Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


29
Chi è titolare di disoccupazione agricola e non ha proprietà né nulla da detrarre deve presentare il 730?

Chi è titolare di disoccupazione agricola e non ha proprietà né nulla da detrarre deve presentare il 730? 

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Vorrei informazioni sul 730. Nello specifico su chi percepisce la disoccupazione agricola e quindi risultano due Cud. In questo caso,  è obbligatorio fare il 730 anche se non si ha niente da detrarre e non si ha nulla intestato?
Grazie 


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 


RISPOSTA

Le Istruzioni Ministeriali alla compilazione della dichiarazione dei redditi precisano che è esonerato dalla presentazione il contribuente che, nell’anno precedente, ha percepito redditi di lavoro dipendente corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto o corrisposti da più sostituti purché certificati dall’ultimo che ha effettuato il conguaglio.

Le medesime Istruzioni precisano, inoltre, che il contribuente è tenuto comunque a controllare se è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi – modello 730 o modello Unico – oppure se è esonerato.

Tornando al suo quesito poiché le sono stati rilasciati due modelli CU 2015, in riferimento ai redditi percepiti nel 2014, è opportuno che si rechi ad un CAF, o ad un Professionista abilitato, per verificare se sussistono i presupposti per la presentazione della dichiarazione dei redditi oppure, al contrario, se ne è esonerata.

Qualora dalla verifica effettuata si riscontrasse l’obbligo della presentazione le evidenziamo che per il modello 730/2015 i termini sono ormai scaduti ed anche per il Modello Unico 2015 la scadenza è prossima (30 settembre 2015). In ogni caso è sempre possibile presentare “validamente” il Modello Unico 2015 entro i 90 giorni successivi alla scadenza (e cioè entro il 29 dicembre 2015) usufruendo del cosiddetto ravvedimento operoso che permette di regolarizzare il ritardo nell’invio mediante il pagamento della sanzione ridotta pari a euro 25,00.

Qualora dalla sua dichiarazione emergessero anche delle imposte da pagare sarà possibile effettuare il versamento di queste ultime ricorrendo al ravvedimento operoso che permette di ridurre la sanzione al 3,75%. In quest’ultimo caso, oltre le sanzioni, dovranno essere corrisposti anche gli interessi legali per i giorni che intercorrono dalla data di scadenza del versamento (16 giugno 2015) alla data in cui sarà materialmente effettuato. Dal 1° gennaio 2015 la misura dell’interesse legale è stabilita nello 0,5% annuo.

COSA C'E' DA SAPERE…

Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento:

  • dell’imposta dovuta

  • degli interessi, calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito

  • della sanzione in misura ridotta.

La misura della sanzione ridotta varia in funzione del tempo trascorso tra la data di scadenza del tributo e la data di regolarizzazione.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci.
Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi
a
: comunicazione.esterna@50epiu.it.

 

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.