Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


16
E’ possibile portare in detrazione le spese di progettazione anche se effettuate prima dell’inizio dei lavori?

E’ possibile portare in detrazione le spese di progettazione anche se effettuate prima dell’inizio dei lavori?

 

Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Siamo nell'ambito di un risanamento conservativo. Dovendo presentare una Scia in comune ho richiesto la consulenza di un architetto che ha predisposto i disegni e tutta la necessaria documentazione. 

E' stata anche necessaria una perizia geologica fatta da un geologo. Ambedue i professionisti hanno richiesto un acconto che è stato pagato con bonifico parlante assoggettato alla ritenuta dell'8%. 

Questi pagamenti e relative fatture sono datati aprile 2018. La Scia è stata presentata ad agosto 2018. E' possibile portare in detrazione le suddette fatture anche se antecedenti alla presentazione della Scia?


 Grazie








       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 



In via generale, oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori, è possibile portare in detrazione anche le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento.

La Circolare dell’Agenzia delle entrate n. 7/2018, a pag. 252, evidenzia quanto segue:

“La detrazione spetta per le spese sostenute, anche prima dell’inizio dei lavori, per:

- la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse comunque richieste dal tipo di lavori;

- la messa in regola degli edifici;

- l’acquisto dei materiali;

- la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti;

- l’effettuazione di perizie e sopralluoghi;

- l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni, le

autorizzazioni e le denunzie di inizio lavori;

- gli oneri di urbanizzazione;

- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi nonché agli

adempimenti stabiliti dal regolamento di attuazione degli interventi agevolati (Decreto

Interministeriale n. 41 del 18 febbraio 1998).”

Tornando al suo quesito, a nostro parere, la detrazione spetta anche per le spese sostenute prima dell’inizio dei lavori in riferimento ai compensi corrisposti ai professionisti per la presentazione della Scia al Comune. E’ irrilevante, nel caso specifico, che la data di inizio dei lavori sia successiva essendo tali spese propedeutiche al rilascio del titolo abilitativo.

 
Cosa c'è da sapere 

La Guida alle Ristrutturazioni pubblicata dall’Agenzia delle entrate evidenzia che, oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori, è possibile portare in detrazione anche:

- le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse;

- le spese per prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento;

- le spese per la messa in regola degli edifici ai sensi del Dm 37/2008 - ex legge 46/90 (impianti elettrici) e delle norme Unicig per gli impianti a metano (legge 1083/71);

- le spese per l’acquisto dei materiali;

- il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti;

- le spese per l’effettuazione di perizie e sopralluoghi;

- l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni, le autorizzazioni e le comunicazioni di inizio lavori;

- gli oneri di urbanizzazione;

- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione dei lavori e agli adempimenti stabiliti dal regolamento di attuazione degli interventi agevolati (decreto n. 41 del 18 febbraio 1998).

Non si possono invece detrarre le spese di trasloco e di custodia dei mobili per il periodo necessario all’effettuazione degli interventi di recupero edilizio.

 Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: 

Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

Rivolgiti a 50&PiùCaaf per il tuo modello 730, penseremo noi a certificare la correttezza dei dati inseriti apponendo il visto di conformità che ti permetterà di beneficiare di tutte le detrazioni e deduzioni fiscali a cui hai diritto. Ogni anno oltre 800.000 lavoratori e pensionati scelgono il nostro Caaf.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.