Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > NOTIZIE DEL GIORNO > Hobby e Sport


24
GOLF: sport in crescita
«Di anno in anno aumentano i praticanti. La stragrande maggioranza di coloro che si dedicano a questo sport ha superato gli “anta” e tra le file dei giocatori ci sono anche ultrasettantenni e ultraottantenni. Il golf si è rivelato un elisir di lunga vita: un importante studio scientifico ha dimostrato che chi lo pratica ha un aumento della speranza di vita di 5 anni»

Articolo di Luisella Berti tratto dalla rivista 50&Più di aprile.

Non siamo ai livelli d’Inghilterra, Scozia o Stati Uniti, ma in Italia il golf sta prendendo sempre più piede. D’altra parte anche noi, ormai, siamo entrati nella storia di questo sport con la vittoria nel 2009 della World Cup dei  fratelli Francesco e Edoardo Molinari. Forse anche sulla scia di questo successo, i praticanti del golf sono in continuo aumento. Stando ai dati della Federazione Italiana Golf (nata nel lontano 1927), i tesserati nel 2011  sono 101.817, di cui 27.262 sono donne. E andando a vedere le fasce d’età dei  giocatori, balza subito agli occhi che la stragrande maggioranza è “over anta”. La fascia d’età più  rappresentativa va dai 44 ai 51 anni (18,53%), segue quella dai 52 ai 60 anni (17,74%), quella dai 61 ai 70 anni (17,60%) e non mancano gli ultra settantenni (8,36%) e gli ultraottantenni (1,63%). Uno sport adatto a tutte le età? Inutile dire che il golf, lo è. Ma cerchiamo di capirne di più e conoscere meglio questo gioco. Per farlo ci siamo rivolti a chi lo pratica e ne conosce anche i benefici per la salute, ne parliamo con il medico dentista Mauro Rota, appassionato golfista over 50.

«Il Golf è uno sport particolarmente adatto a chi nel corso della settimana ha abbastanza tempo per praticarlo. Occorre considerare che un percorso di 9 buche ha una durata di circa due ore e mezza, mentre un percorso classico di 18 buche può concludersi anche in cinque ore. Rispetto agli altri sport, richiede molto più tempo per praticarlo e questo spiegherebbe perché la  maggioranza dei giocatori è un po’ più in avanti con gli anni. Personalmente, frequentando diversi circoli del golf, noto che sono sempre di più i giovani che si avvicinano a questo sport. Il golf è molto educativo perché racchiude diversi valori sportivi in generale».

Qualche esempio?
La lealtà sportiva. Se si considera il percorso del golf come la metafora della vita, con un punto di partenza, un percorso costellato di ostacoli, fino al raggiungimento di un obiettivo finale, allora questo è di grande educazione per i giovani. Uno dei punti fondamentali di questo sport è che ogni giocatore è arbitro di se stesso. Questo presuppone un atteggiamento totalmente diverso e di fiducia verso il giocatore.

Visto che una partita può durare anche cinque ore, occorre una grande resistenza fisica oltre che mentale...

Ci sono vari modi di praticare il golf: dalla gara tra amici alle competizioni vere e proprie. Certamente non è un gioco che impegna il fisico in maniera violenta, è piuttosto un’attività aerobica dove il consumo motorio è limitato ma abbastanza  protratto nel tempo. Occorre avere una certa capacità di concentrazione e un discreto grado di efficienza fisica, nel caso contrario i risultati non arrivano.

Quali benefici in termini di salute questo sport può dare a chi ha più di 50 anni?

Uno studio del Karolinska Institutet svedese, un importante punto di riferimento per la medicina, ha dimostrato che il tasso di mortalità per i golfisti è del 40% inferiore rispetto ai coetanei di pari sesso e stato sociale. I golfisti vivono più a lungo, lo stesso studio ha dimostrato che chi pratica questo sport ha un aumento della speranza di vita di  5 anni. Occorre anche considerare che si pratica in luoghi molto belli, immersi nel verde e lontano  dalle città, in condizioni di inquinamento inferiori rispetto ad altri sport. Inoltre, per dare un’idea dei benefici per la salute, basti pensare che le assicurazioni americane riducono il premio se l’assicurato dimostra di essere un golfista praticante. Questo la dice lunga sul fatto che i golfisti hanno meno problemi di salute e incappano più difficilmente in patologie di tipo cardiovascolare rispetto ai non praticanti. In più anche il sistema motorio, muscolare e  articolare, trova giovamento dal golf che comporta movimenti coordinati e non bruschi per l’organismo.

Per praticare il golf occorre fare un esame di  idoneità?

Sì, c’è un piccolo itinerario da percorrere per superare un esame di idoneità. Il campo da golf è un terreno verde molto delicato. Un giocare inesperto o malaccorto può procurare danni ingenti alla manutenzione del campo, può provocare con movimenti  sbagliati anche danni alle altre persone. Quindi il giocatore, prima di accedere al percorso di golf, deve dimostrare un comportamento idoneo alla pratica.

È necessario frequentare corsi per prepararsi?

Ci sono corsi per conoscere le regole del gioco. Il golf è costellato di regole che contemplano diverse situazioni che riguardano gli ostacoli disseminati lungo il percorso. Ad esempio, se la pallina termina in uno di questi ostacoli, ci sono dei comportamenti ben precisi a cui rifarsi, il  giocatore deve conoscere le regole dettate dall’Organismo di Saint Andrews, aggiornate ogni anno.

Ricapitolando, per praticare questo sport occorre frequentare dei corsi per impararne le regole e anche delle lezioni per imparare a giocare, alla fine si consegue un’abilitazione.
Esatto. Per imparare a  giocare le lezioni vengono fatte da professionisti di golf presenti in tutti i campi e che danno il loro placet per l’abilità nel gioco. Per quanto riguarda,  invece, la conoscenza delle regole ci sono dei test da superare.

Una volta avuta l’abilitazione occorre iscriversi ad un club per poter praticare e giocare?

Ci sono varie possibilità. Normalmente ci si può iscrivere a un club, oppure, soprattutto per i neofiti, direttamente ai campi pratica dove, unitamente a  una piccola quota annuale, si può acquisire la Tessera Federale per accedere al gioco e alle competizioni. Iscrivendosi a un campo pratica e  acquisendo la Tessera Federale si può iniziare a giocare a golf con una spesa di 150 - 200 euro all’anno. Questo sfata l’idea del golf come sport caro, sport d’élite, sport per ricchi.

Qual è la differenza tra un circolo e un campo pratica?
Di solito un club di golf ha almeno 9 se non 18 o 36 buche. Il campo  pratica, o campo promozionale, può avere 3 buche di lunghezza ridotta. Questo consente un primo ingresso al mondo del golf per poi passare  successivamente a un campo da golf vero e proprio.

Ma poi è necessario iscriversi a un circolo?
Non necessariamente, si può continuare ad essere  iscritto a un campo pratica e acquisire la Tessera Federale che consente di giocare in qualsiasi campo, pagando solo l’ingresso. La Tessera Federale   il passaporto per giocare in qualsiasi campo pagando un ingresso giornaliero.

In ambito dilettantistico ad ogni giocatore viene attribuito un handicap,  lei ad esempio ha un handicap 4, cosa significa?

Si riferisce al bonus di colpi che un giocatore ha. Al principiante viene attribuito un handicap da 36.  Significa che su un percorso di 18 buche, che normalmente si conclude in 72 colpi, il debuttante ha un bonus di 36 colpi. A mano a mano che il golfista  ottiene buoni risultati l’handicap si riduce fino ad arrivare a zero, un risultato tipico dei professionisti. Quindi, più l’handicap è basso, più si è bravi.

50&PIÙ...IN CAMPO
Sulla scia del successo dello scorso anno, 50&Più di Pavia organizza nuovamente il Torneo di Golf “50&Più...in Campo”. La gara è fissata per il 24 settembre prossimo al Golf Club Santa Martretta di Vigevano. Per saperne di Più: 038228411

  LA SACCA e i BASTONI
Originariamente in pelle, oggi la sacca è costruita soprattutto in nylon. Una sacca da golf completa contiene 14 bastoni, il giocatore non può gareggiare con un numero superiore di bastoni. La  conformazione dipende dal tipo di colpo che si vuole effettuare. Esistono principalmente tre tipi di bastoni,  conosciuti come legni, ferri e putters.
I legni sono usati per garantire le maggiori distanze, mentre i ferri per i tiri di precisione e di medio-lunga distanza. I putters, invece, si utilizzano all’ultimo colpo per indirizzare la pallina in buca. Il costo? Per un set di mazze completo si parte dai 200 euro. Se si ha particolare cura le mazze possono
durare diversi anni.

  IL TEE
È un oggetto di plastica o legno a forma di cuneo che si conficca nel terreno e su cui si appoggia la palla per minimizzare il rischio di errore. L’uso del tee è limitato al primo colpo di ogni buca.
 
LA PALLA
Il diametro minimo consentito di una palla da golf è di 42,67 mm e la sua massa non deve superare i 45,93 g. Le moderne palle da golf hanno una superficie solitamente caratterizzata da 300-450 fossette disegnate per migliorarne l’aerodinamica
  IL GUANTO
I giocatori indossano il guanto che migliora la presa ed evita ferite e bruciature sulla mano
 
LE SCARPE
La maggior parte dei golfisti indossa scarpe con i tacchetti di plastica o metallo sulla suola,
utili per aumentare la stabilità in campo e la resistenza alla trazione esercitata dal colpo. Buona parte dei Golf Club hanno bandito l’uso
di tacchetti di metallo, consentendo solo quelli di plastica (o soft spikes).

Sulla rivista 50&Più di aprile puoi trovare approfondimenti sul gioco del golf.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Pensione 2020: vecchie e nuove regole

Cercando di fornire risposte semplici, vediamo di chiarire cosa cambierà in tema di pensioni nel corso dell'anno entrante


Pensioni: sempre più magre dal 2020

Il nuovo anno non prevede alcuna grande novità per gli importi in pagamento, se non rivalutazioni assai modeste


50&Più: tornano le Olimpiadi invernali

Appuntamento dal 19 al 26 gennaio a San Sicario (TO), nel comprensorio sciistico della Via Lattea


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.