Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


17
730/2019: E' possibile recuperare la prima rata della detrazione per l'acquisto di un antifurto se non inserita nel 730/2018?

730/2019: E' possibile recuperare la prima rata della detrazione per l'installazione di un antifurto se non inserita nel 730/2018?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Nel 2017 ho effettuato l'installazione di un antifurto presso la mia abitazione. Solo ora mi sono accorta di non aver inserito la spesa nella dichiarazione 730/2018. Nella nuova dichiarazione redditi che sto facendo posso inserirla mettendo rata 2 o non posso più dichiarare nulla perdendo quindi l'intera detrazione? O eventualmente posso recuperare la prima? 

Grazie








       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Le confermiamo che in presenza delle condizioni per fruire della detrazione riconosciuta dalla lettera f) del comma 1 dell'art. 16-bis del TUIR- il Testo unico delle imposte sui redditi - che regolamenta le detrazioni per ristrutturazione, potrà indicare nel Modello 730/2019 redditi 2018 la seconda rata di dieci delle spese agevolate e sostenute nel 2017.

La detrazione della prima rata di dieci, invece, andava come giustamente prospettato nel quesito, indicata nel modello 730/2018, in quanto, il pagamento dei lavori è avvenuto nel corso nell’anno d’imposta 2017. In ogni caso, la mancata indicazione della rata annuale di detrazione non comporta la decadenza dell’intera detrazione ed anche il beneficio della prima rata non è perso ma può essere recuperato presentando una dichiarazione integrativa, mediante l'utilizzo del modello Redditi Persone Fisiche 2018 prima della presentazione della dichiarazione dei redditi di quest’anno, al fine di poterlo subito utilizzare quale maggior credito in compensazione , ovvero, quale eccedenza dell’anno precedente.

Diversamente , in luogo della presentazione della dichiarazione integrativa, è sempre possibile produrre istanza di rimborso della prima rata all’Agenzia delle Entrate , in base all'articolo 38 Dpr 602/73 (circolare 95/E/2000 paragrafo 2.1.2).

 

Cosa c'è da sapere 

Scaduti i termini di presentazione della dichiarazione ordinaria (mod.730 o mod. Unico/Redditi PF), il contribuente può rettificare o integrare la stessa, presentando una dichiarazione Integrativa.

Presupposto per poter presentare la dichiarazione Integrativa è che sia stata validamente presentata la dichiarazione ordinaria.

Con la dichiarazione Integrativa è infatti possibile correggere errori ed omissioni che determinano una differente liquidazione delle imposte, rispetto a quelle calcolate con la dichiarazione ordinaria.

La legge n.225/2016 ha esteso i termini di presentazione della dichiarazione Integrativa, fissando il principio che la dichiarazione ordinaria , risulta ritrattabile, entro i termini dell’azione di accertamento.

A partire dalla dichiarazione 730 o Redditi PF 2017 anno d’imposta 2016, la dichiarazione integrativa può essere presentata entro il 31 Dicembre del 5° anno successivo a quello della presentazione della dichiarazione ordinaria; per gli anni d’imposta precedenti, la dichiarazione Integrativa può essere presentata entro il 4° anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione ordinaria.

Il credito che deriva dalla dichiarazione dei redditi integrativa risulta compensabile. Tuttavia, se l’integrativa è presentata oltre il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo, il credito che ne emerge può essere usato in compensazione solo per eseguire “il versamento di debiti maturati a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa”.

 

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: 

Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

Rivolgiti a 50&PiùCaaf per il tuo modello 730, penseremo noi a certificare la correttezza dei dati inseriti apponendo il visto di conformità che ti permetterà di beneficiare di tutte le detrazioni e deduzioni fiscali a cui hai diritto. Ogni anno oltre 800.000 lavoratori e pensionati scelgono il nostro Caaf.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa
È necessario essere in modalità di modifica per inserire il contenuto






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.