Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


04
Nel caso di ristrutturazione di un immobile in comunione di beni, se a pagare è un solo proprietario, la detrazione è al 50%?


Nel caso di ristrutturazione di un immobile in comunione di beni, se le spese sono a carico di un solo proprietario, la detrazione è al 50%?




Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

A breve mi verrà donato un immobile da mia madre che andrà ristrutturato, essendo in comunione di beni con mia moglie saremo proprietari al 50%. Vorrei sapere: se sostengo io interamente le spese di ristrutturazione posso recuperarle totalmente o solamente in base alla mia parte di possesso?

Grazie 

 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA 
La detrazione relativa gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, di cui all’articolo 16 bis del TUIR, spetta ai soggetti che possiedono o detengono sulla base di un titolo idoneo, gli immobili oggetto degli interventi, a condizione che ne sostengano le relative spese.

La donazione è un contratto attraverso il quale una parte (donante) ne arricchisce un’altra (donatario) attraverso un bene, che può essere di qualsiasi tipo, mobile o immobile; la donazione è una cessione a titolo gratuito che viene effettuata con un atto pubblico attraverso un notaio.

 

Tornando al Suo quesito Le confermiamo che per espressa previsione normativa, la detrazione d'imposta Irpef del 50% per le spese di ristrutturazione edilizia (art. 16 bis del Dpr 917/86) spetta a chi effettivamente sostiene l'onere, purché sia titolare del diritto di proprietà, o di un diritto reale sull'immobile, o detenga l'immobile sulla base di un titolo idoneo. Ne discende quindi che Lei, in qualità di possessore, dell’unità abitativa, e nel rispetto di tutti gli altri adempimenti previsti dalla vigente normativa, potrà beneficiare interamente dell’agevolazione purché sostenga effettivamente le spese, ovvero, risulti intestatario delle fatture e dei relativi bonifici.

 

Cosa c'è da sapere


Dall’imposta lorda si detrae un importo pari al 36% (elevato dal 26 giugno 2012 al 50%) delle spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati su parti comuni di edifici residenziali e su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale e relative pertinenze.

Tra i soggetti che possono beneficiare della detrazione sono ricompresi:

- proprietari o nudi proprietari;

- titolari di un diritto reale di godimento quali usufrutto, uso, abitazione o superficie;

- detentori (locatari, comodatari) dell’immobile (Circolare 24.02.1998 n. 57);

- familiari conviventi;

- coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge (Circolare 9.05.2013 n. 13, risposta 1.2);

 

- conviventi more uxorio.

 

Per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale (anche “on line”), da cui risultino:

- causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)

- codice fiscale del beneficiario della detrazione

- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

 

Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il numero di codice fiscale delle persone interessate al beneficio.



 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il reddito di inclusione per le fasce più deboli

Si chiama REI ed è in vigore dal 1° gennaio 2018. Si tratta di un bonus da 187,50 a 539,83 euro al mese in base alla dimensione del nucleo familiare


La quattordicesima, pagamento a luglio

Introdotta dalla Legge n. 127 del 2007 sulle pensioni di importo basso, sarà in pagamento dal prossimo 1° luglio


Lo sport dopo i 50 anni: tornano le Olimpiadi di 50&Più

Dal 15 al 23 settembre in Toscana a San Vincenzo (Li), presso il Life Resort Garden Toscana


Conto alla rovescia per il Concorso 50&Più

L'evento dedicato alla creatività degli over 50 si arricchisce di eventi collaterali. Tra gli ospiti Silvia Mezzanotte


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.