Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


28
Imu: due coniugi posseggono al 50% un’abitazione ma  solo uno dei due ha la residenza anagrafica e dimora abituale

Se due coniugi posseggono al 50% un’abitazione ma solo uno dei due ha la residenza anagrafica e dimora abituale, occorre pagare l’Imu?

   

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Vorrei  sapere se  ai  fini  Imu due coniugi che  possiedono al 50% una sola  abitazione, ma  in essa  solo uno ha la residenza anagrafica mentre l’altro  è residente  in  altro  comune/regione   in  abitazione  non  di   sua  proprietà, e comunque per  motivi di lavoro  dimora in quella di cui è proprietario, può considerare il suo 50% ai fini Imu come  abitazione  principale?  

Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

In generale sono tenuti a versare l’Imu il proprietario dell’immobile, ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sullo stesso (art. 9 del D.lgs. 23/2011). Tuttavia, l'imposta municipale propria non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. “Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile” (art. 13, comma 2, del D.lgs. 23/2011).

 

E’ stato chiarito che con la suddetta formulazione “il legislatore ha  innanzitutto voluto collegare i benefici dell'abitazione  principale e delle sue pertinenze al possessore e al suo nucleo familiare e, in secondo luogo, ha voluto unificare il concetto di residenza anagrafica e di dimora abituale, individuando come abitazione  principale solo l'immobile in cui le condizioni previste dalla norma sussistono contemporaneamente, ponendo fine alle problematiche applicative che sulla questione hanno interessato l’Ici”(v. circ. 3/DF del 18.05.2012).

 

Ne discende che nel caso prospettato solo il coniuge per cui risultano verificati entrambi i requisiti, della residenza anagrafica e della dimora abituale nell’immobile, non sarà tenuto al versamento dell’Imu, mentre l’altro resterà soggetto al pagamento nella misura prevista dal Comune in cui si trova l’immobile. 


Cosa c’è da sapere...

L’Imu, a partire dal 2012, ha sostituito l’imposta comunale sugli immobili (Ici) e, per la componente immobiliare, l’Irpef e le relative addizionali regionali e comunali dovute in riferimento ai redditi fondiari concernenti gli immobili non locati, salvo per quanto riguarda il reddito degli immobili ad uso abitativo non locati situati nello stesso comune nel quale si trova l'immobile adibito ad abitazione principale, i quali, oltre ad essere assoggettati all’Imu, concorrono alla formazione della base imponibile dell’Irpef e delle relative addizionali nella misura del 50%.

 

L’Imu deve essere versata in due rate. La prima deve essere corrisposta entro il 16 giugno di ciascun anno sulla base dell’aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente. La seconda, a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata, deve essere versata entro il 16 dicembre sulla base degli atti pubblicati sul sito www.finanze.gov.it alla data del 28 ottobre di ciascun anno d’imposta. In caso di mancata pubblicazione entro il termine del 28 ottobre, si applicano gli atti adottati per l’anno precedente. E’, inoltre, possibile effettuare il pagamento in unica soluzione entro il 16 giugno dell’anno di riferimento.

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Il Patronato 50&PiùEnasco è operativo anche in Spagna

Aperta la sede a Valencia per assistere gli italiani che vivono nella Comunidad Valenciana


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.