Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


02
Detrazione Irpef IVA al 50%



Il beneficio fiscale è previsto dalla Finanziaria 2016 per l'acquisto di immobili di classe energetica A o B. La detrazione spetta anche per l'acquisto congiunto di box pertinenziali all'abitazione. L'agevolazione fiscale è valida per tutto il 2017. Non è necessario che l'immobile sia destinato ad abitazione principale. L'acquisto, però, deve avvenire direttamente dall'impresa.


a cura di 50&PiùCaaf

La Finanziaria 2016 (art. 1, comma 56) ha introdotto una nuova agevolazione per l’acquisto di unità immobiliari residenziali di classe energetica A o B, cedute dall’impresa costruttrice, consistente nella detrazione IRPEF pari al 50% dell’IVA da fruire in 10 quote annuali di pari importo nell’ambito della dichiarazione dei redditi.

L’agevolazione, originariamente prevista fino al 31.12.2016, in sede di conversione del DL n. 244/2016, Decreto c.d. “Mille proroghe”, è stata prorogata fino al 31.12.2017.

Possono usufruire dell’agevolazione soltanto i soggetti passivi IRPEF.

Ai fini della detrazione è necessario, quindi, che:

- sia acquistato, direttamente dall’impresa costruttrice, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2017, un immobile nuovo. Si intende tale quello venduto dall’impresa costruttrice senza che sia intervenuto un acquisto intermedio. La detrazione spetta, anche, per l’acquisto di un appartamento che l’impresa costruttrice cedente aveva precedentemente concesso in locazione (Circolare 08.04.2016, n. 12, punto 7.1). La detrazione non spetta nel caso in cui l’immobile venga acquisito per effetto di un contratto di appalto di costruzione dello stesso e non attraverso un atto di compravendita;

- l’immobile sia a destinazione residenziale e di classe energetica A o B, a prescindere da ulteriori requisiti. Il beneficio, pertanto, non è limitato all’acquisto dell’abitazione principale, né sono previste esclusioni per gli immobili cosiddetti di lusso.

La stessa Agenzia, con la Circolare n. 20/E del 18/05/2016, ha chiarito che l’agevolazione si estende anche alle pertinenze acquistate congiuntamente con l’abitazione, a condizione che nell’atto sia data “evidenza del vincolo pertinenziale”.

Come chiarito dall’Agenzia nella citata Circolare n. 20/E, l’agevolazione spetta anche per l’acquisto effettuato da un’impresa di ripristino o cosiddetta ristrutturatrice, che ha eseguito gli interventi di cui all’art. 3, comma 1, lettere c), d) ed f), del DPR n. 380 del 2001

Infatti, considerata la finalità della disposizione in esame, il riferimento all’impresa “costruttrice” va inteso “nel senso ampio di «impresa che applica l’Iva all’atto del trasferimento»”.

La detrazione spetta anche se l’immobile è costruito da più di cinque anni, purché l’impresa abbia manifestato espressamente l’opzione per l’imponibilità IVA, indipendentemente dalla data di fine lavori (Circolare 08.04.2016, n. 12, punto 7.1).

La detrazione può essere operata fino a concorrenza dell’IRPEF lorda.

Nella citata Circolare n. 20/E l’Agenzia ha chiarito che per individuare la spesa agevolabile assume rilevanza il principio di cassa e pertanto è necessario che il pagamento dell’IVA sia avvenuto nell’anno 2016, o anche nell’anno 2017.

Non è possibile fruire della detrazione dell’IVA relativa ad acconti corrisposti nel 2015, anche se il rogito risulta stipulato nell’anno 2016, poiché nel 2015 l’agevolazione non era vigente.

E’ possibile, invece, fruire della detrazione per l’IVA corrisposta sugli acconti pagati nel 2016, sempreché il preliminare di acquisto sia registrato e il rogito sia stipulato entro il 2017, in quanto nel 2016 l’agevolazione era vigente e, come detto, l’art. 9, comma 9- octies, del DL n.244 del 2016 ha prorogato la detrazione anche agli acquisti di abitazioni avvenuti nel 2017.

Di conseguenza può beneficiare della detrazione anche il soggetto che nel 2016 ha pagato un acconto e nel 2017 acquista l’unità immobiliare pagando il saldo.


 

   Cosa c'è da sapere...

Lo sconto sull'Iva è cumulabile con altre detrazioni

La disposizione di legge sopra citata (Art.1, comma 56, della Legge n. 208 del 2015) non prevede il divieto di cumulo della detrazione del 50 per cento dell’IVA pagata, per l’acquisto di un abitazione residenziale di classe energetica A o B, con altre agevolazioni Irpef.

In assenza di una specifica disposizione che vieti il cumulo della detrazione  con altre agevolazioni in materia di IRPEF, il contribuente che acquista un’unità immobiliare all’interno di un edificio interamente ristrutturato dall’impresa di costruzione può beneficiare sia della detrazione del 50 per cento dell’IVA sull’acquisto, sia della detrazione (sempre del 50 per cento) spettante sul 25 per cento del prezzo di acquisto dell’immobile, ai sensi dell’art. 16-bis, comma 3, del TUIR. Tale ultima detrazione, tuttavia, non può essere applicata anche all’IVA per la quale il contribuente si sia avvalso della specifica detrazione (Circolare 18.05.2016 n. 20, punto 10.2).

Ad esempio, un contribuente che acquista da un’impresa di ristrutturazione un’unità immobiliare, con le agevolazioni “prima casa”, all’interno di un fabbricato interamente ristrutturato, al prezzo di € 200.000 + IVA al 4%, per un totale di € 208.000, avrà diritto:

- alla detrazione del 50% dell’IVA pagata sull’acquisto dell’immobile. Tale detrazione è pari ad € 4.000 (8.000* 50%);

- alla detrazione del 50% calcolato sul 25% del costo dell’immobile rimasto a suo carico. Tale detrazione è pari ad € 25.500 [(208.000 – 4.000) * 25% = 51.000 * 50%].

Ad analoga conclusione si giunge anche nel caso di realizzazione di box pertinenziale, anche a proprietà comune, acquistato contestualmente all’immobile agevolato, relativamente al quale spetta anche la detrazione pari al 50 per cento del costo di realizzazione documentato dall’impresa.

 Ad esempio, un contribuente acquista da un’impresa costruttrice un’unità immobiliare, con le agevolazioni “prima casa”, e un box pertinenziale. Il costo complessivo dell’immobile, comprensivo della pertinenza è pari a € 200.000 + IVA al 4%, per un totale di € 208.000. Il costo di realizzazione del box è pari a € 10.000 più IVA pari a € 400. Il contribuente avrà diritto:

alla detrazione del 50% dell’IVA sull’acquisto dell’immobile comprensivo della pertinenza, pari a € 4.000;

alla detrazione sul costo di realizzazione del box al netto dell’IVA portata in detrazione riferita a tale costo, pari a € 10.200 (€ 10.400 – € 200). La detrazione è pari al 50% di tale importo e cioè € 10.200 * 50% = € 5.100.

 

Grazie alla competenza dei suoi esperti fiscali, 50&PiùCaaf svolge un elevato servizio di assistenza apponendo il visto di conformità che, per i dati certificati, ti esonera da ogni incombenza e dai futuri controlli dell’Amministrazione Finanziaria sulla tua dichiarazione dei redditi Modello 730. Ogni anno oltre 800.000 lavoratori e pensionati scelgono il nostro Caaf.

 


 Per sapere come diventare socio 50&Più Clicca qui

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nella terra amata dagli Dei

Voglia di Grecia a bordo di Costa Deliziosa con una tappa in Croazia. Partenza da Venezia e Bari il 21 e 22 ottobre


Concorso 50&Più: Farfalle e Libellule d'oro 2018

Proclamati i vincitori della XXXVI edizione del Concorso Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. VIDEO


Concorso 50&Più, le prime premiazioni

I 4 supervincitori del Concorso 50&Più 2017 votati dai lettori della rivista 50&Più e del sito 50epiu.it


Al via il Concorso 50&Più

A Salsomaggiore Terme (Pr) da tutta Italia per la finalissima di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.