Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


12
I dati del sostituto d'imposta inseriti nel modello 730 precompilato 2016 sono risultati errati. Come è possibile correggerli?

I dati del sostituto d'imposta inseriti nel modello 730 precompilato 2016 sono risultati errati. Come è possibile correggerli?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

In modo autonomo ho scaricato 730 precompilato e modificato on line.

Ho però sbagliato a indicare i dati del sostituto d'imposta, che nel frattempo aveva modificato denominazione e codice fiscale.

Ora non ho avuto nello stipendio il relativo credito, che fare?

Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Nella Circolare del 23/03/2015 n. 11/E l’Agenzia delle entrate ha precisato che se il modello 730 Ordinario è stato trasmesso direttamente dal contribuente sul sito web dell’Agenzia delle entrate non è possibile presentare la dichiarazione integrativa direttamente all'Agenzia per la variazione dei dati. Soltanto nell'ipotesi in cui l'Agenzia delle entrate non riesca a raggiungere il sostituto d'imposta per comunicare il risultato contabile il contribuente può:

 

- presentare un modello 730 integrativo utilizzando le funzionalità disponibili nell'applicazione web, la possibilità di modificare esclusivamente i dati del sostituto d'imposta, ovvero di indicare l'assenza del sostituto (cosiddetto modello 730 “dipendenti senza sostituto”);


- rivolgersi ad un CAF o ad un professionista abilitato.

 

Tornando al suo quesito se il sostituto d’imposta indicato nel modello 730 Ordinario non è corretto e, di conseguenza, non è stato effettuato il conguaglio potrà rivolgersi anche ad un CAF/Professionista abilitato, entro il prossimo 25 ottobre, per chiedere l’elaborazione di un modello 730 Integrativo codice 2. La citata Circolare ha precisato che se il contribuente che ha presentato via web il proprio modello 730 richiede ad un CAF/Professionista abilitato la presentazione di un 730 Integrativo dovrà esibire tutta la documentazione a base del Visto di conformità, per la certificazione dei dati in essa contenuti.

 

 

Cosa c’è da sapere...

Le Istruzioni Ministeriali del Modello 730/2016 precisano che se il contribuente si accorge di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nel 730, le modalità di integrazione della dichiarazione originaria sono diverse a seconda che le modifiche comportino o meno una situazione a lui più favorevole.

Se l’integrazione e/o la rettifica comportano un maggiore credito o un minor debito (ad esempio, per oneri non indicati nel mod. 730 originario) o un’imposta pari a quella determinata con il mod. 730 originario (ad esempio per correggere dati che non modificano la liquidazione delle imposte) può presentare entro il 25 ottobre un nuovo modello 730 completo di tutte le sue parti, indicando il codice 1 nella relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

 

Se il contribuente si accorge di non aver fornito tutti i dati per consentire di identificare il sostituto che effettuerà il conguaglio o di averli forniti in modo inesatto può presentare entro il 25 ottobre nuovo modello 730 per integrare e/o correggere tali dati. In questo caso dovrà indicare il 2 relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

 

Se il contribuente si accorge sia di non aver fornito tutti i dati che consentono di identificare il sostituto che effettuerà il conguaglio sia di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione e l’integrazione e/o la rettifica comportano un maggior importo a credito, un minor debito oppure un’imposta pari a quella determinata con il modello 730 originario, può presentare entro il 25 ottobre nuovo modello 730 per integrare e/o correggere questi dati, indicando il 3 relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

Se la dichiarazione originaria è stata presentata ad un CAF/Professionista abilitato per elaborare un 730 Integrativo con codice 2 o con codice 3 ci si dovrà rivolgere necessariamente allo stesso soggetto che ha prestato assistenza fiscale e trasmesso il 730 Ordinario. Al contrario per i modelli 730 Integrativi con codice 1 ci si potrà rivolgere anche ad un altro CAF o Professionista abilitato. In quest’ultimo caso va esibita tutta la documentazione per l’apposizione del Visto di conformità.

 

Al contrario se la dichiarazione originaria è stata presentata direttamente dal contribuente via web sul sito dell’Agenzia delle entrate, à possibile rivolgersi ad un CAF o un professionista abilitato sia per presentare la dichiarazione integrativa con “codice 1” sia per presentare la dichiarazione integrativa con “codice 2” o “codice 3”. Il contribuente dovrà esibire tutta la documentazione a base del Visto di conformità per consentire al CAF/Professionista abilitato di certificare la correttezza della dichiarazione.

 

In alternativa al modello 730 Integrativo, e nei casi in cui lo stesso non è possibile presentarlo, il contribuente potrà presentare un modello UNICO Persone fisiche 2016 entro il 30 settembre 2016 (correttiva nei termini) oppure entro il termine previsto per la presentazione del modello UNICO relativo all’anno successivo (dichiarazione integrativa a favore).

 

    

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.