Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


07
Infortunio tragitto casa-lavoro



La Suprema Corte ha stabilito che dal risarcimento della compagnia di assicurazione deve essere scorporata la prestazione Inail. In caso di pensione ai superstiti invece nessuno scorporo spetta in favore dell’Inps.




A cura di 50&PiùEnasco

 

E' giusto quantificare il danno per infortunio causato da terzi nel tragitto casa-lavoro, o viceversa, includendo anche la rendita dovuta dall'Inail? Una annosa questione alla quale la Suprema Corte, a Sezioni Unite, ha fatto chiarezza stabilendo che le rendite Inail vanno scorporate. Non solo, la Corte è intervenuta anche sulla pensione ai superstiti stabilendo che invece non può essere decurtata del valore del risarcimento ricevuto.

Riguardo alla rendita Inail, con la Sentenza n. 12566/2018, la Suprema Corte ha stabilito che la prestazione d’inabilità permanente erogata dall'Istituto per un infortunio in itinere causato da terzi a seguito di un sinistro stradale, va detratta dall’importo del risarcimento del danno.

La Suprema Corte spiega questo orientamento nel fatto che il valore capitale della rendita Inail corrisponde al valore patrimoniale già risarcito a favore del danneggiato e, quindi, comprenderlo nella quantificazione del danno realizzerebbe un doppio risarcimento. Senza contare che l’Inail attraverso il meccanismo di surroga può recuperare dalla compagnia di assicurazione del responsabile del danno, quanto erogato all'infortunato.

Lo stesso Tribunale, con l’altra sentenza, n. 12568/2018, ha chiarito anche i rapporti tra il danno subito nel sinistro stradale dal lavoratore e le prestazioni previdenziali Inps. In questo ultimo caso il principio fissato dalle Sezioni Unite risolve la questione se, in caso di danno patrimoniale patito dal familiare di persona deceduta per colpa altrui, l’ammontare del risarcimento vada ridotto del valore capitale della pensione di reversibilità percepita dal superstite. La Suprema Corte su questo punto ha stabilito che il risarcimento del danno e la pensione possono essere cumulate.

La Corte è giunta a questa conclusione attraverso un'analisi sulla diversità delle due prestazioni. Infatti, la pensione di reversibilità è una prestazione previdenziale, cioè frutto dello scambio di contributi durante il lavoro in cambio di prestazione, la pensione appunto. Non è dunque un indennizzo del quale, invece, si occuperà la compagnia assicurativa riconoscendo ai superstiti il risarcimento per l’evento morte del lavoratore verificatosi nel sinistro stradale.


 


   In evidenza...


Cos'è l'infortunio in itinere?

L’Inail tutela i lavoratori nel caso di infortuni avvenuti durante il normale tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il luogo di lavoro. L'infortunio in itinere può verificarsi, inoltre, durante il normale percorso che il lavoratore deve fare per recarsi da un luogo di lavoro a un altro, nel caso di rapporti di lavoro plurimi, oppure durante il tragitto abituale per la consumazione dei pasti, se non esiste una mensa aziendale.


È tutelato anche per l'infortunio durante la deviazione del tragitto casa-lavoro per accompagnare i figli a scuola. Qualsiasi modalità di spostamento è ricompresa nella tutela (mezzi pubblici, a piedi, ecc.) a patto che siano verificate le finalità lavorative, la normalità del tragitto e la compatibilità degli orari. Al contrario, il tragitto effettuato con l’utilizzo di un mezzo privato, compresa la bicicletta in particolari condizioni, è coperto dall’assicurazione solo se tale uso è necessitato.

 


Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre tutta la consulenza e l’assistenza necessarie.



Leggi qui tutti gli articoli della rubrica previdenza

 Gli esperti di 50&PiùEnasco che curano questa Rubrica sono:
 Paolo Daprelà, Filomena Ianni, Mauro Torciano, Daniela Toschetti.


50&PiùEnasco è un Istituto di Patronato e di Assistenza Sociale, presente su tutto il territorio nazionale e fornisce la propria assistenza gratuita nello svolgimento delle pratiche relative a tutte le tipologie di prestazioni erogate da INPS (comprensive di quelle a carico dei lavoratori pubblici - ex INPDAP - e dei lavoratori dello spettacolo - ex ENPALS, ENASARCO, INAIL, Ministero dell'Interno.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.


Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il reddito di inclusione per le fasce più deboli

Si chiama REI ed è in vigore dal 1° gennaio 2018. Si tratta di un bonus da 187,50 a 539,83 euro al mese in base alla dimensione del nucleo familiare


La quattordicesima, pagamento a luglio

Introdotta dalla Legge n. 127 del 2007 sulle pensioni di importo basso, sarà in pagamento dal prossimo 1° luglio


Lo sport dopo i 50 anni: tornano le Olimpiadi di 50&Più

Dal 15 al 23 settembre in Toscana a San Vincenzo (Li), presso il Life Resort Garden Toscana


Conto alla rovescia per il Concorso 50&Più

L'evento dedicato alla creatività degli over 50 si arricchisce di eventi collaterali. Tra gli ospiti Silvia Mezzanotte


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.