Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


29
Il coniuge superstite è il solo a dover dichiarare nel 730 l'abitazione principale? O anche i figli in quanto eredi?

Il coniuge superstite è il solo a dover dichiarare nel 730 l'abitazione principale? O anche i figli in quanto eredi?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf



DOMANDA

Nostro padre l'anno scorso è deceduto e l'appartamento di proprietà ce lo siamo ritrovati nel 730 online ma ad una percentuale molto bassa, in quanto siamo 4 fratelli e nostra madre ha la quota maggioritaria.

Nostra madre vive ed è residente in quell'appartamento come abitazione principale, rispetto al fisco e alla compilazione del 730 cosa bisogna fare?


Ai fini Imu pagherà tutto nostra madre? Deve dichiarare lei il 100% del possesso e codice1 per abitazione principale? Dobbiamo modificare i dati dell'abitazione che compare sul 730 precompilato come se non avessimo nulla ereditato?


Grazie  


 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

 

Il diritto di abitazione è un diritto strettamente personale che spetta al coniuge superstite, anche quando concorra con altri chiamati, cui sono riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, se di proprietà del defunto o comuni (articolo 540 del codice civile).

Le Istruzioni Ministeriali alla compilazione del modello 730/2017 (pag. 20) precisano che devono utilizzare il quadro B, tra gli altri, i seguenti soggetti:

- i proprietari di fabbricati situati nello Stato italiano che sono o devono essere iscritti nel catasto dei fabbricati come dotati di rendita;

- i titolari dell’usufrutto o altro diritto reale su fabbricati situati nel territorio dello Stato italiano che sono o devono essere iscritti nel catasto fabbricati con attribuzione di rendita. In caso di usufrutto o altro diritto reale (es. uso o abitazione) il titolare della sola “nuda proprietà” non deve dichiarare il fabbricato. Si ricorda che il diritto di abitazione (che si estende anche alle pertinenze della casa adibita ad abitazione principale) spetta, ad esempio, al coniuge superstite (art. 540 del Codice Civile).


Anche ai fini IMU e TASI sono soggetti passivi dell'imposta il proprietario di immobili ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi (articolo 9, comma 1, Dlgs 23/2011).


Tornando al suo quesito sarà sua madre, in qualità di coniuge superstite, a dover dichiarare l’immobile nel quadro B della propria dichiarazione dei redditi e ad essere tenuta al pagamento di IMU e TASI ove dovuta. ' il caso, tuttavia, di ricordare che l'Imu e la Tasi non sono più dovute sull'immobile adibito ad abitazione principale, purché non classificato nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

 


 Cosa c’è da sapere...

 

L'Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata con diversi dati già inseriti quali redditi di terreni e fabbricati, redditi di lavoro dipendente e assimilati certificati dalla CU ed alcuni oneri e spese (spese sanitarie, universitarie, premi assicurativi, contributi previdenziali, pagamenti per interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni del condominio ecc.).

 

Chi accetta online, sul sito dell’Agenzia, il 730 Precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non sarà sottoposto a controlli documentali. E’ bene evidenziare che l’esonero dai controlli, in caso di accettazione, non si estende a tutti i dati presenti nel Precompilato. Restano, ad esempio, esclusi i dati contenuti nel quadro A e B (redditi di terreni e fabbricati) e quelli presenti nel quadro C (redditi di lavoro dipendente e assimilati) per i quali il contribuente sarà passibile di eventuali verifiche anche in caso di accettazione della dichiarazione.


Al contrario in caso di variazioni che incidono sull’imponibile o sull’imposta si perderà il beneficio dell’esonero dei controlli su tutti i dati inseriti nel modello 730 Precompilato dell’Agenzia ivi inclusi quelli che non sono stati modificati.


 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede di 50&PiùCaaf a te più vicina

Stampa
 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensioni: tornano a crescere, ma di poco

Dal prossimo gennaio è previsto un aumento dell’1,1% sull’attuale importo. Un valore modesto


Pensionati al lavoro

Gli over 60 impegnati in una attività lavorativa nel 2017 sono il 14,1%, un aumento del 3,6% sul 2008


Speciale Colombia e Panama

Un tour tra storia e modernità. Con 50&Più Turismo dall'11 al 22 marzo 2018


Chi vincerà il Trofeo invernale?

L’appuntamenton con le Olimpiadi 50&Più è ad Andalo (Tn) dal 28 Gennaio al 4 Febbraio 2018


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.