Cerca
Registrazione   |  Login
Pause
Percorso di navigazione > Home > Notizie


20
Ristrutturazione edilizia: è possibile usufruire della detrazione del 50% se l'abitazione viene successivamente locata?

Ristrutturazione edilizia: è possibile usufruire della detrazione del 50% se l'abitazione viene successivamente locata?

Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA

Mia moglie e' proprietaria di una seconda casa attualmente a disposizione.

Su tale casa andranno eseguiti lavori di manutenzione straordinaria, e la IRPEF

versata da mia moglie non riuscirebbe ad assorbire tutto il bonus del 50%.

Quale familiare convivente (risiediamo entrambi nella casa principale) mi farò quindi carico di parte delle spese. 

  1. Il fatto che in tale seconda casa possa espletarsi la convivenza va dimostrato in qualche modo o e' sufficiente che la casa sia a disposizione?

  2. Nell'ipotesi di terminare i lavori entro l'anno in corso, se l'anno prossimo o negli anni a venire tale casa venisse affittata, non sussistendo più la possibilità di espletare la convivenza in tale abitazione il beneficio del 50% per il familiare (ex) convivente cessa o rimane inalterato per tutte le restanti rate? 

Cordiali saluti.


       
       
   
 
Scrivi ai nostri esperti
di 50&Più Caaf, invia una mail a:
comunicazione.esterna@50epiu.it

Leggi qui gli altri quesiti fiscali
 
Nota trattamento dati personali
 



RISPOSTA

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che tra i soggetti ammessi all’agevolazione fiscale per il recupero edilizio, vi sono anche i familiari conviventi del possessore o detentore dell’immobile sul quale vengono effettuati i lavori, purché, ne sostengano le spese e quindi risultino destinatari delle relative fatture ed abbiano provveduto al pagamento con bonifico. Lo status di convivenza deve, però, sussistere già al momento in cui si attivano le procedure di inizio lavori.

L’agevolazione spetta per le spese di ristrutturazione di qualsiasi abitazione in cui si esplica la convivenza. Nella Circolare 12.06.2002 n. 50, risposta 5.1, è stato, infatti, precisato che: “… non è invece richiesto che l’immobile sia considerato abitazione principale per il proprietario o per il familiare convivente, essendo sufficiente che si tratti di una delle abitazioni su cui si esplica il rapporto di convivenza” (anche Risoluzione 12.06.2000 n. 184 e Circolare 10.06.2004 n. 24, risposta 1.10).

Pertanto, tutte le abitazioni a “disposizione” del nucleo familiare, ad esempio anche una seconda o una terza casa, possono essere ristrutturate dal familiare convivente. In caso di richiesta da parte dell’Amministrazione finanziaria, lo stato di convivenza può essere attestato anche attraverso una dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

Infine, si precisa, che l’acquisizione del diritto alla detrazione in 10 anni non impedisce la successiva locazione dell’immobile medesimo. Di conseguenza, anche se il diritto alla detrazione è stato acquisito in qualità di familiare convivente su un immobile tenuto a disposizione del nucleo familiare la successiva locazione, non fa venir meno il diritto alla detrazione anche se la convivenza in quell’immobile non è più possibile in quanto lo stesso viene successivamente locato. L’importante è che all’atto del sostenimento delle spese di ristrutturazione la casa oggetto dell’intervento risulti “libera”, ovvero, a disposizione anche del coniuge convivente.

COSA C'E' DA SAPERE…

La detrazione, non è riconosciuta, quando:

 

  • non è stata effettuata la comunicazione preventiva all’Asl competente se obbligatoria;

  • il pagamento non è stato eseguito tramite bonifico bancario o postale o è stato effettuato un bonifico che non riporti le indicazioni richieste (causale del versamento, codice fiscale del beneficiario della detrazione, numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato);

  • non sono esibite le fatture o le ricevute che dimostrano le spese effettuate;

  • non è esibita la ricevuta del bonifico o questa è intestata a persona diversa da quella che richiede la detrazione;

  • le opere edilizie eseguite non rispettano le norme urbanistiche ed edilizie comunali

  • sono state violate le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e quelle relative agli obblighi contributivi. Per queste violazioni il contribuente non decade dal diritto all’agevolazione se è in possesso della dichiarazione di osservanza delle suddette disposizioni resa dalla ditta esecutrice dei lavori - ai sensi del Dpr 28 dicembre 2000, n.445 – (fonte: Guida al 50% su www.agenzaientrate.it).

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:

Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo MelucciQuesta rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Nuova sede del Patronato 50&PiùEnasco in Canada

Con l’ufficio di Mississauga, salgono a 12 le sedi distribuite sul territorio canadese


Quota 100: vecchie e nuove regole?

Al momento non ci sono precise indicazioni sul destino di Quota 100. E il cantiere pensioni resta aperto con la scritta “lavori in corso”


Olimpiadi 50&Più: tutte le classifiche

Le discipline, le coppe e le medaglie dell'unico evento sportivo dedicato agli over 50. Video


Lecce vince il Trofeo delle Olimpiadi di 50&Più

Al 2° posto Lodi e al 3° Venezia. A Lecce anche l'assoluto maschile. Belluno primeggia nella classifica femminile


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.