Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


09
730: se c'è un errore nell'indicazione del sostituto d'imposta, quali sono i tempi per il rimborso Irpef?

730: se c'è un errore nell'indicazione del sostituto d'imposta, quali sono i tempi per il rimborso Irpef?



Risposta a cura di 50&PiùCaaf



DOMANDA

l mio Caf nella dichiarazione 730 ha sbagliato il nominativo del sostituto d'imposta.  La conseguenza è stata che nella busta paga di luglio non ho avuto il rimborso Irpef. Dopo la dovuta variazione, che tempi ci sono per ottenere il rimborso?

Verrà accreditato sempre dalla società con la quale lavoro o mi arriverà un assegno a casa? Che tempi ci sono?

 

Grazie
 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Le Istruzioni Ministeriali al Modello 730/2017, in analogia agli anni precedenti, precisano che se il contribuente si accorge di non aver fornito tutti i dati per consentire di identificare il sostituto che effettuerà il conguaglio o di averli forniti in modo inesatto, può presentare entro il 25 ottobre un nuovo modello 730 integrare e/o correggere tali dati. In questo caso sarà indicato il 2 relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

 

Di conseguenza, al fine di consentire l’effettuazione dei conguagli, il medesimo soggetto che ha prestato l’assistenza per la presentazione del modello 730 originario (Caf o professionista abilitato) dovrà apportare la modifica necessaria.

 

Tornando al suo quesito se il Caf al quale si è rivolto ha ricevuto dall’Agenzia delle Entrate il diniego del sostituto d’imposta, indicato nel modello 730 Ordinario, all’effettuazione delle operazioni di conguaglio potrà procedere ad elaborare un modello 730 Integrativo “codice 2” indicando i dati del nuovo sostituto. Una volta che il Caf avrà elaborato ed inviato telematicamente il modello 730 Integrativo all’Agenzia delle Entrate quest’ultima metterà a disposizione del nuovo sostituto il prospetto di conguaglio (Modello 730/4). In via generale, in considerazione dei tempi tecnici e del periodo feriale, la liquidazione del conguaglio dovrebbe comunque avvenire non oltre la fine del mese successivo all’elaborazione della dichiarazione.


Cosa c’è da sapere...

A seguito delle novità introdotte dal corrente anno al processo di assistenza fiscale, i sostituti d’imposta che non sono tenuti ad effettuare le operazioni di conguaglio devono ora comunicare all’Agenzia delle Entrate e non più al Caf lo scarto del Prospetto di conguaglio (Modello 730/4). Nello specifico il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia del 14/04/2017 Prot. 76124, apportando modifiche al precedente Provvedimento del 22/2/2013, ha disposto quanto segue: "Il sostituto d’imposta che riceve il risultato contabile di un contribuente per il quale non è tenuto all’effettuazione delle operazioni di conguaglio ne deve dare comunicazione tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate per il successivo inoltro al soggetto che ha prestato l’assistenza fiscale. Tale comunicazione è effettuata con le modalità e le specifiche tecniche allegate al presente provvedimento, entro cinque giorni lavorativi da quello di ricezione dei risultati contabili".

Dalla lettura del citato Provvedimento si evince che il sostituto d'imposta dovrà inviare lo scarto attraverso i servizi telematici direttamente all'Agenzia
delle Entrate la quale, una volta ricevuta la comunicazione di scarto, la inoltrerà telematicamente al Caf che ha trasmesso il modello 730 affinché possa procedere, ove possibile, all’elaborazione di un modello 730 Integrativo “codice 2” per la variazione del sostituto d'imposta.

 


 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa
 

AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Olimpiadi 50&Più: regolamento e novità

Al debutto il Trofeo 50&Più Calcio Balilla. Si torna a pedalare con il campione mondiale Francesco Moser


Blocco delle pensioni: a ottobre la decisione

Il 24 l’Alta Corte si pronuncerà sulla legittimità del “Bonus Poletti”. Per i pensionati è tempo di attivarsi per la domanda di ricostituzione della pensione per evitare i termini di prescrizione 


Le Farfalle e Libellule d'oro del Concorso 50&Più

Svelati i vincitori del Concorso di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia dedicato alla creatività artistica over 50


Concorso 50&Più: le 4 Superfarfalle

Premiati a Baveno i Supervincitori del Concorso dedicato alla creatività over 50. VIDEO


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.