Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


25
730/2015: chi percepisce un sussidio di disoccupazione come deve regolarsi nell’indicazione del sostituto d’imposta?

730/2015: chi percepisce un sussidio di disoccupazione come deve regolarsi nell’indicazione del sostituto d’imposta?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Nella dichiarazione dei redditi di questo anno ho un dubbio su chi sia il mio sostituto d'imposta. Sono stato licenziato a dicembre 2014 ed attualmente sono sotto sussidio di disoccupazione. 

Nel modulo 730 quale sostituto d’imposta devo indicare? La mia ex azienda,  l'Inps o addirittura nessun sostituto d'imposta?

Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 



RISPOSTA

All'atto della presentazione del modello 730 il contribuente è tenuto a indicare i dati del sostituto d’imposta che dovrà provvedere all'effettuazione delle operazioni di conguaglio. I contribuenti possessori di redditi di lavoro dipendente, pensione o reddito assimilato a quello di lavoro dipendente possono rilevare tali dati dalla Certificazione Unica consegnata dal sostituto di imposta.

Le Istruzioni ministeriali alla compilazione del modello 730/2015 precisano che se il sostituto che dovrà effettuare il conguaglio è diverso da quello che ha rilasciato la Certificazione Unica, i dati vanno richiesti al nuovo sostituto.

Nel suo caso specifico, pertanto,  essendo stato licenziato a dicembre 2014, potrà indicare l'Inps quale sostituto d'imposta che dovrà effettuare il conguaglio tenuto conto che, attualmente, sta percependo il sussidio di disoccupazione.

L'Inps provvederà ad effettuare l'eventuale conguaglio a credito del suo modello 730 nel successivo mese di agosto o settembre contestualmente al pagamento della mensilità relativa al sussidio di disoccupazione.

COSA C'E' DA SAPERE…

Qualora il contribuente nel 2014 abbia percepito  redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente potrà presentare il  modello 730 anche in assenza di un sostituto d'imposta tenuto ad effettuare il conguaglio.

In questi casi dovrà essere barrata nel frontespizio del modello 730/2015 la casella “Modello 730 dipendenti senza sostituto” in modo tale che l'Agenzia delle entrate possa provvedere all'erogazione dell'eventuale conguaglio a credito.

Se dalla dichiarazione presentata, invece, emergesse un debito, sarà possibile effettuare il pagamento con modello F24 entro i medesimi termini di scadenza del Modello Unico Persone Fisiche e cioè entro il 16 giugno 2015 oppure entro il successivo 16 luglio maggiorando gli importi dovuti dello 0,40%. I contribuenti possono anche versare in rate mensili le somme a debito ed in questo  caso la rateazione dovrà essere completata entro il mese di novembre.



Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono: Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo MelucciQuesta rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

A colf, badanti e baby-sitter un bonus di 500 euro per due mesi

E' operativo il bonus a favore dei lavoratori domestici in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus


Un’alleanza oggi per l’italia di domani

Il nostro Paese necessita di una strategia chiara per risolvere le conseguenze economiche portate dall’emergenza sanitaria


Il teatro è longevità, recitare è un elisir di lunga vita

Lo sanno bene i tanti attori che, oggi, calcano la scena ben oltre i supposti limiti di età


Covid-19: i dati conclusivi del sondaggio 50&Più

La ricerca racconta speranze e paure degli over 55, al tempo della pandemia


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.