Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


05
Benvenuti nella fabbrica di DOMANI

Investire nel futuro di tutti, avendo fiducia nei giovani. A Bologna nasce una nuova casa del sapere: l'Opificio Golinelli. Storia di un imprenditore che ha deciso di restituire alla società parte delle sue fortune: Marino Golinelli, 95 anni.

Tratto dalla rivista 50&Più, dicembre 2015

di Luisella Berti

Dove un tempo c'era una fonderia oggi c'è una Cittadella per la conoscenza e per la cultura. Questa nuova casa del sapere dal nome antico, Opificio Golinelli, si trova a Bologna, in via Paolo Nanni Costa, nell'area occupata fino al 2008 dalla Società Fonderie Sabiem. In tutto 9 mila metri quadrati interamente riqualificati con un investimento di circa 12 milioni di euro. Un intervento di rigenerazione urbana voluto “dall'imprenditore e filantropo”, come lui stesso si definisce, Marino Golinelli, che nel 1988  ha dato vita alla Fondazione Golinelli con l'obiettivo di promuovere l'educazione e la formazione, di diffondere la cultura e di favorire la crescita intellettuale, culturale ed etica dei giovani. “Con l’apertura dell'Opificio – sottolinea - si realizza il mio sogno di investire nel futuro di tutti: un’iniziativa concreta per prepararsi a vivere in un mondo diverso, globale, complesso, imprevedibile. Un luogo fisico dove i ragazzi si costruiscono un bagaglio di valori etici del lavoro, dello studio, della responsabilità sociale e civile, annullando i timori del futuro”.

L’Opificio Golinelli, realizzato in soli due anni sul progetto architettonico di Diverserighestudio di Bologna, un gruppo di architetti under 40, è oggi il cuore pulsante delle attività della Fondazione, incentrate su educazione, formazione, ricerca, divulgazione, promozione delle scienze e delle arti. Il tutto secondo la filosofia del sapere attraverso il saper fare, da qui spazio alla sperimentazione e all'approccio multidisciplinare. Le attività sono frutto di una rete di connessioni a livello nazionale e internazionale di oltre 100 partner tra enti culturali e di ricerca, istituzioni pubbliche e private, enti non profit.

Nella Fondazione Marino Golinelli ha già investito 51 milioni di euro a cui si aggiungono altri 30 milioni di euro per l'avvio del programma Opus 2065. Gli obiettivi di questo nuovo progetto pluriennale sono tre: un centro di ricerca su campi futuribili del sapere, lo sviluppo di nuove forme altamente innovative di formazione dei giovani e degli insegnanti, un fondo per il supporto di nuove attività imprenditoriali.

 “Oggi ho 95 anni e guardo oltre”, afferma Golinelli. “L'Opificio è il segno concreto del mio impegno ultradecennale per i giovani, affinché sia possibile per loro immaginare il futuro in un mondo sostenibile”. Ma cosa muove  questo imprenditore fuori dall'ordinario a investire così tante risorse personali, denaro, tempo e impegno, nel futuro? “E' il mio senso di responsabilità civile che mi ha spinto a restituire alla società parte della fortuna che ho avuto come imprenditore”.

Un senso di responsabilità sociale che nasce da lontano. “Mi sono laureato – racconta - nel 1943 con la guerra ancora in corso. Gli studi universitari hanno acceso in me la passione per fare qualcosa di concreto: occuparmi della cura della società. Per questo motivo ho pensato di realizzare prodotti farmaceutici per la salute dell'uomo e di farlo avviando una impresa che al contempo creasse occupazione e ricchezza. Ritengo infatti che realizzare profitto, se improntato ai principi di responsabilità sociale e meritocrazia dell'imprenditore, sia un importante motore per lo sviluppo. A distanza di tanti anni – prosegue – distinguo tre momenti della mia vita, che si sono succeduti, rincorsi e in parte sovrapposti: il momento dell'imprenditore, quello del ricercatore della conoscenza e della cultura e quello dell'impegno civile per lo sviluppo della società”.

La Cittadella per la conoscenza e la cultura si articola in padiglioni e strutture indipendenti, connessi da un sistema di passeggiate, giardini e piazze che ricalcano la configurazione dello spazio pubblico cittadino. Il tutto è stato realizzato secondo i principi di sostenibilità ed ecocompatibilità. L'intera struttura, infatti, ha ricevuto la classe energetica A per i suoi bassi consumi. E' climatizzata tramite un sistema di pompe di calore ad alto rendimento, non è collegata alla rete gas e per questo non produce emissioni inquinanti. L'Opificio ha ricevuto il Premio Urbanistica 2015 della rivista scientifica dell'Istituto Nazionale di Urbanistica per la categoria Qualità delle infrastrutture e degli spazi pubblici.

Non si può immaginare il futuro senza la tutela ambientale e quindi della salute umana. E se è vero che il futuro si costruisce adesso, per Marino Golinelli “l'Opificio è un punto di partenza e non un punto di arrivo”.

Azioni per il futuro
La Fondazione Golinelli realizza sei importanti programmi nazionali pluriennali.

Scuola delle idee: uno spazio ludico per bambini dai 18 mesi ai 13 anni, pensato per stimolare la loro creatività attraverso un approccio multidisciplinare.

Scienze in Pratica: un grande laboratorio per ragazzi delle scuole secondarie dai 14 ai 19 anni. L'obbiettivo è accendere la passione per scienza e tecnologia con l’opportunità di fare concrete sperimentazioni.

Giardino delle imprese: la scuola informale di educazione alla cultura imprenditoriale rivolta ai ragazzi dai 13 ai 25 anni con percorsi concreti negli acceleratori.

Educare a educare: programma pluriennale nazionale di formazione per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, per una didattica in costante dialogo fra discipline scientifiche e umanistiche.

Scienza in piazza: manifestazione culturale per la diffusione della cultura scientifica nelle strade e in spazi urbani.

Arte, scienza e conoscenza: programma con cui la Fondazione, attraverso mostre, convegni e dibattiti, indaga le connessioni tra le arti e le scienze, stimolando il pensiero e la comprensione del mondo.

Stampa


 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Creatività, arte e bellezza, con 50&Più

Dall'8 al 13 luglio, Salsomaggiore Terme farà da cornice alla fase finale del Concorso artistico over 50


L’APe volontaria anticipa la pensione

Diversamente dall’Ape Social, a carico dello Stato, l’Ape Volontaria prevede un prestito bancario


Il volto prezioso dell'Iran

Viaggio nell'antica Persia, dal 21 settembre al 3 ottobre (12 notti/13 giorni), con 50&Più Turismo


L'arte in gioco con 50&Più

Il 6 aprile è l'ultimo giorno utile per partecipare al Concorso 50&Più di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.