Cerca
Registrazione   |  Login
Percorso di navigazione > Home > Notizie


10
Imu e Tasi: sono previste esenzioni o agevolazioni in caso di comodato d'uso gratuito a un parente?

Imu e Tasi: sono previste esenzioni o agevolazioni in caso di comodato d'uso gratuito a un parente?


Risposta a cura di 50&PiùCaaf


DOMANDA
:  Necessito informazioni in merito al pagamento della Tasi. Abito nel Comune di Arcugnano provincia di Vicenza, mio padre, a me e a altri 3 miei fratelli,  ha dato una casa in comodato d'uso gratuito. Ora mio padre è in pensione con mia madre e un fratello a carico. Vista la situazione chiedo: Imu e Tasi bisogna pagarle oppure esiste un'esenzione?


   



RISPOSTA
: Riguardo allImu i soggetti tenuti al pagamento  dell’imposta sono: il proprietario o il titolare di diritti reali di godimento (come uso, usufrutto, abitazione, superficie ecc.); il coniuge assegnatario della casa coniugale; il coniuge superstite; il concessionario nel caso di concessione su aree demaniali; il locatario nel caso di contratti di locazione finanzaria. Per quanto riguarda la Tasi, invece, oltre al  proprietario, al titolare di diritti reali di godimento e al titolare di diritti personali di godimento (locazione, locazione finanziaria, comodato), sono tenuti al pagamento anche il detentore a qualsiasi titolo dell’immobile (inquilino, comodatario ecc).

Fatta questa premessa, si ritiene che Lei, in qualità di comodatario, non è tenuta al pagamento dell’imposta Imu, che rimane in capo a suo padre possessore dell’immobile, ma essendo Lei detentore è tenuto al versamento della Tasi (vedi il dettaglio in “cosa c’è da sapere” ). Detto ciò, per quanto riguarda la Tasi, le scadenze dei versamenti per l’anno 2014 sono diverse in base alla data di delibera del comune.

Nel caso specifico, il Comune di Arcugnano, in data 22.05.2014, ha deliberato le aliquote Tasi, stabilendo così il versamento dell’imposta in acconto, con scadenza al 16.06.2014, e a saldo, con scadenza il 16.12.2014; più precisamente,  nella misura del 90%  per il possessore dell’immobile e del  10% per il detentore/comodatario.

Per quanto riguarda le esenzioni Imu stabilite in linea generale da DL. 201/2011 e dal D.lgs 23/2011, si specifica che il Comune ha la facoltà di deliberare che venga considerata abitazione principale, l’unità concessa in comodato a parenti in linea retta, entro il primo grado (genitori/figli) che utilizzano l’immobile come abitazione principale per la sola quota di rendita non eccedente euro 500,00, oppure  nel caso in cui il comodatario appartiene ad un nucleo familiare con un Isee  non superiore ai 15.000 euro annui . L’agevolazione si applica ad un solo immobile.

In alternativa alla predetta esenzione, il Comune può anche deliberare un’aliquota agevolata. Ad esempio nel comune di Arcugnano la delibera del 22/05/2014 prevede l’aliquota agevolata del 6 per mille, in luogo di quella ordinaria del 9,6 per mille, per gli immobili dati in comodato a parenti in linea retta (genitori/figli) a condizione che abbiano registrato il contratto e che il comodatario vi abbia trasferito la residenza.


COSA C'E' DA SAPERE...

Il presupposto impositivo della Tasi è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli.

Gli immobili soggetti al pagamento della TASI sono:
  • l’abitazione principale (esente ai fini Imu ad eccezione di quelle di categoria catastale A/1, A/8, A/9);
  • gli immobili ad uso abitativo e gli altri fabbricati in via generale  (seconde case, negozi, capannoni ecc. già imponibili anche ai fini Imu);
  • i fabbricati rurali ad uso strumentale per l’esercizio dell’attività agricola (esenti ai fini Imu);
  • le aree fabbricabili (imponibili anche ai fini Imu).

Sono soggetti passivi del tributo:

  • il proprietario; 
  • il titolare di diritti reali di godimento (uso, usufrutto, abitazione, superfice ecc.); 
  • il titolare di diritti personali di godimento (locazione, locazione finanziaria, comodato)
  • il detentore a qualsiasi titolo dell’immobile (inquilino, comodatario ecc).
La grande novità introdotta dalla Tasi è che l’imposta è dovuta non solo dal possessore ma anche dal detentore il quale, per espressa previsione normativa,  dovrà versare l’imposta sui servizi indivisibili da un minimo del 10% ad un massimo del 30% così come previsto dal Comune nel proprio regolamento. Il possessore a sua volta verserà la differenza che, di conseguenza, potrà variare da un minimo del 70% ad un massimo del 90%.

 

Gli esperti di 50&PiùCaaf che rispondono alle vostre domande sono:
Cinzia Calabrese, Marco Chiudioni, Ada Martino, Romeo Melucci.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana. Se hai una domanda fiscale scrivi a: comunicazione.esterna@50epiu.it.

50&PiùCaaf svolge un qualificato servizio di assistenza fiscale certificato dal visto di conformità, garantito da una polizza assicurativa e dalla competenza dei suoi esperti fiscali. E' scelto ogni anno da oltre 750.000 lavoratori e pensionati.

 Clicca qui per conoscere la sede a te più vicina.

Stampa






AREA RISERVATA 50&PIU' CARD
Sconti e agevolazioni su tutti i servizi riservati ai soci.

COMMUNITY
Accedi allo spazio di incontro, informazioni e proposte.
COLLEGAMENTI UTILI
Accedi alla pagina dedicata ai link di maggiore interesse.

In Primo piano

Il nuovo portale dell'associazione 50&Più

Un sito moderno, dinamico, ricco di informazioni. Si chiama Spazio50 ed è aperto a tutti gli over 50


Natale e Capodanno Insieme

Con 50&Più per trascorrere in compagnia il periodo più festoso dell’anno. Ecco le mete proposte


Pensionati, l’Inps ha avviato la verifica dei redditi 2018-2017

Sono coinvolti oltre 7 milioni di pensionati destinatari delle prestazioni legate al reddito


Italia in... Canto, a Roma le semifinali aspettando Sanremo

Saranno in 50 a contendersi la partecipazione alla finale che si terrà il 16 maggio 2020 al Teatro Ariston di Sanremo


Archivio News


 Forse ti interessano
 anche notizie su...
LAVORO e PREVIDENZA
Assistenza e sanità, sicurezza, pensioni e contributi  (...)

 TEMPO LIBERO
Arte e cultura, viaggi e turismo, scienza e tecnologia (...)

 COSTUME e SOCIETA'
Eventi, salute e benessere, novità per gli over 50, anniversari  (...)

ECONOMIA e FINANZA
Fisco, consumi e tariffe, trasporti, energia e ambiente (...)


 
Per ogni informazione contatta.il nostro numero verde.
La telefonata è gratuita da tutta Italia.