Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


31
Il genero non convivente che si fa carico della ristrutturazione edilizia, può usufruire delle detrazioni fiscali?

Il genero non convivente che si fa carico della ristrutturazione edilizia, può usufruire delle detrazioni fiscali?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Mio genero vorrebbe ristrutturare e ampliare la mia casa usufruendo della ristrutturazione  del 50%, intestandosi le fatture e le relative spese da pagare a mezzo bonifico.

Purtroppo, però, attualmente non è residente nella mia abitazione, ma lo sarà dopo aver terminato e pagato i lavori.

 

Può, comunque, usufruire delle detrazioni in quanto risulta parente entro il terzo grado?

Grazie.

 


 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

 

Come precisato dall’Agenzia delle entrate in diversi documenti di Prassi e nelle pubblicazioni sul proprio sito Internet  anche il familiare convivente del possessore o detentore dell'immobile sul quale vengono effettuati i lavori può beneficiare della detrazione per lavori di ristrutturazione (circolare 121/1998, paragrafo 2.1). A tal fine, l'intervento deve riguardare una delle abitazioni nelle quali si esplica il rapporto di convivenza, che deve sussistere già dal momento in cui iniziano i lavori (circolare 50/2002, paragrafo 5.1).

Per familiari, ai fini delle imposte sui redditi, s’intendono, a norma dell’articolo 5, comma 5, del TUIR, il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado. Non è richiesta l'esistenza di un sottostante contratto di comodato e il soggetto può attestare di essere un familiare convivente anche con una dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Circolare 11.05.1998 n. 121, punto 2.1).

Tornando al suo quesito il genero, essendo un Affine di primo grado rientra tra i familiari che, se conviventi, possono fruire della detrazione per le spese di ristrutturazione tuttavia, stante la sua residenza anagrafica in altro immobile rispetto a quello dove in effetti abitate, l’Agenzia delle entrate in fase di verifica e controllo, potrebbe disconoscere la detrazione in quanto non sarebbe possibile dimostrare in alcun modo il rapporto di convivenza. Se invece suo genero trasferisse la sua residenza prima dell’inizio dei lavori rientrerebbe, in qualità di “familiare convivente”, tra i soggetti che possono usufruire della detrazione in oggetto e con uno Stato di Famiglia potrebbe dimostrare il rapporto di convivenza.

Cosa c’è da sapere...

Tra i soggetti che hanno diritto, in presenza dei requisiti, a usufruire della detrazione  per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’articolo 16 bis del TUIR oltre al titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione o superficie) ci sono anche i locatari o i comodatari previo consenso del legittimo possessore.

Se le spese per i lavori sono sostenute dal detentore (locatario, comodatario), per fruire della detrazione è necessario: 

  • che l’atto che attribuisce loro il titolo (contratto di locazione o contratto di comodato) sia regolarmente registrato all’Agenzia delle entrate;

  • che la decorrenza del contratto sia anteriore all’inizio dei lavori 

  • che siano in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario 

  • che gli estremi di registrazione del contratto siano poi riportati nella dichiarazione dei redditi.


Gli esperti di
 
50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nella terra amata dagli Dei

Voglia di Grecia a bordo di Costa Deliziosa con una tappa in Croazia. Partenza da Venezia e Bari il 21 e 22 ottobre


Concorso 50&Più: Farfalle e Libellule d'oro 2018

Proclamati i vincitori della XXXVI edizione del Concorso Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. VIDEO


Concorso 50&Più, le prime premiazioni

I 4 supervincitori del Concorso 50&Più 2017 votati dai lettori della rivista 50&Più e del sito 50epiu.it


Al via il Concorso 50&Più

A Salsomaggiore Terme (Pr) da tutta Italia per la finalissima di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.