Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


21
I genitori intestatari di un mutuo per l'acquisto della prima casa del figlio, beneficiano della detrazione fiscale sugli interessi passivi?

I genitori intestatari di un mutuo per l'acquisto della prima casa del figlio, beneficiano della detrazione fiscale sugli interessi passivi?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Mio figlio ha acquistato una abitazione dove ha trasferito la propria residenza (prima casa) in un comune della stessa provincia dei genitori. Il mutuo per l'acquisto però è stato intestato a me e mia moglie. Gli interessi sul mutuo da chi possono essere scaricati? Per opportuna conoscenza, io e mia moglie siamo già titolari di prima casa. Grazie


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 



RISPOSTA

In via generale per usufruire della detrazione degli interessi passivi e oneri accessori pagati in relazione a un contratto di mutuo ipotecario per l’acquisto della prima casa, è necessario che la stessa sia adibita ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto (articolo 15, comma 1, lettera b, del Tuir). Si considera abitazione principale l’unità immobiliare dove dimorano abitualmente il contribuente ovvero i suoi familiari (il coniuge, i parenti entro il terzo grado, gli affini entro il secondo grado).

In merito alle ulteriori condizioni necessarie l’Agenzia delle entrate ha  precisato che il beneficiario della detrazione deve sempre coincidere con il proprietario dell’unità immobiliare (Circolare 29.01.2001 n. 7). Di conseguenza il requisito congiunto di “acquirente e mutuatario” sarà sempre necessario.

Nel vostro caso, pertanto, la risposta è negativa e non potete beneficiare della detrazione fiscale visto che il titolare del diritto di proprietà è suo figlio mentre gli intestatari del mutuo siete lei e sua moglie. Purtroppo nemmeno vostro figlio può usufruire della detrazione in quanto, pur essendo proprietario dell'abitazione, non è intestatario del mutuo.

COSA C'E' DA SAPERE…

Viene riconosciuta la detrazione fiscale del 19% sugli interessi passivi, gli oneri accessori e le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione per mutui ipotecari contratti per l’acquisto di immobili adibiti ad abitazione principale. La detrazione spetta su un importo massimo di 4.000,00 euro.
In caso di contitolarità del contratto o di più contratti di mutuo, questo limite si riferisce all’ammontare complessivo degli interessi,oneri accessori e quote di rivalutazione sostenuti. Se il mutuo è cointestato con il coniuge fiscalmente a carico, il coniuge che sostiene interamente la spesa può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi.

La detrazione spetta a condizione che l’immobile sia adibito ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto, e che l’acquisto sia avvenuto nell’anno antecedente o successivo al mutuo. Se l’immobile acquistato è sottoposto a ristrutturazione edilizia, la detrazione spetta dalla data in cui viene adibito ad abitazione principale, purché questo avvenga sempre entro due anni dall’acquisto.

Il diritto alla detrazione viene meno a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui l’immobile non è più utilizzato come abitazione principale (ad eccezione del trasferimento per motivi di lavoro o del ricovero permanente in istituti di ricovero o sanitari). Tuttavia, se il contribuente torna ad adibire l’immobile ad abitazione principale, può fruire nuovamente della detrazione in relazione alle rate pagate a decorrere da quel momento.

La detrazione è anche riconosciuta per gli interessi passivi corrisposti da soggetti appartenenti al personale in servizio permanente delle Forze armate e Forze di polizia a ordinamento militare, nonché a quello dipendente dalle Forze di polizia a ordinamento civile, per i mutui ipotecari relativi all’acquisto dell’unica abitazione di proprietà, a prescindere dal requisito della dimora abituale.
La detrazione non compete nel caso in cui il mutuo sia stato stipulato autonomamente per acquistare una pertinenza dell’abitazione principale.

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:

Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo MelucciQuesta rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.