Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


05
Detrazione per il risparmio energetico e obbligo comunicazione Enea? Prossima scadenza il 19 febbraio

Detrazione 50% per il risparmio energetico e obbligo comunicazione Enea? Prossima scadenza il 19 febbraio

 

Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Ho una domanda da rivolgervi riguardo la compilazione detrazioni Enea. Ho fatto installare due impianti condizionamento che usufruiscono della detrazioni 50% in due appartamenti distinti (mio e di mia madre), ma ho effettuato un unico bonifico a me intestato dato che la fattura era intestata solo a me.

A questo punto ho diritto alla detrazione del mio solo appartamento o c'è qualche possibilità di ottenere la detrazione sui due immobili? E nel caso devo calcolare solo la parte riguardante il mio appartamento?

 

Grazie








       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


La detrazione del 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’articolo 16 bis del Tuir  spetta ai soggetti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, gli 
immobili oggetto degli interventi, a condizione che ne sostengano le relative spese. Tra i soggetti che possono usufruire della detrazione, al sussistere degli altri requisiti previsti, sono inclusi: 


  • proprietari o nudi proprietari;
  • titolari di un diritto reale di godimento quale usufrutto, uso, abitazione o superficie;
  • detentori (locatari, comodatari) dell’immobile 
  • familiari conviventi;
  • coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge;
  • conviventi more uxorio.

Dalla lettura del suo quesito emerge che lei risiede e dimora in un’abitazione diversa da quella di sua madre ed inoltre che è proprietario del solo immobile in cui risiede. In questo caso lei non potrà usufruire della detrazione fiscale per il condizionatore acquistato per sua madre, pur avendone sostenuto le relative spese, in mancanza dei requisiti soggettivi (cioè non è proprietario, titolare di un diritto reale e nemmeno familiare convivente). La detrazione dovrà, pertanto, essere calcolata solo per la parte che riguarda il suo appartamento. Le ricordiamo che, nel suo caso, dovrà anche inviare la Comunicazione all’Enea in quanto si tratta di un intervento che comporta  risparmio energetico.

 

Cosa c'è da sapere 

A seguito delle modifiche introdotte dalla legge 27 dicembre 2017, n. 205 il contribuente che intende fruire della detrazione IRPEF del 50% per gli interventi edilizi e tecnologici di cui all’art. 16-bis del TUIR, ha l’obbligo di trasmettere all’Enea le informazioni sui lavori effettuati, analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica, al fine di monitorare e valutare il risparmio energetico conseguito.


La “nuova” Comunicazione all’Enea non deve essere effettuata da tutti coloro che usufruiscono della detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazione e gli interventi di recupero del patrimonio edilizio ma esclusivamente nei casi in cui si realizza un risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.


L’Enea ha pubblicato sul sito http://www.acs.enea.it/ una Guida operativa che fornisce le necessarie informazioni al contribuente per poter presentare la Comunicazione in via telematica sul sito Internet http://ristrutturazioni2018.enea.it.


L’elenco degli interventi per i quali sorge l’obbligo della Comunicazione è evidenziato a pag. 4 della citata Guida.


Tra gli interventi per i quali sorge l’obbligo di invio della Scheda all’Enea rientrano:


  1. gli interventi edilizi che comportano una riduzione della trasmittanza (in riferimento a tali interventi dovrà essere l’impresa che esegue i lavori a verificare se la tipologia di intervento effettuato rientra tra quelli evidenziati a pag. 4 della citata Guida);
  2. la sostituzione degli Infissi che comporta una riduzione della trasmittanza (nella generalità dei casi l’obbligo sussiste sempre);
  3. gli impianti tecnologici  quali, ad esempio, le caldaie a condensazione, i climatizzatori a pompa di calore, gli scaldacqua a pompa di calore, gli impianti fotovoltaici, i generatori di calore a biomassa (come le Stufe a pellets);
  4. gli elettrodomestici che usufruiscono del cosiddetto Bonus arredi collegato a interventi di ristrutturazione (forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga, lavatrici).

Termini di scadenza per l’invio della comunicazione:

La comunicazione è obbligatoria per i soli interventi la cui data di ultimazione o di collaudo decorre a partire dal  1° gennaio 2018 (non sussiste alcun obbligo se la data di fini lavori/collaudo è anteriore al 1/1/2018).


Poiché il Portale Enea è stato attivato in data 21/11/2018 le Comunicazioni dovranno essere presentate:


  • se la data di fine lavori/collaudo è avvenuta  tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 la scadenza per l’invio all’Enea è il 19 febbraio 2019 (90 giorni dal 21/11/2018);
  • se la data di fine lavori/collaudo è successiva al 21/11/2018 la Comunicazione andrà presentata entro 90 giorni dalla data di fine lavori/collaudo (ad esempio se la data di fine lavori/collaudo è il 30/11/2018 la data di scadenza per l’invio all’Enea è il 28/02/2019).

L’avvenuta trasmissione della comunicazione è completata con la stampa dell’intero modello sul quale, oltre ai dati inseriti, vengono indicati:

  • la data di trasmissione;
  • un codice identificativo dell’avvenuta trasmissione.

 Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: 

Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.