenza necessarie.



Leggi qui tutti gli articoli della rubrica previdenza

 Gli esperti di 50&PiùEnasco che curano questa Rubrica sono:
 Paolo Daprelà, Filomena Ianni, Mauro Torciano, Daniela Toschetti.


50&PiùEnasco è un Istituto di Patronato e di Assistenza Sociale, presente su tutto il territorio nazionale e fornisce la propria assistenza gratuita nello svolgimento delle pratiche relative a tutte le tipologie di prestazioni erogate da INPS (comprensive di quelle a carico dei lavoratori pubblici - ex INPDAP - e dei lavoratori dello spettacolo - ex ENPALS, ENASARCO, INAIL, Ministero dell'Interno.


 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.


Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.