Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


21
Il bon ton del CELLULARE

«Poche, semplici indicazioni sono sufficienti a rendere migliore la convivenza tra chi parla al telefono e chi è costretto, suo malgrado, a seguire la conversazione. Una maggiore attenzione all’altro e, perché no, anche alla propria privacy».


L’articolo è tratto dalla Rivista 50&Più numero di novembre

di Giovanni Orso

Suonerie ad alto volume, voci inopportune che raccontano spaccati di vita quotidiana, prendono appuntamenti, litigano con il partner, controllano i figli, si accordano con gli amici. Messaggini che irrompono nel bel mezzo di una conversazione, ai quali, pare, non si possa fare a meno di rispondere nell’immediato. E poi social network a cui stare sempre connessi, foto da fare e scaricare, giochi da sperimentare. La vita senza il telefonino sembrerebbe non essere più tale. Basta salire su di un autobus o un treno per averne la conferma: i passeggeri vengono messi al corrente dei voti a scuola del figlio della signora seduta vicino al finestrino o del comportamento del “capo” di un gruppo di impiegati.

C’è chi descrive minuziosamente i sintomi di una malattia e chi invece racconta come ha trascorso l’ultimo week-end. La regola principale sembrerebbe: parlare ad alta voce, incuranti del disturbo che si arreca agli altri viaggiatori. Stessa regola vale per i decibel delle suonerie: più sono alti, maggiore è (forse) la soddisfazione del proprietario. Che spesso tarda a rispondere, deliziando l’incolpevole platea con la musica del suo smartphone.

Strano ma vero, esiste anche un galateo per l’utilizzo dei cellulari. Ecco i punti principali:

1. Spegnere l’apparecchio quando si è al cinema, a teatro e in luoghi dove è esplicitamente richiesto. 2. Parlare con tono di voce moderato. 3. Tenere il volume della suoneria basso. 4. Non poggiare il cellulare sulla tavola mentre si mangia. 5. Non rispondere al telefono durante una conversazione, o farlo molto brevemente scusandosi con l’interlocutore. 6. Mentre si parla, tenersi ad una distanza di almeno tre metri dagli altri, per non disturbare. 7. Non rispondere agli sms se si è in compagnia. In fondo è solo buona educazione.

In auto, con vivavoce e auricolare
Guidare mentre si parla al cellulare non è consentito dal nostro Codice della strada. L’articolo 173 recita: «È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore (...). È consentito l’uso di apparecchi a vivavoce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani)». Le sanzioni? Da 160 a 646 euro e decurtazione di 5 punti dalla patente.

Per informazioni: www.aci.it/


Stampa

 


AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Premiati i vincitori dei Corti 50&Più

Vince la seconda edizione del Concorso il corto Amarcord sal mèn del regista Dorin Valeriu Mihai


Corti di Lunga Vita, i tre finalisti

La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 12 dicembre alle ore 18.00 al MAXXI di Roma


Thailandia: suggestioni d’oriente

In viaggio con 50&Più Turismo dal 10 al 19 marzo 2019. Un itinerario tra natura incontaminata e antiche capitali


Corti di Lunga Vita, ecco chi sono gli otto finalisti

La finale con la proclamazione dei vincitori si terrà il 12 dicembre al MAXXI di Roma alle ore 18.00


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.