Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


24
E' possibile recuperare la detrazione fiscale del 65% per l'acquisto di una tenda per la schermatura solare?

Risparmio energetico: è possibile recuperare la detrazione fiscale del 65% per l'acquisto di una tenda per la schermatura solare?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Ho acquistato una tenda per la difesa dal sole che fa da schermatura a una porta-finestra in vetro su un terrazzo. Nell’inviare il bonifico di pagamento ho indicato che la causale è il risparmio energetico. Purtroppo non ho specificato che intendevo avvalermi dell’agevolazione fiscale.

 

Posso modificare la scheda o debbo informare, con una lettera, l’Agenzia delle Entrate che si tratta di un errore, di una dimenticanza?

 

In secondo luogo, la tenda da me acquistata rientra nella detrazione fiscale del 65% oppure del 50%, o addirittura è esclusa?

Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Tra le spese connesse agli interventi di posa in opera delle “schermature solari” (deve trattarsi degli impianti di cui all’allegato M al Dlgs 29 dicembre 2006, n.311), rientrano anche quelle sostenute per le tende se le stesse sono in grado di ridurre le infiltrazioni solari e rallentare il processo di surriscaldamento dell’unità immobiliare. Il beneficio fiscale che si consegue è la detrazione Irpef del 65% (articolo 1, comma 74, lettera a, della legge 208/2015, legge di Stabilità 2016) e non quella del 50%.

 

Per acquisire il diritto alla detrazione, entro 90 giorni dall’ultimazione dei lavori è sufficiente inviare all’Eneala sola scheda informativa (modello F, Dm 11 marzo 2011). Imancato invio è causa di decadenza.

 

Nel suo caso, in presenza di tutti i requisiti per fruire della detrazione, può valutare se usufruire della remissione in bonis che consente di sanare al mancato invio nei predetti termini di 90giorni dall’ultimazione dei lavori, se la scadenza originaria dell'invio della scheda Enea era successiva all’1/10/2015. In questo caso dovrà inviare la Scheda Enea e pagare la sanzione prevista di 258 euro.


 Cosa c’è da sapere... 

Il Dl.n.16/2012 ha introdotto la remissione in bonische prevede che la fruizione di benefici di natura fiscale subordinati all'obbligo di preventiva comunicazione ovvero ad altro adempimento di natura formale non è preclusa, sempre che la violazione non sia stata constatatao non siano iniziate ispezioni, verifiche o altra attività di accertamento.

 

E' quindi possibile applicare la remissione in bonis il mancato invio all'Enea della documentazione relativa agli interventi ammessi alla detrazione per risparmio energetico entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Il contribuente che volesse beneficiare della remissione in bonisdovrà effettuare la comunicazione all'Enea e versare contestualmente euro 258 con modello F24 codice tributo 8114entro il termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi utile, da intendersi come la prima dichiarazione dei redditi il cui termine di presentazione scade successivamente al termine previsto per effettuare la comunicazione.

 

A titolo esemplificativo:

 

1) se il termine di invio della scheda Enea scadeva il 15 dicembre 2014 la remissione poteva essere effettuata al più tardi entro il 30 settembre 2015 (entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi 2015 redditi 2014) ;

 

2) se il termine di invio all'Enea scadeva il 15 gennaio 2015, la remissione poteva essere effettuato entro il 30 settembre 2015 (entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi 2015 redditi 2014);

3) se il termine di invio all'Enea scadeva il 31 ottobre 2015, la remissione può essere effettuata entro il 30 settembre 2016 (entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi 2016 redditi 2015).

 

   

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.