Cerca
Register   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > NOTIZIE DEL GIORNO > Tecnologia


26
Viviamo in un Paese CONNESSO?


L’Italia si colloca al 25° posto su 28 Stati dell’Unione europea. Nonostante i progressi fatti.


L’Italia è un paese che non sta approfittando delle innumerevoli opportunità offerte dalla rete sia in ambito economico che dei servizi e, a quanto pare, abbiamo anche scarse competenze digitali. Una fotografia impietosa quella scattata dal nuovo indice dell'economia e della società digitali messo a punto dalla Commissione europea . I dati dimostrano anche che all'interno dell'UE la digitalizzazione dei paesi non è uniforme e che i confini nazionali continuano a rappresentare un ostacolo a un vero e proprio mercato unico digitale, una delle priorità fondamentali della Commissione Juncker.

Il nuovo strumento della Commissione fornisce un'istantanea, per ogni paese, della connettività (quanto è diffusa, rapida e accessibile la banda larga), delle competenze internet, dell'utilizzo delle attività online, dai notiziari agli acquisti, dello sviluppo delle principali tecnologie digitali (fatture elettroniche, servizi di cloud, commercio elettronico, ecc.) e dei servizi pubblici digitali quali i servizi di amministrazione e sanità elettroniche.

In questa classifica l’Italia si colloca al 25º posto su 28 Stati membri dell’UE. Nel periodo 2013-2014 l’Italia ha compiuto progressi per quanto riguarda l’integrazione delle imprese nelle tecnologie digitali; tuttavia le imprese italiane sono ancora in gran parte “non digitali” e potrebbero trarre vantaggio da un maggior utilizzo del commercio elettronico (solo il 5,1 % delle PMI vendono online, e il fatturato del commercio elettronico delle imprese italiane è pari soltanto al 4,8 % del fatturato totale). 

L’Italia è in ritardo anche per le connessioni Internet veloci (disponibili solo per il 21 % delle famiglie nel dicembre 2013, la peggiore copertura in tutta l’UE;  solo il 51 % delle famiglie è abbonato alla banda larga fissa, anche in questo caso la percentuale più bassa dell’UE;  e appena il 2,2% degli abbonamenti a servizi di banda larga ha una velocità superiore a 30 Mbps). 

Infine l’Italia deve fare progressi sul fronte della domanda: i bassi livelli di competenze digitali (l’Italia ha una delle percentuali più basse di utenti regolari di Internet nell’UE (59 %), e il 31 % della popolazione italiana non ha mai usato Internet) e di fiducia (solo il 42 % degli utenti di Internet fa uso dei servizi bancari online e il 35 % fa acquisti online) frenano lo sviluppo dell’economia digitale.  Nei servizi pubblici digitali l’Italia è più vicina alla media UE, ma i servizi di eGovernment rimangono scarsi, in parte a causa dei servizi pubblici online non sufficientemente sviluppati e in parte a causa delle scarse competenze digitali.

 

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Invalidità civile 2020: i nuovi importi

Pochi euro per tutti: è la situazione che molti affrontano da tempo, sebbene i trattamenti siano calcolati sui redditi dei singoli


Spese detraibili: dal 1° gennaio è cambiato il metodo di pagamento


Olimpiadi invernali: vince il Trofeo la provincia di Massa Carrara

Secondo posto per la squadra provinciale di Bergamo e terzo per Lucca


Incontri 50&Più in Sardegna

La grande festa de soci 50&Più quest’anno si tiene a Geremeas (Ca) dal 30 maggio al 28 giugno


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.