Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


21
Dal 2019 per i nuovi pensionati assegni più bassi



Aggiornati i coefficienti di trasformazione: chi andrà in pensione il prossimo anno avrà una pensione più bassa rispetto a chi ci è andato quest'anno. La riduzione è circa dell'1% sull'importo lordo annuo. 


A cura di 50&PiùEnasco

 

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ridetermina i coefficienti di trasformazionedel montante contributivo per il calcolo della quota di pensione contributiva valido dal 2019 al 2020. I nuovi coefficienti sono applicati al totale dei contributi versati durante la vita lavorativa e determinano l’importo annuo di pensione di cui ha diritto il lavoratore nei casi di calcolo contributivo della pensione.

Dal 2019 scenderanno gli assegni pensionistici per chi lascerà il lavoro: l’aggiornamento dei coefficienti ha abbassato almeno dell’1% l’importo pensionistico. Il meccanismo riguarda solamente la parte contributiva della pensione: per chi aveva 18 anni di contributi versati alla fine del 1995, la quota contributiva riguarda gli anni lavorati dal 2012, mentre per tutti gli altri si applica agli anni di contributi dal 1996 in poi. I coefficienti vengono aggiornati per affrontare l’incremento dei requisiti anagrafici per andare in pensione: in altre parole, sono una conseguenza dell’aumento della speranza di vita.

Nel 2019 la pensione di vecchiaia, ad esempio, si raggiungerà a 67 anni, con un coefficiente di 5,604% mentre oggi si raggiunge a 66 anni e 7 mesi, con un coefficiente 5,700%. A parità di montante contributivo, si abbasserà l’assegno mensile lordo a causa di un coefficiente ridotto.

Il progressivo aumento dell’aspettativa di vita ha portato anche un’altra novità e cioè l’introduzione del coefficiente relativo ai 71 anni d’età. Il periodo di pensionamento considerato ora va infatti da 57 a 70 anni, ma il prospetto valido dal prossimo anno porterà a considerare dai 57 ai 71 anni. Infatti, i dati allegati in Gazzetta Ufficiale partono dall’età di 57 anni con un coefficiente di 4,200%, continua poi un anno alla volta per finire a 71 anni con un coefficiente di 6,513%.

Il valore del coefficiente è fondamentale per stabilire l'ammontare della pensione (vedi tabella): più una persona smette di lavorare ad un’età tardiva e più il coefficiente di trasformazione risulta conveniente.

Esempio: il prossimo anno una persona di 60 anni avrà un coefficiente del 4,532%, mentre al compimento dei 67 anni il coefficiente sarà del 5,604%. In breve, su un montante di 100 mila euro a 60 anni produrrà una quota di pensione contributiva pari a 348 euro lordi mensili, mentre a 67 anni 431 euro mensili.

La questione che si pone, però, è che da quando è stata introdotta la revisione dei coefficienti (2009) non ci sono mai state variazioni positive. In pratica, si lavora più a lungo ma, a parità di età, il coefficiente di trasformazione diminuisce. L'ultimo aggiornamento è il quarto con segno negativo (vedi tabella).


I coefficienti di trasformazione nel tempo

Età

Dal 2010 al 2013

Dal 2013 al 2016

Dal 2016 al 2018

Dal 2019 al 2020

57

4,419

4,304

4,246

4,2

58

4,538

4,416

4,354

4,304

59

4,664

4,535

4,468

4,414

60

4,798

4,661

4,589

4,532

61

4,94

4,796

4,719

4,657

62

5,093

4,94

4,856

4,79

63

5,257

5,094

5,002

4,932

64

5,432

5,259

5,159

5,083

65

5,62

5,435

5,326

5,245

66

 

5,624

5,506

5,419

67

 

5,826

5,700

5,604

68

 

6,046

5,91

5,804

69

 

6,283

6,135

6,021

70

 

6,541

6,378

6,257

71

 

 

 

           6,513

 


   In evidenza...


Come vengono calcolate le pensioni

Come vengono calcolate le pensioni Sistema retributivo, contributivo e misto. Quando l'uno e quando l'altro? Attenzione alle date e agli anni di contribuzione versata.

Almeno 18 anni di contribuzione al 31/12/1995
- per la contribuzione maturata a tutto il 31/12/2011 = sistema retributivo basato sulle retribuzioni medie percepite negli ultimi anni di lavoro;
-per la contribuzione maturata dal 1° gennaio 2012 = sistema contributivo.

- Meno di 18 anni di contributi di contributi al 31/12/1995
- per la contribuzione maturata a tutto il 31/12/1995 = sistema retributivo basato sulle retribuzioni medie percepite negli ultimi anni di lavoro;

- per la contribuzione maturata dal 1 gennaio 1996 = sistema contributivo.

 Nessun contributo al 1° gennaio 1996: la pensione verrà calcolata esclusivamente con il sistema contributivo.


 


Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre tutta la consulenza e l’assistenza necessarie.



Leggi qui tutti gli articoli della rubrica previdenza

 Gli esperti di 50&PiùEnasco che curano questa Rubrica sono:
 Paolo Daprelà, Filomena Ianni, Mauro Torciano, Daniela Toschetti.


50&PiùEnasco è un Istituto di Patronato e di Assistenza Sociale, presente su tutto il territorio nazionale e fornisce la propria assistenza gratuita nello svolgimento delle pratiche relative a tutte le tipologie di prestazioni erogate da INPS (comprensive di quelle a carico dei lavoratori pubblici - ex INPDAP - e dei lavoratori dello spettacolo - ex ENPALS, ENASARCO, INAIL, Ministero dell'Interno.


 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.


Stampa

 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Al via la 25° edizione delle Olimpiadi 50&Più

Gabriella Dorio e Marcello Guarducci accendono il braciere olimpico e agli atleti dicono: "Non fermatevi mai!"


Flat tax: solo un problema di finanza pubblica?

I benefici maggiori della nuova tassazione dovrebbero interessare i redditi medi, anche se resta qualche dubbio sulle coperture finanziarie


Mostra del Cinema: al Lido i Corti di Lunga Vita

Presentazione del Concorso di cortometraggi di 50&Più in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo


Olimpiadi 50&Più: per i 25 anni un'edizione speciale

Testimonial tre grandi glorie della storia dello sport: Gabriella Dorio, Paola Pigni e Marcello Guarducci


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.