Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


19
730/2018: se una spesa non viene detratta dalla dichiarazione dei redditi, è possibile recuperarla successivamente?

730/2018: se una spesa non viene detratta dalla dichiarazione dei redditi, è possibile recuperarla successivamente?

 

Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Vorrei sapere se è possibile recuperare una rata di spese di recupero edilizio che non è stata riportata nel 730 del 2016.

Infatti, l'anno scorso non mi ero accorta che la terza rata non era stata inserita.
Da quel che ho letto so che posso inserire quest'anno la quarta rata, ma non mi è chiaro come fare a recuperare la terza affinché non vada persa.

Grazie







       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA 

Nel caso in cui un contribuente si accorge di non aver detratto una spesa nella dichiarazione dei redditi, oppure di non aver inserito una deduzione, o anche di non aver dichiarato un reddito, le modalità di integrazione della dichiarazione originaria sono diverse a seconda che le modifiche comportino o meno una situazione a lui più favorevole.

 

In linea generale il contribuente che si accorge di non aver indicato nella dichiarazione dei redditi una spesa, e l’integrazione e/o la rettifica comportano un maggiore credito o un minor debito (ad esempio, per oneri non indicati nel mod. 730 originario) o un’imposta pari a quella determinata con il Modello 730 ordinario (ad esempio per correggere dati che non modificano la liquidazione delle imposte), può presentare, a sua scelta, entro il 25 ottobre dello stesso anno un nuovo Modello 730 integrativo completo di tutte le sue parti, rivolgendosi ad un Caf o a un professionista abilitato, oppure presentare un Modello Redditi Persone fisiche 2018, utilizzando l’eventuale differenza a credito e richiedendone il rimborso.

 

Il Modello Redditi Persone Fisiche integrativo, in realtà, può essere presentato entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione ordinaria (dichiarazione integrativa – art. 2 comma 8 del D.P.R. 322 del 1998), in questo caso l’importo a credito potrà essere utilizzato in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo n. 241 del 1997, per eseguire il versamento di debiti maturati a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa.

 

Il contribuente, invece, che si accorge di non aver indicato nel Modello 730 ordinario un reddito e l’integrazione o la rettifica comporta un minor credito o un maggior debito deve utilizzare il Modello Redditi Persone fisiche. Il Modello Redditi Persone Fisiche integrativo può essere presentato entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione. In questo caso se dall’integrazione emerge un importo a debito, il contribuente dovrà pagare contemporaneamente il tributo dovuto, gli interessi calcolati al tasso legale con maturazione giornaliera e le sanzioni in misura ridotta previste in materia di ravvedimento operoso.

 

Pertanto, venendo al suo quesito, se ha dimenticato di inserire nel Modello 730/2017 (redditi 2016), la terza rata delle spese di ristrutturazione può rivolgersi ad un CAF e chiedere di elaborare un Modello Redditi Persone fisiche 2017 Integrativo, inserendo la spesa non detratta, e utilizzando l’eventuale differenza a credito che potrà essere riportata nel Modello 730/2018, oppure potrà essere richiesta a rimborso.


Cosa c'è da sapere 


Il 730/2018 (redditi 2017) va presentato entro:

-   il 7 luglio nel caso di presentazione al sostituto d’imposta.

-  il 23 luglio nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle entrate o al Caf o ad un professionista abilitato;

Si può presentare un Modello 730/2018 Integrativo, rivolgendosi ad un Caf o a un professionista abilitato, entro il 25 ottobre 2018. Il contribuente che presenta il mod. 730 integrativo deve esibire la documentazione necessaria al Caf o al professionista abilitato per il controllo della conformità dell’integrazione che viene effettuata.  Se l’assistenza sul mod. 730 originario era stata prestata dal sostituto d’imposta, o da altro CAF, occorre esibire tutta la documentazione.

 

La dichiarazione Modello Redditi PF 2018 (redditi 2018) va presentata per via telematica entro il 31 ottobre 2018. Tutti i versamenti a saldo che risultano dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto, devono essere eseguiti entro il 2 luglio 2018 ovvero entro il 20 agosto 2018, applicando sulle somme da versare la maggiorazione dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa

 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Al via la 25° edizione delle Olimpiadi 50&Più

Gabriella Dorio e Marcello Guarducci accendono il braciere olimpico e agli atleti dicono: "Non fermatevi mai!"


Flat tax: solo un problema di finanza pubblica?

I benefici maggiori della nuova tassazione dovrebbero interessare i redditi medi, anche se resta qualche dubbio sulle coperture finanziarie


Mostra del Cinema: al Lido i Corti di Lunga Vita

Presentazione del Concorso di cortometraggi di 50&Più in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo


Olimpiadi 50&Più: per i 25 anni un'edizione speciale

Testimonial tre grandi glorie della storia dello sport: Gabriella Dorio, Paola Pigni e Marcello Guarducci


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.