Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


16
Agevolazione fiscale ristrutturazione edilizia: come calcolare la detrazione nel caso di interventi su due unità immobiliari?

Agevolazione fiscale ristrutturazione edilizia: come calcolare la detrazione nel caso di interventi su due unità immobiliari?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf



DOMANDA

Nel 2016 ho ristrutturato un appartamento di mia proprietà (prima casa) in cui ho la residenza raggiungendo il limite massimo di spesa detraibile di 96.000 euro. 

Nel 2017 ho intenzione di ristrutturare altro appartamento di mia proprietà (seconda casa).  

Poiché la normativa parla di detrazioni “per singola unità immobiliare” e non specifica “prima o seconda casa” ritengo di poter usufruire di analoga detrazione del 50% delle nuove spese che andrò a sostenere sino al limite di 96.000 euro.

Resto in attesa di vostra conferma.

Grazie

 


 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Si conferma la soluzione interpretativa da Lei prospettata. Con la legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell'11 dicembre 2016) è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017 la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie nel limite di spesa di € 96.000 per unità immobiliare.

 

In base art. 16-bis - Tuir, il limite di spesa ammissibile previsto per i suddetti interventi è annuale riguarda il singolo immobile interessato dagli interventi medesimi (cfr. Circ. n. 9/E del 2002; Circ. n. 15/E del 2003; Circolare n. 17/2015).

 

Al riguardo, è opportuno rammentare che nel caso si eseguano gli interventi di recupero edilizio contemporaneamente sia sull’abitazione che sulle relative pertinenze, anche se accatastate separatamente, si applica il limite unitario di 96.000 euro, senza poter computare un autonomo limite per gli interventi relativi alle pertinenze (Circ. n.3/E del 2016).

 

Cosa c’è da sapere...

L’art. 16-bis del TUIR prevede una detrazione d’imposta IRPEF, attualmente prevista nella misura del 50%, delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio effettuati sugli immobili residenziali, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore ad euro 96.000 per ciascuna unità immobiliare.

 

Di seguito, si riepilogano alcuni casi particolari inerenti il calcolo del limite di spesa massimo per la detrazione del 50%:

 

- Limite di spesa per interventi effettuati sia sull’abitazione che su una sua pertinenza (circ. n.3/ 2016):

 

il limite massimo di spesa di euro 96.000 su cui calcolare la detrazione del 50% è collegato ad ogni singola unità immobiliare. Per le pertinenze, anche se autonomamente accatastate (come ad esempio un garage) non si può computare un ulteriore autonomo limite di spesa (es. se si spendono 100.000 euro per ristrutturare sia l’abitazione che l’autorimessa pertinenziale, il tetto massimo di spesa su cui calcolare la detrazione è pari a 96.000 euro da considerare una sola volta);

 

- Limite di spesa se varia il numero di unità abitative(circ. n.121/1998):

 

per individuare correttamente il limite di spesa su cui calcolare la detrazione del 50% è necessario tenere conto del numero iniziale di unità immobiliari sulle quali si eseguono i lavori. Il tetto massimo di spesa è determinato dal numero di unità abitative iniziali (es. se da un'unica unità abitativa iniziale si realizza un frazionamento ottenendo alla fine dei lavori due unità abitative distinte, il tetto massimo su cui calcolare la detrazione è fissato a euro 96.000 da considerare una sola volta; al contrario se accorpando due unità abitative preesistenti se ne ottiene una sola, il limite di spesa è di euro 192.000 (96.000 x 2);

 

- Limite di spesa se si eseguono più lavori nel medesimo anno o diversi (circ. n.17 /2015):

 

in caso di lavori su una singola unità immobiliare che consistono nella prosecuzione di interventi cominciati in anni precedenti bisogna tenere conto delle spese sostenute negli anni pregressi per determinare il limite massimo di spesa su cui calcolare la detrazione. Questo vincolo non si applica però agli interventi autonomi ossia non di mera prosecuzione, fermo restando che per gli interventi autonomi effettuati nel medesimo anno deve essere rispettato il limite annuale di spesa ammissibile;

 

- Limite di spesa in caso di contributi o sovvenzioni (circ. n. 57 /1998):

 

le spese ammesse in detrazione sono solo quelle effettivamente rimaste a carico del contribuente. In caso di erogazione di contributi o sovvenzioni tali importi devono essere sottratti interamente dalle spese sostenute.

 

Per conoscere tutti gli aspetti relativi alla detrazione del 50%, si rimanda alla guida dell’Agenzia delle Entrate “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali”.

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nella terra amata dagli Dei

Voglia di Grecia a bordo di Costa Deliziosa con una tappa in Croazia. Partenza da Venezia e Bari il 21 e 22 ottobre


Concorso 50&Più: Farfalle e Libellule d'oro 2018

Proclamati i vincitori della XXXVI edizione del Concorso Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. VIDEO


Concorso 50&Più, le prime premiazioni

I 4 supervincitori del Concorso 50&Più 2017 votati dai lettori della rivista 50&Più e del sito 50epiu.it


Al via il Concorso 50&Più

A Salsomaggiore Terme (Pr) da tutta Italia per la finalissima di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.