Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Quesito Fiscale


03
Chi è in stato di disoccupazione è interessato dal 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate?

Chi è in stato di disoccupazione è interessato dal 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Sono disoccupato da oltre 5 anni e sono 4 anni che non presento il 730 o modello Unico. Dovrei richiedere il 730 precompilato?
Ringrazio anticipatamente per l’attenzione.


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 



RISPOSTA

Il Mod. 730 precompilato rappresenta la novità principale di quest’anno. Il Modello è predisposto dall’Agenzia delle Entrate con i dati di cui la stessa è in possesso, desunti principalmente:

-    dall’Anagrafe Tributaria (per esempio, i redditi di lavoro dipendente, i compensi di lavoro autonomo occasionale, le ritenute fiscali, i dati dei familiari a carico, ecc. ma anche le eccedenze di imposta non richieste a rimborso, gli oneri detraibili in più periodi d’imposta, i versamenti effettuati con il modello F24);
-    dal Catasto e  dagli atti del Registro;
-    dalle comunicazioni a cui sono tenuti alcuni soggetti (Soggetti che erogano mutui, Assicurazioni, Enti previdenziali) che devono inviare all’Agenzia delle Entrate i dati di cui sono in possesso (interessi passivi sui mutui in corso, i premi assicurativi e i contributi previdenziali e assistenziali, i contributi versati per lavoratori domestici).

Il mod. 730/2015 non riguarda però tutti i contribuenti ma solo quelli che hanno percepito nel 2014 redditi di lavoro dipendente e assimilati per i quali l’Agenzia delle Entrate ha ricevuto dai sostituti d’imposta la Certificazione Unica 2015 e hanno presentato per l’anno 2013 il modello 730 oppure, pur avendo i requisiti per presentare il 730, hanno presentato il modello Unico o Unico Mini. La dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate viene predisposta anche per coloro che per l’anno 2013 hanno presentato, oltre al modello 730, anche i quadri RM, RT, RW del modello Unico.
Fatta questa premessa, non avendo Lei presentato la dichiarazione dei redditi lo scorso anno, il mod. 730 precompilato dall’Agenzia non sarà disponibile, ma potrà presentare la dichiarazione (Mod. 730 o UNICO PF 2015) presso un CAF o professionista abilitato.

COSA C'E' DA SAPERE…

La dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate, non è predisposta, invece, se per il periodo d’imposta precedente il contribuente ha presentato dichiarazione integrativa o correttiva per la quale è ancora in corso l’attività di liquidazione da parte dell’Agenzia delle Entrate.
Il modello 730 Precompilato, predisposto dall’Agenzia delle Entrate potrà essere:
•    accettato senza effettuare alcuna variazione;
•    modificato aggiungendo i dati che l’Agenzia inserisce in un separato Prospetto aggiuntivo qualora gli stessi siano da verificare;
•    integrato con nuovi oneri e spese, per le quali spetta il beneficio fiscale, ma  che, di prassi, non sono incluse nel Modello Precompilato dell’Agenzia  (ad esempio le spese sanitarie, le spese per la frequenza di asili nido, le spese di ristrutturazione sostenute nel 2014 ecc.).
Anche se può fare da solo, tuttavia, è sicuramente utile per il contribuente rivolgersi sempre al CAAF, sia per presentare il Mod. 730 precompilato così com’è (mediante accettazione dello stesso senza modifiche) che per modificarlo / integrarlo (ad esempio, per indicare delle spese non riportate che danno diritto ad un maggior rimborso), oppure per presentare il mod. 730 con le modalità ordinarie. In tal modo potrà prima di tutto evitare di commettere errori, affidandosi a consulenti fiscali esperti della materia, per i quali è prevista la frequenza di corsi di formazione ed aggiornamento continuo, usufruendo di tutte le detrazioni, deduzioni spettanti, ma non è tutto.

E’ noto infatti che il CAAF deve esaminare tutta la documentazione relativa alle detrazioni, deduzioni, ritenute, crediti ed eccedenze d’imposta esposte nella dichiarazione, apponendo il cosiddetto “Visto di Conformità”. Ebbene, da quest’anno il “Visto” del CAAF (che si sostanzia nella consegna del Mod. 730 elaborato) vale a porre completamente al riparo da qualsiasi contestazione futura da parte del Fisco il contribuente che si rivolge allo stesso (sempre che il visto infedele non sia stato indotto dalla condotta dolosa o gravemente colposa del contribuente). Infatti, in caso di presentazione del Mod. 730/2015 tramite il CAAF i futuri controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate non si svolgeranno più nei confronti del contribuente, ma riguarderanno unicamente il CAAF che ha trasmesso la dichiarazione, che sarà il solo ed unico responsabile nei riguardi dell’Erario per tutte le somme eventualmente dovute (e non più solo per le sanzioni comminate).

Resta fermo il controllo nei confronti del contribuente relativamente alle condizioni soggettive che danno diritto a detrazioni/deduzioni (ad esempio utilizzo dell’immobile come abitazione principale, relativamente alla detrazione degli interessi passivi sul mutuo ipotecario contratto per l’acquisto dello stesso).

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:

Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo MelucciQuesta rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Indennizzo commercianti: conferme dal Governo

Il nuovo esecutivo intende ampliare la platea di coloro che ne hanno diritto, vista la crisi del settore


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.