Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


13
In caso di disoccupazione è possibile presentare il 730 e detrarre le spese mediche e sportive dei figli?

In caso di disoccupazione è possibile presentare il 730 e detrarre le spese mediche e sportive dei figli?

   

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Sono disoccupata da novembre 2015. Quest'anno ho fatto regolarmente il 730. Vorrei sapere se anche il prossimo anno potrò presentarlo e se potrò continuare a detrarre le spese mediche e sportive dei miei figli considerato lo stato di disoccupazione.

Grazie



       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

 

I soggetti titolari di redditi di lavoro dipendente e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, in assenza di un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio, possono comunque presentare il modello 730 Dipendenti senza sostituto”.

 

La presentazione di tale modello è vincolata al sussistere di due condizioni particolari:

 

- la titolarità di redditi di lavoro dipendente e alcune tipologie di redditi assimilati (indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente come le integrazioni salariali e le indennità di mobilità, redditi da collaborazioni a progetto, redditi di colf e badanti, borse e sussidi di studio ecc.);

- l’assenza di un sostituto d’imposta tenuto ad effettuare il conguaglio e cioè l’assenza di un rapporto di lavoro vigente al momento della presentazione del modello 730.

 

Tornando al suo quesito se il prossimo anno sussisteranno ancora entrambe le condizioni potrà nuovamente presentare il modello 730 dipendenti senza sostituto. Se, invece, non fosse titolare di redditi di lavoro dipendente/assimilati ma solamente di altri redditi (ad esempio solo redditi da locazione) potrà sempre presentare un Modello Unico.

 

In riferimento al suo secondo quesito è bene ricordare che alcune spese, come ad esempio quelle sostenute per motivi di salute, per l’istruzione, per l’attività sportiva dei propri figli o per gli interessi sul mutuo dell’abitazione, possono essere utilizzate per diminuire l’imposta da pagare. Tuttavia, in caso di incapienza, cioè quando l’imposta dovuta è inferiore alle detrazioni alle quali si ha diritto, la parte di detrazione che supera l’imposta non può essere rimborsata. Di conseguenza se nel corrente anno non conseguirà alcun reddito oppure se gli stessi, essendo di importo esiguo, non genereranno alcuna imposta il beneficio fiscale, relativo agli oneri detraibili sostenuti nel 2016, sarà inevitabilmente perso. 


 Cosa c’è da sapere...

L’articolo 51 bis del decreto legge n. 69 del 2013, “Decreto del fare”, ha previsto che a decorrere

dall’anno 2014, i soggetti titolari dei redditi di lavoro dipendente e assimilati (articoli 49 e 50, comma 1, lettere a, c, c-bis, d, g, con esclusione delle indennità percepite dai membri del Parlamento europeo, i e l del TUIR) in assenza di un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio, possono comunque adempiere agli obblighi di dichiarazione dei redditi presentando il modello 730 ad un CAF, ad un professionista abilitato oppure anche on-line, sul sito dell’Agenzia delle entrate, accedendo all’apposita area riservata.

 

Se dalla dichiarazione emerge un rimborso, questo è eseguito direttamente dall'Amministrazione finanziaria. Nella generalità dei casi il rimborso viene erogato nel termine di sei mesi dalla data di scadenza della presentazione del 730.

 

Se dalle dichiarazioni emerge un debito, il soggetto che presta l'assistenza fiscale (CAF o professionista abilitato) trasmette telematicamente, previo conferimento dell’incarico, la delega di versamento utilizzando i servizi telematici resi disponibili dall'Agenzia delle entrate ovvero consegna la delega di versamento compilata al contribuente che effettua il pagamento. Il pagamento può essere effettuato entro gli stessi termini previsti per il modello Unico (16 giugno, ovvero 16 luglio con la maggiorazione dello 0,40%).

 

  

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 800.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.