Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


19
Inail, nasce la “comunicazione di infortunio”


Accanto agli attuali obblighi di denuncia, sono entrate in vigore nuove disposizioni per le assenze dal lavoro di almeno un giorno. Ecco la procedura che datori di lavoro e intermediari debbono seguire per evitare pesanti sanzioni.


A cura di 50&PiùEnasco


 

Dal 12 ottobre sono state introdotte importanti novità nell’ambito delle denunce di infortunio Inail. A fianco alle norme vigenti, la legge n° 19 del 27 febbraio 2017 dispone nuove procedure di comunicazione per tutti i datori di lavoro e i soggetti abilitati all’intermediazione. Si tratta dell’obbligo di comunicare in via telematica all’Inail, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, i dati e le informazioni relativi agli infortuni sul lavoro per assenze di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

 

La comunicazione d’infortunio avverrà attraverso il nuovo servizio telematico che l’Inail ha messo a disposizione dei datori di lavoro assicurati presso l’Istituto e dei datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, nonché ai loro intermediari.

 

La nuova procedura telematica, denominata “Comunicazione di infortunio” , sarà l’unico strumento utilizzabile per inviare, per fini statistici e informativi, la comunicazione di infortunio di propri dipendenti o soggetti a essi equiparati. L’Inail ha messo a disposizione le istruzioni fornite nel manuale utente pubblicato sul proprio portale nella sezione “Supporto – Guide e manuali operativi”.

 

Il servizio on-line si differenzia a seconda del settore di appartenenza del datore di lavoro ed in base alle modalità di gestione dell’assicurazione.

Le gestioni coinvolte sono:

- la gestione industria, artigianato, servizi e pubbliche amministrazioni titolari di posizione assicurativa territoriale (Pat), denominata Iaspa;

- la gestione per conto dello Stato;

- il settore navigazione marittima, titolari di posizione assicurativa navigazione (Pan);

- la gestione agricoltura;

- i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private.

 

L’Istituto ha previsto anche una procedura di “emergenza” per eccezionali e comprovati problemi tecnici che impediscano l’inserimento on-line delle comunicazioni di infortunio. In questi casi è possibile inviare la comunicazione solo tramite posta elettronica certificata (Pec), utilizzando il modello scaricabile sul portale dell’Inail e allegando la copia della schermata di errore restituita dal sistema.

 

Occorre comunque fare attenzione a che i datori di lavoro con soggetti assicurati all’Inail (gestioni Iaspa, conto Stato, settore navigazione) o i loro intermediari, nel caso in cui la prognosi oggetto della “Comunicazione di infortunio” si prolunghi oltre i tre giorni, inoltrino, ai fini assicurativi, anche la “Denuncia/comunicazione d’infortunio” (articolo 53 del D.P.R. n. 1124/1965). La procedura avviene sempre per via telematica: dal menù “Comunicazione di infortunio” , accedendo alla funzione “Comunicazioni inviate”, occorrerà ricercare la comunicazione inoltrata e utilizzare la funzione “Converti in denuncia”.

Gli Intermediari in possesso di delega conferita dal datore di lavoro accedendo al servizio “Comunicazione di infortunio” hanno la possibilità di operare anche per un datore di lavoro del settore agricoltura e per un datore di lavoro non assicurato Inail.

 

Il mancato rispetto dei termini previsti per l’invio della comunicazione d’infortunio di un solo giorno, a fini statistici e informativi, determina l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da €. 548,00 a €. 1.972,80.

Con riferimento invece alla omessa comunicazione degli infortuni superiori ai tre giorni, la sanzione amministrativa pecuniaria va da €. 1.096,00 a €. 4.932,00 euro. 

 

In caso di mancato rispetto dei termini previsti per l’invio della comunicazione d’infortunio di un solo giorno o di omesso invio della stessa, gli Organi di vigilanza competenti all’accertamento e alla sanzione amministrativa pecuniaria sono le Aziende sanitarie locali competenti per territorio.

 

Per tale ragione l’Inail si è dotata del  “Cruscotto infortuni”, nel quale confluiranno tutte le nuove comunicazioni di infortunio di un solo giorno, con l’evidenza per ciascun caso della data di ricezione del certificato medico e della data di inoltro della comunicazione stessa.




   In evidenza...


L’obbligo non è per tutti

Restano esclusi dall’obbligo d’invio della “Comunicazione di infortunio” il Ministero della difesa per le Forze armate, compresa l’Arma dei Carabinieri, il Ministero dell’interno, per la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco, il Ministero dell’economia e delle finanze, per la Guardia di Finanza e il Ministero della giustizia per la Polizia penitenziaria.

Per questi Ministeri l’invio all’Inail dei dati relativi agli infortuni, anche di un solo giorno, sarà effettuato annualmente e in forma aggregata.




Per qualsiasi problematica attinente l’argomento trattato, o per altra questione di natura previdenziale, il Patronato 50&PiùEnasco offre in via del tutto gratuita la consulenza e l’assistenza necessaria.



Leggi qui tutti gli articoli della rubrica previdenza

 Gli esperti di 50&PiùEnasco che curano questa Rubrica sono:
 Paolo Daprelà, Filomena Ianni, Mauro Torciano, Daniela Toschetti.

50&PiùEnasco è un Istituto di Patronato e di Assistenza Sociale, presente su tutto il territorio nazionale e fornisce la propria assistenza gratuita nello svolgimento delle pratiche relative a tutte le tipologie di prestazioni erogate da INPS (comprensive di quelle a carico dei lavoratori pubblici - ex INPDAP - e dei lavoratori dello spettacolo - ex ENPALS, ENASARCO, INAIL, Ministero dell'Interno.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa
 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

A Venezia si tiene GoldAge, il forum degli over 50

L'appuntamento è dal 14 al 17 novembre. Tra gli ospiti, l’astronauta Umberto Guidoni e il regista Pupi Avati. VIDEO


In 50 per le Semifinali di Italia In... canto

A Roma l’evento che selezionerà i 20 finalisti dell’unico talent dedicato agli over 50


Pensioni: torna la rivalutazione

Dopo anni di blocco e inflazione negativa, i pensionati potranno ottenere da gennaio 2018 un incremento dell’1,3% sull'importo attuale


ISEE: i Caf scrivono all’Inps

Lettera al presidente Inps, Tito Boeri, per scongiurare il rischio dell’interruzione del servizio delle dichiarazioni


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.