Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


15
In caso di rifacimento dell'impianto elettrico di una seconda casa, con relativa tinteggiatura, si ha diritto al bonus mobili?

In caso di rifacimento dell'impianto elettrico di una seconda casa, con relativa tinteggiatura, si ha diritto al bonus mobili?

   

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Ho acquistato una seconda casa dove c'è la necessità di rifare completamente l'impianto elettrico. Per la messa a norma dello stesso, sarà necessario fare le dovute tracce e richiuderle con la tinteggiatura.
La mia domanda è: posso usufruire del bonus mobili?


Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

L’Agenzia delle Entrate, nella Guida sulle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, chiarisce che gli interventi di “sostituzione dell’impianto elettrico o l’integrazione per messa a norma” con spostamento o integrazione delle prese di corrente (e non la mera manutenzione), effettuati sulle singole unità abitative rappresentano intervento di “ manutenzione straordinaria”, le cui spese risultano detraibili sensi dell’art.16 bis Tuir 917/86, nella misura del 50%se sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016 (con un limite massimo di 96.000 euro unità immobiliare).


In merito alla Sua domanda, solo se verranno effettuati i suddetti interventi, fruendo della relativa detrazione in sede di dichiarazione dei redditi, potrà acquistare entro il 2016 mobili fruendo del bonus arredo.

Per usufruire della detrazione per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, sarà inoltre indispensabile che la ”data di inizio lavori”, documentata, sia anteriore a quella in cui sosterrà le spese. Non è necessario, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione.

 

La detrazione spetta per l’acquisto di:

- mobili nuovi (tra questi, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione). E’ escluso l’acquisto di porte, pavimentazioni (per esempio, il parquet), tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo;

- grandi elettrodomesticinuovi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. Per gli elettrodomestici che ne sono sprovvisti , l’acquisto è agevolato solo se per essi non è ancora previsto l’obbligo di etichetta energetica. Rientrano nei grandi elettrodomestici, per esempio: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.


La detrazione spettante, da ripartire tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, deve essere calcolata sull’importo massimo di 10.000 euro.


Cosa c’è da sapere...

La recente circolare n. 12/E dell’8 aprile 2016, riepiloga i chiarimenti resi dall'Agenzia delle Entrate in occasione degli incontri di inizio anno con la stampa specializzata, in riferimento alle importanti novità introdotte dalla legge 208/2015 (Stabilità 2016) . Con riferimento al bonus mobili per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (art. 16, comma 2, D.L. n. 63/2013), la circolare, nella risposta 17.1, ricorda che l’agevolazione è riservata ai contribuenti che fruiscono della detrazione del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, gli interventi edilizi effettuati a partire dal 26 giugno 2012e indicati con la circolare n. 29/E del 2013.


Le spese per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici sostenute entro il 2016 ("bonus arredi") sono agevolabili se correlate ai suddetti interventi di recupero del patrimonio edilizio (effettuati a partire dal 26 giugno 2012) fermo restando il rispetto del limite massimo di spesa agevolabile 10 mila euro (cfr circ. n. 11 del 2014 par. 5.7).

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.


Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Il Patronato 50&PiùEnasco alla presidenza del Cipla

Tagli, incertezza economica, ritardi e scarsa vigilanza. Sono queste le valutazioni emerse e condivise nel corso della prima riunione del Comitato


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.