Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


28
Figli a carico: cosa bisogna fare per modificare la percentuale di detrazione tra i coniugi?

Figli a carico: cosa bisogna fare per modificare la percentuale di detrazione tra i coniugi?  

Risposta a cura di 50&PiùCaaf




DOMANDA

Io e mio marito lavoriamo entrambi. I nostri due bambini sono a nostro carico nella percentuale del 50%. Non ho presentato la dichiarazione di redditi per l'anno scorso perché non raggiungevo la soglia delle spese mediche necessarie, così mio marito ha potuto avere il rimborso soltanto della metà delle spese sostenute per il dentista del figlio maggiore.

Potreste spiegarmi come devo fare per portare i miei figli totalmente a carico di mio marito in quanto è quello che percepisce lo stipendio maggiore?

Grazie 

 






       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA


In via generale la detrazione per figli a carico deve essere ripartita nella misura del 50% ciascuno. Tuttavia i genitori possono decidere, di comune accordo, di attribuire l’intera detrazione al genitore con reddito complessivo più elevato. Tornando al suo quesito se suo marito percepisce il reddito più elevato potrà beneficiare delle detrazioni fiscali per i vostri figli al 100%. Per usufruirne dovrà comunicare al proprio datore di lavoro la nuova percentuale del 100% mentre lei, a sua volta, dovrà comunicare al suo datore di lavoro che intende variare la percentuale da 50% a zero.

 

Teniamo a precisarle che anche nel caso in cui la detrazione per familiari a carico sia attribuita dal sostituto d’imposta al 50%, il contribuente può comunque presentare la dichiarazione dei redditi facendo valere la diversa percentuale spettante. Nel suo caso, pertanto, per l’anno d’imposta 2015 avrebbe potuto presentare il modello 730/2016 oppure il Modello Unico 2016 indicando “zero” come percentuale di detrazione spettante per i suoi figli mentre suo marito avrebbe potuto indicare 100%. In tal modo avreste potuto correggere l’eventuale errata o diversa ripartizione riconosciuta dal datore di lavoro.

In merito alle spese sostenute per i familiari a carico, di cui è possibile usufruire delle detrazioni fiscali, il documento che certifica la spesa deve essere intestato al contribuente o al figlio fiscalmente a carico. In quest’ultima ipotesi (documento di spesa intestato al figlio) le spese devono essere suddivise tra i due genitori nella misura in cui sono state effettivamente sostenute. Se i genitori intendono ripartire le spese in misura diversa dal 50% annotare la percentuale di ripartizione nel documento che comprova la spesa. In questi casi, infatti, la suddivisione tra i genitori della detrazione per figli a carico non ha alcuna influenza sulla suddivisione degli oneri. Il requisito essenziale è la presenza del familiare, nel prospetto dei familiari a carico, anche con percentuale pari a “zero”.

In sintesi se il documento di spesa era intestato a suo figlio, nel presupposto che la spesa sia stata sostenuta da suo marito, quest’ultimo potrà: - annotare sul documento di spesa intestato al figlio la percentuale di ripartizione al 100% a lui spettante; - presentare un Modello Unico 2016 Integrativo a favore per correggere la dichiarazione già inviata e far valere il maggior beneficio fiscale.



 

Cosa c’è da sapere...
Sono considerati familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia che nell’anno d’imposta hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Le detrazioni per carichi di famiglia in base al reddito, pertanto, a seconda della situazione reddituale del contribuente possono spettare per intero, solo in parte o non spettare. Le Istruzioni ministeriali per la compilazione della dichiarazione dei redditi precisano che la detrazione per figli a carico non può essere ripartita liberamente tra entrambi i genitori.

Se i genitori non sono legalmente ed effettivamente separati la detrazione per figli a carico deve essere ripartita nella misura del 50%. Tuttavia i genitori possono decidere di comune accordo di attribuire l’intera detrazione al genitore con reddito complessivo più elevato per evitare che la detrazione non possa essere fruita in tutto o in parte dal genitore con il reddito inferiore. Riguardo agli oneri sostenuti per i familiari che risultano a carico, quando l’onere è sostenuto per i figli la detrazione spetta al genitore al quale è intestato il documento (Circolare Agenzia delle entrate del 3.05.1996 n. 108).

Quando il documento è intestato ai figli fiscalmente a carico la detrazione deve essere suddivisa tra i genitori in relazione al loro effettivo sostenimento. In questo caso sul documento di spesa dovranno essere indicate le percentuali di spettanza della detrazione, ove diversa dal 50%. Ovviamente, se uno dei due coniugi è fiscalmente a carico dell’altro, quest’ultimo può sempre considerare l’intera spesa sostenuta, ai fini del calcolo della detrazione o della deduzione.

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nella terra amata dagli Dei

Voglia di Grecia a bordo di Costa Deliziosa con una tappa in Croazia. Partenza da Venezia e Bari il 21 e 22 ottobre


Concorso 50&Più: Farfalle e Libellule d'oro 2018

Proclamati i vincitori della XXXVI edizione del Concorso Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. VIDEO


Concorso 50&Più, le prime premiazioni

I 4 supervincitori del Concorso 50&Più 2017 votati dai lettori della rivista 50&Più e del sito 50epiu.it


Al via il Concorso 50&Più

A Salsomaggiore Terme (Pr) da tutta Italia per la finalissima di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.