Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


10
In caso di acquisto della prima casa da intestare a un figlio minorenne, il genitore può detrarre gli interessi passivi del mutuo?

In caso di acquisto della prima casa da intestare a un figlio minorenne, il genitore può detrarre gli interessi passivi del mutuo ipotecario?



Risposta a cura di 50&PiùCaaf



DOMANDA

 

Vorrei acquistare una casa e intestarla a mia figlia minorenne. Non posseggo alcuna proprietà e, quindi, non ho mai usufruito della agevolazione fiscale “prima casa”. Se intesto la prima casa a mia figlia minorenne, accendendo un mutuo ipotecario a mio carico, posso detrarre gli interessi passivi?
Grazie

 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Affinché sia possibile la detrazione degli interessi passivi, pagati in dipendenza di un mutuo ipotecario stipulato per l’acquisto dell’abitazione principale, in base alla lettera b), articolo 15 del Tuir (Dpr 917/86), è necessario che il contribuente sia contemporaneamente intestatario del mutuo e proprietario dell’unità immobiliare, anche se non deve esserci corrispondenza tra la quota di proprietà e la quota di detrazione spettante per gli interessi passivi (Circolare 29.01.2001 n. 7, risposte 2.3 e 2.5).

Pertanto, in relazione al quesito da Lei posto, per conseguire il diritto alla detrazione, oltre alla titolarità del contratto di mutuo ipotecario stipulato per l’acquisto agevolato della prima casa, è necessario che Lei acquisisca la proprietà dell’immobile (anche in quota parte), che costituirà l’abitazione principale di sua figlia, poiché il requisito congiunto di “acquirente e mutuatario” è sempre necessario.



Cosa c’è da sapere...

La detrazione d'imposta si deve far valere nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta in cui gli interessi sono stati sostenuti, ma per fruirne è opportuno verificare che ricorrano tutti i requisiti e le condizioni previste.

Gli interessi passivi detraibili, pagati in dipendenza di mutui garantiti da ipoteca su immobili contratti per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto stesso, per un importo non superiore a 4.000 euro, sono esclusivamente quelli riferibili al costo di acquisto dell’immobile, che è dato dalla somma del prezzo di acquisto, delle spese notarili e degli altri oneri accessori.  Pertanto, se l’ammontare del mutuo supera il prezzo di acquisto dell’immobile, sarà necessario quantificare la parte di interessi sulla quale calcolare la detrazione, utilizzando la seguente formula:

(costo acquisto dell’immobile + oneri accessori) x interessi passivi pagati

____________________________________________________________

capitale erogato a titolo di mutuo

 Gli oneri accessori sui quali è consentito calcolare la detrazione sono le spese necessarie alla stipula del contratto di mutuo. Tra queste, si comprendono:

- l’intero importo delle maggiori somme pagate a causa delle variazioni del cambio per mutui stipulati in altra valuta;

-  la commissione che spetta agli istituti per la loro attività di intermediazione;

- gli oneri fiscali, compresa l’imposta per l’iscrizione o la cancellazione di ipoteca e l’imposta sostitutiva sul capitale prestato;

-  la cosiddetta “provvigione” per scarto rateizzato;

-  le spese di istruttoria, notarili e di perizia tecnica;

- la penalità per anticipata estinzione del mutuo.

Le spese notarili includono sia l’onorario del notaio per la stipula del contratto di mutuo (con esclusione di quelle sostenute per il contratto di compravendita), sia le spese sostenute dal notaio per conto del cliente (per esempio, l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca).



 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa
 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

In 50 per le Semifinali di Italia In... canto

A Roma l’evento che selezionerà i 20 finalisti dell’unico talent dedicato agli over 50


Pensioni: torna la rivalutazione

Dopo anni di blocco e inflazione negativa, i pensionati potranno ottenere da gennaio 2018 un incremento dell’1,3% sull'importo attuale


ISEE: i Caf scrivono all’Inps

Lettera al presidente Inps, Tito Boeri, per scongiurare il rischio dell’interruzione del servizio delle dichiarazioni


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi 50&Più

Al secondo posto la squadra di Venezia e al terzo Belluno che vince anche la classifica assoluti femminile. Video


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.