Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


05
Pensioni e cumulo gratuito: raggiunta l’intesa tra Casse Professionali e Inps



Le prime liquidazioni sono previste entro i primi giorni di aprile e i relativi pagamenti a partire dal 20 aprile. I requisiti necessari per avvalersi del cumulo gratuito per i professionisti.


A cura di 50&PiùEnasco


L’Inps ha annunciato di aver raggiunto l’intesa con le prime Casse professionali sul cumulo gratuito per i professionisti. Nella nota ufficiale si legge: “L’Inps, al fine di evitare penalizzazioni per i lavoratori mobili in ambito pensionistico, nel corso dell’ultimo anno si è molto impegnato sia per trovare un’interpretazione capace di sbloccare l’attuazione della legge sul cumulo, sia per trovare un punto d’incontro con le Casse professionali private, al fine di dare attuazione alla legge”.

Il 28 marzo 2018, l’Inps e le casse professionali “ENPAM (medici), INARCASSA (ingegneri e architetti), ENPAV (veterinari), ENPAF (farmacisti) e ENPAP (psicologi)”,  raggiunto l’accordo su un nuovo testo di convenzione, che è stato già sottoscritto, “gli oneri sostenuti per le procedure amministrativo-contabili necessarie per l’erogazione delle prestazioni saranno divisi in base alla quota di pensione erogata da ciascun ente”.

In particolare, il testo rimette a una commissione di esperti, designati pariteticamente dalle parti ed integrati con un componente indicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed uno indicato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, la determinazione dell’importo da ripartire, fermo restando l’immediato rimborso analitico delle commissioni bancarie sostenute.

Il nuovo testo di convenzione sottoscritto permette da subito di sbloccare le lavorazioni delle domande già pervenute per procedere ai pagamenti delle pensioni in cumulo, mentre le parti potranno risolvere il problema della spartizione degli oneri amministrativi in un secondo momento, senza che ciò abbia ulteriori ripercussioni sui professionisti coinvolti.

Le prime liquidazioni sono previste entro i primi giorni di aprile e i relativi pagamenti a partire

dal 20 aprile.

Cos'è Istituto del Cumulo

Introdotto dalla Legge 228/2012, e ulteriormente rivisto, in maniera estensiva (reso valido con determinati requisiti sia  per la pensione anticipata e non solo per quella di vecchiaia) dalla Legge di Bilancio 2017 in vigore dal 1° Gennaio 2017, il cumulo gratuito per professionisti è quel  meccanismo grazie al quale è possibile cumulare, appunto, quanto versato al lavoratore in casse previdenziali differenti perché ha avuto un percorso lavorativo discontinuo.

Con la circolare n.140 del 12 ottobre 2017 si rende operativo questo meccanismo anche nei confronti dei professionisti.Pertanto, i professionisti, caratterizzati da una carriera discontinua, possono accedere al cumulo gratuitamente e sommare i vari contributi tra le diverse gestioni.

Il ritardo della sua piena operatività, nonostante sia stato rivisto dalla Legge di Bilancio 2017, era dovuto proprio alla mancanza, o incapacità, di comunicazione tra le casse previdenziali professionali e l’INPS.

Possono accedere a tale meccanismo tutti i lavoratori iscritti a due o più forme di assicurazione obbligatoria (invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti e autonomi), coloro che sono iscritti alla gestione separata INPS o a forme sostitutive della stessa (ex Inpdap o ex Enpals) e, infine, gli iscritti alle casse professionali.

Requisito fondamentale per poter accedere al cumulo è che il lavoratore non percepisca nessun trattamento da parte di una delle assicurazioni coinvolte nel meccanismo.

Per quanto riguarda la pensione di vecchiaia devono sussistere due requisiti:

- requisito anagrafico di 66 anni e 7 mesi;

- requisito contributivo minimo di 20 anni.

Quando i requisiti per la prestazione di vecchiaia nell’Ente previdenziale privato risultino superiori a quelli vigenti nell’INPS, quest’ultimo erogherà subito la propria, mentre per la quota maturata nella gestione professionale occorrerà attendere i requisiti anagrafici e contributivi previsti dall’ordinamento in questione.

Pertanto, è possibile andare in pensione, ma l’assegno conterà solo la quota derivante dall’Ente nei confronti del quale è stato raggiunto il requisito anagrafico.

 

   In evidenza...


Presentazione della domanda e pensione anticipata

I lavoratori che scelgono il cumulo sono obbligati a presentare la relativa domanda all’Ente previdenziale di ultima iscrizione ed in particolare alla forma assicurativa dove risulta accreditata l’ultima contribuzione a favore del lavoratore. Se il lavoratore risulta scritto a più forme assicurative viene riconosciuta la facoltà di decidere a chi inoltrare la domanda. Se i requisiti della pensione di vecchiaia risultano osservati, ma non anche quelli previsti dall’ordinamento della Cassa di previdenza, l’interessato dovrà presentare la domanda di pensione all’INPS. Sarà, successivamente, compito dell’Istituto inoltrarla all’Ente di ultima iscrizione per la relativa istruttoria.

I requisiti richiesti per la pensione anticipata sono:
- uomini 42 anni e 10 mesi di contributi, a prescindere dall’età;
- donne
41 anni e 10 mesi di contributi, a prescindere dall’età. 

La pensione anticipata in regime di cumulo decorre dal 1° giorno del mese successivo alla presentazione della relativa domanda e comunque non prima del 1° febbraio 2017.



Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre tutta la consulenza e l’assistenza necessarie.


Leggi qui tutti gli articoli della rubrica previdenza

 Gli esperti di 50&PiùEnasco che curano questa Rubrica sono:
 Paolo Daprelà, Filomena Ianni, Mauro Torciano, Daniela Toschetti.

50&PiùEnasco è un Istituto di Patronato e di Assistenza Sociale, presente su tutto il territorio nazionale e fornisce la propria assistenza gratuita nello svolgimento delle pratiche relative a tutte le tipologie di prestazioni erogate da INPS (comprensive di quelle a carico dei lavoratori pubblici - ex INPDAP - e dei lavoratori dello spettacolo - ex ENPALS, ENASARCO, INAIL, Ministero dell'Interno.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.


Stampa

 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Al via la 25° edizione delle Olimpiadi 50&Più

Gabriella Dorio e Marcello Guarducci accendono il braciere olimpico e agli atleti dicono: "Non fermatevi mai!"


Flat tax: solo un problema di finanza pubblica?

I benefici maggiori della nuova tassazione dovrebbero interessare i redditi medi, anche se resta qualche dubbio sulle coperture finanziarie


Mostra del Cinema: al Lido i Corti di Lunga Vita

Presentazione del Concorso di cortometraggi di 50&Più in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo


Olimpiadi 50&Più: per i 25 anni un'edizione speciale

Testimonial tre grandi glorie della storia dello sport: Gabriella Dorio, Paola Pigni e Marcello Guarducci


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.