Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie > CAF > Economia e Finanza


10
Pil procapite: al Sud è la META'

Nel  Mezzogiorno il prodotto interno lordo procapite è di 17,2mila euro, nel Centro-Nord è quasi il doppio. Un quarto degli italiani guadagna meno di 10mila euro l'anno e solo 2 su 100 superano 70mila euro. Lo riferisce l'Istat.

La forbice tra il prodotto interno lordo procapite di un italiano che vive nel Mezzogiorno rispetto al concittadino del Centro-Nord è molto ampia: 17,2 mila euro contro 33,5 mila euro del Nord Ovest, 31,4 mila euro del Nord Est e 29,4 mila euro del Centro. Al Sud il Pil per abitante è quasi la metà (inferiore del 45,8%) rispetto al resto del Paese. Questi i dati dell'Istat riferiti al 2013.
 
Sempre a proposito di Pil per abitante, l'Istituto di Statistica ha registrato una riduzione nel 2013 rispetto al 2011 in tutte le regioni italiane, con l’eccezione di Bolzano e della Campania. Risulta in testa Bolzano con un Pil per abitante di 39,8 mila euro, seguito da Valle d’Aosta e Lombardia (rispettivamente con 36,8 e 36,3 mila euro). Prima tra le regioni del Mezzogiorno è l’Abruzzo, che registra un livello paragonabile a quello delle regioni del Centro, con 23 mila euro. Le altre regioni del Mezzogiorno presentano tutte valori inferiori ai 19 mila euro. All’ultimo posto della graduatoria si trova la Calabria con 15,5 mila euro, ovvero un livello inferiore del 61% rispetto a Bolzano e del 57% rispetto alla Lombardia.

Redditi: uno su 4 sotto 10.000 euro
Per quanto riguarda le entrate annuali, i numeri elaborati dall'Istat evidenziano come, nel 2012, "oltre la metà dei redditi lordi individuali (54%)" sia tra 10.000 e 30.000 euro, il 25,8% sia sotto i 10.000 e il 17,6% sia tra 30.00 e 70.000. Solo il 2,4% (circa 2 su 100) supera i 70.000 euro". Oltre la metà dei redditi lordi individuali da lavoro autonomo - e precisamente il 55,6% - al netto dei contributi sociali, è sotto i 15 mila euro annui. Guardando ai redditi da pensione, invece, la percentuale di quelli sotto i 15 mila euro annui è al 54,9% (di cui il 35% è inferiore ai 10 mila).

Costo del lavoro: 31mila euro

Nel 2012, il costo medio del lavoro dipendente, al lordo delle imposte e dei contributi sociali, è di 30.953 euro all'anno. Il lavoratore, sotto forma di retribuzione netta, ne percepisce poco più della metà (il 53,3%), ovvero 16.498 euro.
Quindi, calcola sempre l'Istat, "la differenza tra il costo sostenuto dal datore di lavoro e la retribuzione netta del lavoratore, il cosiddetto cuneo fiscale e contributivo, è pari, in media, al 46,7%: i contributi sociali dei datori di lavoro ammontano al 25,6% e il restante 21,1% è a carico dei lavoratori in termini di imposte e contributi".

Per saparne di Più: www.istat.it


Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.