Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


14
DALI’ e il rapporto con l’Italia
Una mostra tra le più complete dell’opera di Salvador Dalì. Saranno esposti olii, disegni, documenti, fotografie, filmati, lettere e oggetti dell’artista provenienti da diverse collezioni.

Era dal 1954 che Roma non dedicava a Salvador Dali' una mostra di queste proporzioni. Dopo quasi 60 anni torna una grande esposizione dedicata a uno degli artisti più celebri di tutti i tempi, al Complesso del Vittoriano fino al 1° luglio 2012 dal titolo “Dalì. Un artista, un genio”.

L’esposizione è a cura di Montse Aguer, Direttrice del Centro per gli studi daliniani alla Fundació Gala-Salvador Dalí, e Lea Mattarella, Docente di Storia dell’arte contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Napoli con la direzione e il coordinamento generale di Alessandro Nicosia.

La mostra, attraverso una ricca selezione di olii, disegni, documenti, fotografie, filmati, lettere, oggetti surrealisti, propone un approccio inedito sulla figura dell’artista, indagato in tutte le sue molteplici e diverse sfaccettature: pittore, disegnatore, pensatore, scrittore, appassionato di scienza, catalizzatore delle correnti delle Avanguardie, illustratore, orafo, cineasta e scenografo.

103 sono le opere totali esposte e un centinaio di interessanti pubblicazioni, realizzate dal grande maestro spagnolo nell’arco della sua lunga vita, legate da un unico tema conduttore: l’Italia e l’influenza esercitata su di lui dall’arte e dalla cultura italiana, da Raffaello e Michelangelo a Visconti e Fellini.

L’esposizione racconta per la prima volta le relazioni tra il Maestro e il nostro Paese e quanto l’arte italiana sia stata fondamentale per la sua opera. Un rapporto strettissimo, eppure quasi del tutto sconosciuto, fino ad oggi inesplorato.  L'Italia sarà infatti la costante, il filo rosso, l'elemento che terrà insieme tutte le opere esposte.

In mostra anche fotografie inedite per conoscere meglio il personaggio Dalì. Gli scatti che documentano gli incontri con i papi Giovanni XII (1949) e con Giovanni XXIII (1959) danno conto di una fase della pittura di Dalì caratterizzata dal recupero della tradizione cattolica e dall’ingresso di soggetti religiosi nelle sue opere.

Un vero e proprio tuffo nel surrealismo, di cui Dalì è stato il massimo esponente nel campo delle arti visive, espresse in tutte le sue forme artistiche, dalla pittura alla scultura, dal cinema alla fotografia, e in ognuna delle quali il genio catalano ha sempre saputo infondere la sua bizzarria e quella particolare, personale profondità nel vedere il mondo.

Informazioni sulla mostra
Orari: dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30; venerdì e sabato 9.30 – 23.30; domenica 9.30 – 20.30 (La biglietteria chiude un'ora prima).

Costo del biglietto: € 12,50 intero; € 9,00 ridotto.

Segreteria della mostra: c/o il Complesso del Vittoriano: tel. 06/6780664 – 06/6780363.
Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.