Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


05
Se il rogito non è stato registrato, il futuro proprietario può detrarre la ristrutturazione dell'appartamento?

Se il rogito non è stato registrato, il futuro proprietario ha diritto alla detrazione fiscale per la ristrutturazione dell'appartamento?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA: 

Vorrei porvi il seguente quesito. Ho stipulato un preliminare per la compravendita di un appartamento nel mese di settembre 2015 ed il preliminare è stato regolarmente registrato.
Successivamente si è reso necessario prorogare la stipula del rogito e fare una ulteriore scrittura privata per la presa in possesso dell'appartamento da parte del promissario acquirente, in quanto lo stesso ha necessità di eseguire lavori di ristrutturazione nell'appartamento. Quest'ultima scrittura non è stata registrata.

La mia domanda è se il promissario acquirente ha diritto alla detrazione fiscale per i lavori di ristrutturazione, dal momento che ancora non è stato stipulato il rogito, ma esiste comunque un compromesso di vendita debitamente registrato.

Grazie.


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA:

Il “promissario acquirente” è ammesso alla detrazione Irpef prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (art. 16-bis TUIR), in relazione alle spese effettivamente sostenutee connesse alla ristrutturazione dell’immobile abitativo.


Con la circolare 121/E del 1998, infatti, l’Amministrazione finanziaria ha espressamente ammessoal beneficio fiscale anche il “promissario acquirente”, immesso nel possesso dell’immobile, qualora lo stesso sostenga, a suo carico, le spese per realizzare gli interventi di recupero agevolati. Nella fattispecie, la detrazione compete a condizione che:

 

- sia stato regolarmente effettuato un compromesso di venditadell’unità immobiliare (Risoluzione 08.02.2008 n. 38);


- per detto compromesso sia effettuata la registrazione l’Ufficio delle Entrate competente.


Con riferimento al caso prospettato, al fine di evitare qualsivoglia futura contestazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, si ritiene opportuno che l’integrazione al preliminare di compravendita per posticipare il termine per la stipula del contratto definitivo, sia registrato presso l’Ufficio delle Entrate competente.

 

Cosa c’è da sapere...

Ammesso a fruire del beneficio è anche il promissario acquirente dell’immobile, immesso nel possesso dell’immobile stesso, qualora detto soggetto esegua a proprio carico, le spese per gli interventi agevolabili. In tale ipotesi è altresì necessario rispettare le condizioni richiamate dalla Circolare 121/E del 1998 e da ultimo Risoluzione 08.02.2008 n. 38.


Non è richiesta l’autorizzazione ad eseguire i lavori da parte del promittente venditore in quanto l’autorizzazione stessa può ritenersi implicitamente accordata in conseguenza dell’anticipata immissione nel possesso del futuro acquirente . L’immissione equivale in pratica a un’anticipazione degli effetti del preliminare, a seguito della quale lo stesso acquirente, ancor prima del rogito vero e proprio, potrà già godere del possesso e della detenzione del fabbricato.


La detrazione compete soltanto per le spese relative agli interventi di recupero e di ristrutturazione effettuati sull’unità immobiliare e pertanto tali spese devono essere contabilizzate distintamente da quelle relative all’acquisto dell’unità immobiliare (Circolare n.121/E del 1998).

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.